Aprilia RS4 125


di Stefano Gaeta martedì, 31 maggio 2011
La casa di Noale presenta la nuova ottavo di litro sportiva, dall'estetica aggressiva, con ciclistica sovradimensionata e un motore a 4T a iniezione elettronica



All'interno di ogni più prestigioso marchio motociclistico esistono sigle che contraddistinguono i modelli in maniera così evocativa da diventare quasi un brand a se stante. Pensiamo a BMW con la GS, Honda con la CBR, Suzuki con la GSX-R e, sopra tutti, Piaggio con la Vespa.
Anche in Italia, dalle parti di Noale, nel Veneto, c'è un'azienda che produce da anni motociclette che hanno concorso a fare la storia del motociclismo sportivo nel mondo. Non a caso l'Aprilia è la casa più titolata al mondo, con un palmares di 45 mondiali vinti tra motomondiale, superbike e offroad. Qui sportività ha una sigla ben precisa, RS per le moto 2T 125 e 250 (quest'ultima per le normative antinquinamento non viene più prodotta da anni) e RSV per le maxi 4T come l'ultima RSV4, base tecnica per la moto di un certo Max Biaggi.
Ed è proprio dalla moto del campione romano che prende vita la nuova ottavo di litro, la RS4 125, che adotta un moderno propulsore a 4T con raffreddamento a liquido e distribuzione con doppio albero a camme in testa, celato da un "vestito" fotocopia della maxi sportiva V4. L'iniezione è gestita da una centralina elettronica Magneti Marelli e la nuova RS4 rispetta la normativa antinquinamento Euro3.
 
Anche la ciclistica della nuova quarto di litro di Noale non lascia nulla al caso e sfoggia un bel telaio perimetrale, un forcellone asimmetrico entrambi in alluminio e una forcella rovesciata con steli da 41mm di diametro priva di regolazioni. La frenata è affidata ad una pinza ad attacco radiale a quattro pistoncini con disco da 300 mm. Lo scarico è perfettamente integrato nel sottocarena per aumentare l'appeal e accentrare le masse.
La nuova RS4 125 è disponibile in tre varianti di colore, bianca, rossa e nera e nella livrea replica "SBK Max Biaggi". Già disponibile presso le concessionarie, la ottavo di litro è in vendita al prezzo di 4590 euro c.i.m.




Articoli correlati