Cerca

Seguici con

Motodays 2019

Moto & Scooter

CB1000R Tribute, Honda special a Motodays

Redazione
dalla Redazione il 27/02/2019 in Moto & Scooter
CB1000R Tribute, Honda special a Motodays
Chiudi

All’undicesima edizione di Roma Motodays sarà svelata una special realizzata su base CB1000R

Sarà svelata durante il salone una special firmata da Honda : la CB1000R Tribute , modello unico realizzato per celebrare i cinquant’anni della Honda Four 750 .  E per l’undicesima edizione di Roma Motodays, anche la mostra tematica dedicata alle “storiche” sarà intitolata “Honda 750 Four . E nulla fu più come prima”. Un titolo che è quasi uno slogan, e che lascia capire anche alle ‘nuove leve’ del motociclismo quanto è stata importante l’apparizione della quadricilindrica giapponese 50 anni fa.

Le origini del progetto

Roma Motodays ha da sempre un’attenzione particolare per le moto d’epoca, e fin dalla prima edizione organizza una mostra tematica che vede protagoniste le ‘storiche’. Per l’undicesima edizione della manifestazione, che andrà in scena in Fiera Roma dal 7 al 10 marzo, la mostra sarà intitolata “Honda 750 Four. E nulla fu più come prima”. Un titolo che è quasi uno slogan, e che lascia capire anche alle ‘nuove leve’ del motociclismo quanto è stata importante l’apparizione della quadricilindrica giapponese, presentata nel 1968 ma approdata in Europa l’anno successivo, e quindi esattamente cinquant’anni fa.
“Per celebrare il cinquantenario di questa moto che ha rappresentato una rivoluzione nel mercato, abbiamo deciso di dedicare alla Honda 750 Four la nostra mostra tematica”, spiega l’ing. Silvio Manicardi, uno degli ideatori di Roma Motodays. “Comunicato questo progetto in Honda Italia, è nata l’idea di creare anche una moto heritage che ricordasse le linee della mitica 750 Four. I designer si sono messi all’opera per creare una factory special, la Honda CB1000R Tribute, che alla fine della fiera potrà essere portata a casa da un fortunato visitatore”.
 
COM’E’ FATTA 

A caratterizzare la Honda CB1000R Tribute sono diversi elementi. A cominciare dalla colorazione, dalle grafiche e dai loghi tributo all’originale CB750 Four K0 del 1968.
La verniciatura, infatti, è blu cangiante proprio come il modello al quale si ispira. I cerchi sono tubeless a raggi Jonich, il terminale di scarico è sdoppiato e firmato da SC-Project. A renderla unica, anche la sella in Alcantara, contrappesi manubrio, specchietti e indicatori di direzione di Rizoma e portatarga Lightech.
 
COME SI VINCE 

Conserva il tuo biglietto d’ingresso, accedi al sito www.motodays.it e compila il form di registrazione inserendo i tuoi dati e il codice del biglietto di ingresso. A quel punto non ti resta che incrociare le dita e sperare di essere il fortunato vincitore che porterà a casa una Honda unica al mondo!
 
LA STORIA 

Quando venne presentata, al salone di Tokyo del 1968, la Honda 750 Four presentava un motore a 4 tempi in linea da 736 cc dotato di distribuzione in testa a catena, con due valvole per cilindro. Questa fu la prima rivoluzione, in quanto all’epoca la stragrande maggioranza delle moto utilizzava la distribuzione ad aste e bilancieri. Inoltre, era dotata di avviamento elettrico, cambio a 5 rapporti e alimentazione con 4 carburatori da 28 mm, per una potenza massima di 69 cavalli a 8.000 giri, che consentiva di raggiungere i 200 km/h e percorrere i 400 metri da fermo in 13,5 secondi, con velocità d’uscita di oltre 160 orari.  In esposizione a Roma Motodays ci saranno diverse versioni di Honda 750 Four, tra cui una K0 Sandcast – il primissimo modello – ma anche alcuni esemplari di Honda 500, 350 e 400, derivate dalla capostipite 750 e di proprietà di appassionati collezionisti privati. La Honda Four, nelle varie cilindrate, è stata venduta in 557.000 esemplari prima di essere sostituita dalla nuova serie dotata di doppio albero a camme.

CB1000R Tribute, Honda special a Motodays
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato