Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

ADV
Moto & Scooter

Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street

Christian Cavaciuti
di Christian Cavaciuti il 08/07/2024 in Moto & Scooter
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Chiudi

Un nuovo esperimento di blind test: questa volta abbiamo preso due gomme sulla carta ben poco sovrapponibili - le Continental ContiRoadAttack4 e ContiRaceAttack2 - per capire se è possibile confondere la più stradale e la più pistaiola in un uso non estremo tra i cordoli

Continental ha presentato un paio di stagioni fa la quarta generazione delle ContiRoadAttack, gomme sport-touring che si sono negli anni fatte la fama di eccellente compromesso tra usabilità quotidiana e qualità sportive. Qualità che arrivano su questa quarta generazione a poter puntare senza mezzi termini alla pista, magari se la moto che le calza non è una hypersport da oltre 200 CV.

Dall’altra parte della gamma, le pistaiole ContiRaceAttack2 hanno ricevuto un’incarnazione “Street” che consente di usarle anche su strada, tipicamente per chi arriva in circuto a ruote senza caricare la moto in furgone o sul carrello o per chi vuole il massimo delle performance nelle brevi sparate su strada.

Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Le ContiRoadAttack4

Gomma da strada "potenziata" o da pista "ammorbidita"?

La dinastia ormai lunga delle RoadAttack, nate nel 2005 con cintura a zero gradi, ha visto arrivare negli anni la vulcanizzazione differenziata con effetti simili al multimescola e il sistema TractionSkin per accelerare il riscaldamento (RoadAttack2, 2010), la mescola ricca in silice per migliorare le prestazioni sul bagnato (RoadAttack2 EVO, 2013), una nuova scolpitura e profilo per migliorare la maneggevolezza (RoadAttack3, 2017) e finalmente una serie di sviluppi miranti appunto ad elevare il limite di grip, soprattutto agli elevati angoli di piega, e il feedback anche in pista con le attuali RoadAttack4, apparse nel 2022.

Queste qualità hanno elevato le ContiRoadAttack4 al rango di “hyper touring” senza perdere le qualità acquisite con le generazioni precedenti: ottime prestazioni sul bagnato abbinate ad un livello di aderenza superiore nelle diverse condizioni di guida e a un grip sull’asciutto tipico dei pneumatici Sport grazie alla nuova mescola battistrada ed al design battistrada; tecnologia TractionSkin e warm-up ancora più rapido in condizioni di asfalto freddo o bagnato; una nuova fascia ‘slick’ nella parte esterna del battistrada per assicurare trazione alle pieghe estreme.

Possono allora queste gomme “hyper sport” competere con le RaceAttack2 nella loro forma meno estrema, le Street? Parliamo di gomme che hanno comunque una carcassa più rigida, una mescola ricca del componente BLACKCHILI per l’uso su strada ed in circuito, un battistrada quasi provo di intagli e pensate per lavorare anche a pressioni ridotte? Per scoprirlo abbiamo chiamato Edoardo Aquilano, giovane pilota del CIV classe Supersport, e lo abbiamo letteralmente bendato per il nostro blind test!

Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Le ContiRaceAttack2

In pista con la Triumph Daytona 660

Abbiamo montato i due set di gomme su una nuovissima Triumph Daytona 660, che con i suoi 95 CV e i 200 kg in ordine di marcia è perfettamente nel target delle RoadAttack4 e delle RaceAttack2: una bella sportiva media, che si presta volentieri anche a qualche pistata non troppo impegnativa come quella che abbiamo simulato sul nostro tracciato di prova di Vairano. Siamo entrati in entrambi i casi con le pressioni indicate dal costruttore, pur in una calda giornata di luglio.

Abituato alle slick, Edo non ci ha messo molto a distinguere fra le due coperture: a fare la differenza è soprattutto la maggior rigidezza della carcassa delle RaceAttack2, che rende sia più preciso l’anteriore in staccata che più stabile ed efficace il posteriore in percorrenza e accelerazione. Le ContiRoadAttack4 hanno però molte frecce in faretra: una gran bella “leggibilità”, nel senso del feedback che rimandano al pilota che deve prendere decisioni su acceleratore, freno e sterzo; e un tempo di warm-up veramente brevissimo, che si completa in meno di un giro di pista.

Anche ai massimi angoli di piega le RoadAttack4, grazie alla nuova fascia libera da intagli, si sono comportate decisamente bene; sulla Daytona 660, anche non potendo intervenire sulla forcella non regolabile, hanno solo manifestato una vibrazione dell’anteriore in inserimento nelle staccate più dure più marcata rispetto alle sorelle semi-slick.

Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street

Una gomma sport-touring a suo agio anche in pista!

Nel complesso comunque abbiamo avuto conferma della bontà di questi ultimi sviluppi di Continental, in particolare per quanto riguarda le RoadAttack4 che tengono quasi il passo delle più specialistiche SportAttack2 anche nella guida aggressiva, arrivando a non sfigurare persino in pista pur dando il massimo su strada.

Sono gomme che si collocano senz’altro ai vertici della categoria delle gomme sportive stradali, a livelli di assoluta eccellenza. Ma al momento riconoscere una gomma dal DNA racing da una stradale resta possibile anche a occhi chiusi, come ci ha confermato Edo.

Sia le ContiRoadAttack4 che le ContiRaceAttack2 Street sono disponibili per ruote da 17" anteriore (una sola misura 120/70) e posteriore (160/60; 180/55; 190/50 e 190/55; due mescole per la ContiRaceAttack2).

TUTTI I RICAMBI ORIGINALI E I DISEGNI TECNICI DEI MIGLIORI MARCHI SU MOTONLINE
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street
Blind Test: Continental RoadAttack4 VS RaceAttack2 Street

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

ADV