Moto usate: Yamaha YZF-R1


di Alessandro D'Aiuto martedì, 3 aprile 2018
Questa moto nuova costava parecchio, oggi permette di fare degli ottimi affari, spendendo meno di 10.000 euro e ci si può portare a casa una moto ancora godibilissima e pure bella da vedere



La Yamaha YZF-R1 in vendita tra il 2009 e il 2014 è la maxisportiva che ha portato al debutto l'albero motore "crossplane" e la relativa sequenza irregolare degli scoppi (270°,180°,90°,180°).


Al di là delle prestazioni super, ciò che rende tutt'oggi interessante la sportiva di Iwata è proprio questa sua particolarità tecnica, in grado di offrire un'esperienza di guida diversa dal consueto. Questa R1, infatti, quanto a efficacia complessiva all'epoca non era superiore rispetto alla diretta concorrenza, anche per la non eccezionale agilità nella guida al limite.


Una moto sportiva su cui puntare

Non si può però dire che questa moto peccasse in personalità. Con la più attuale e moderna R1 in vendita già da un paio d'anni, si può quindi tentare il colpaccio puntando qualche usato interessante: insomma, ci si può portare a casa una moto ancora godibilissima e pure bella da vedere. Già, l'estetica sarà pur sempre un fatto personale, ma anche sotto questo aspetto la penultima R1 ci pare invecchiata bene e soprattutto meno velocemente della media delle sportive "jap". In vendita per sei stagioni, nel 2012 riceve pochi ma importanti upgrade tecnici, che non la stravolgono nei fondamentali ma che segnano un prima e un dopo di cui tenere conto.

La novità principale del 2012 è l'arrivo del controllo di trazione su sei livelli di intervento. Il TCS lavora grazie a una centralina elettronica diversa rispetto a quella della precedente versione e sfrutta mappature aggiornate. Se vi piace questa R1, secondo noi il vero parametro da tenere in conto è proprio la presenza o meno del TCS. Lui da solo, in una contrattazione tra privati, può spostare il prezzo della moto di un migliaio di euro. E in fondo li vale, specie se avete il manico per sfruttarlo e se usate parecchio la moto in pista.


 

Il prezzo

A questo proposito siamo in grado di darvi un dato curioso che ci è stato fornito direttamente da Yamaha Motor Europe Italia. Secondo la filiale la contrattazione va fatta "caso per caso", tenendo magari conto degli accessori montati, dello stato di conservazione e dello storico della manutenzione. Per una R1 2009-2011 "stradale" mettete in conto una spesa di circa 8.000/8.500 euro.

Comunque sia, visto il trend del mercato, piazzare una supersportiva può non essere facile, quindi non è escluso che si possa forzare un po' la mano al venditore e spuntare uno sconto rispetto a questa cifra. Come detto, per un modello commercializzato tra il 2012 e il 2014 bisogna aggiungere un migliaio di euro, che portano la cifra a circa 9.000/9.500 euro. Possono sembrare tanti, ma se la moto è tenuta bene giova ricordare che da nuova questa R1 costava più di 17.000 euro.