Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Eicma 2019

Moto & Scooter

Bimota Tesi H2: ha il motore sovralimentato!

Christian Cavaciuti
di Christian Cavaciuti il 08/11/2019 in Moto & Scooter
Bimota Tesi H2: ha il motore sovralimentato!
Chiudi

A sorpresa a EICMA arriva la conferma dell’ingresso di Kawasaki nell’azienda riminese, sancita dalla Tesi H2 costruita attorno al motore sovralimentato giapponese

All’inizio – era il 1973 – fu la HB1 con motore Honda 750 Four. La prima SB1 (motore Suzuki) fu del 1976, la prima KB1 ovviamente con motore Kawasaki è del 1978. Negli anni Ottanta arrivano le DB e le YB con motore Ducati e Yamaha rispettivamente, e nel 1990 l’originalissima Tesi 1D sempre con motore Ducati, ma con l’ardita ciclistica basata sul telaio a Omega e doppio forcellone oscillante, anteriore e posteriore, immaginata da Pierluigi Marconi per separare la funzione sterzante da quella ammortizzante.

Pur faticando a trovare una messa a punto ottimale, la Tesi diventa un’icona di Bimota, che la mantiene in gamma come bandiera della propria unicità fino a qualche anno fa, quando con l’ultimo cambiamento societario e l’ingresso della Italian Motorcycle Investment, l’azienda riminese era sparita dai radar.

Bimota Tesi H2: ha il motore sovralimentato!

Della moto si sa più o meno quello che si vede. Che il suo stile si allontana dalle linee morbide e molto italiane delle ultime Bimota per abbracciare un po’ di quel “Sugomi style” fatto di linee spigolose e pronunciate che Kawasaki ha adottato negli ultimi anni

L'attesa è finita, il ritorno di Bimota

Bimota torna ora con un nuovo assetto societario, che vede l’ingresso nel capitale sociale di Kawasaki (al 49,9%) e la presentazione a sorpresa di un modello di cui nulla si sapeva fino a qualche giorno fa: la Tesi H2, che per la prima volta monta un motore Kawasaki, e che motore: il 4 in linea della Ninja H2 con compressore volumentrico e 200 CV. A rigore avrebbe dovuto chiamarsi Tesi 1/K, ma di fronte a buone notizie e soprattutto a una moto come questa non è il caso di andare per il sottile.

Della moto si sa più o meno quello che si vede. Che il suo stile si allontana dalle linee morbide e molto italiane delle ultime Bimota per abbracciare un po’ di quel “Sugomi style” fatto di linee spigolose e pronunciate che Kawasaki ha adottato negli ultimi anni. La Tesi era nata per imbrigliare meno della metà dei cavalli e della coppia sprigionati dal motore H2, ma si sa che della Tesi originale è rimasto ben poco: la crociera anteriore – il cuore dell’avantreno – è stata riprogettata, e anche il telaio non è più a Omega. Ci sono le sospensioni elettroniche Öhlins Smart EC 2.0 e le alette aerodinamiche. E si sa che Pierluigi Marconi, richiamato a Rimini a supervisionare il progetto, è convinto che ne uscirà una moto eccezionale.

Sicuramente prima di poter guidare bisognerà attendere che il percorso di sviluppo si completi; ma con i potenti mezzi di Kawasaki a disposizione, non c’è dubbio che per Bimota inizia una nuova era: e sarà tutta un’altra storia.

Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita
Bimota Tesi H2: la moto della rinascita

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • Sbkduca
    nulla di che alla origine... con quella strana idea di sterzo e adesso sembra un megafono... povera bimota... la vedo dura... tutti fanno moto snelle e lei le fa ciotte ciotte andando a cercare un supercharged... mahhhhhhhhhhhhh che peccato, i lmondo cerca semplicità e qui si elegoia il groviglio di linee e ed il grosso tondo.... il designer chi è?.... son curioso. no grazie neanche per regalo... solo vedere lo scarico mi sovviene una Z gonfiata.. no no,.... brutta strada...

Correlate

Annunci usato