Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

Triumph, svelata la NUOVA Speed Twin

Federico Garbin
di Federico Garbin il 04/12/2018 in Moto & Scooter
Triumph, svelata la NUOVA Speed Twin
Chiudi

La Speed Twin è la sorella maggiore della Street Twin, ma ha ben poco in comune con la “piccola” di famiglia: il motore deriva da quello della Thruxton R e, grazie al peso inferiore, Triumph promette ancora più gusto di guida

Il nome Speed Twin rivela l’ispirazione: si tratta del modello lanciato nel 1938, disegnato da Edward Turner: il primo bicilindrico parallelo della storia della Casa inglese. Ma con la storia, reminiscenze estetiche a parte, la nuova Speed Twin c’entra poco.

La base meccanica è quella della Thruxton R, ma Triumph promette per questa moto un piacere di guida ancora maggiore grazie ad una migliore agilità, ottenuta mediante la completa ridefinizione della ciclistica.

La nuova nata è infatti 10 kg più leggera del modello di derivazione grazie alle ruote a razze in alluminio (e non a raggi), alla batteria più piccola e ad interventi che hanno limitato il peso del bicilindrico raffreddato a liquido, come i coprivalvole in magnesio e i carter laterali con differenti spessori.

Triumph, svelata la NUOVA Speed Twin
Chiudi

Un bicilindrico da 97 CV!

Anche le sospensioni, di tipo tradizionale, (coppia di ammortizzatori regolabili nel precarico al posteriore e una forcella tradizionale non settabile) e il telaio a doppia culla in tubi di acciaio sono inediti.

Lo sono anche gli scarichi, rialzati, e la posizione di guida che, grazie anche alla sella bassa (a 807 mm dal suolo), assicura un miglior comfort di marcia e un più sicuro controllo dell’avantreno. Elettronica? C’è tutto: ABS, controllo di trazione disinseribile e tre Riding Modes (Sport, Road e Rain).

Le prestazioni promettono divertimento: Triumph dichiara una potenza massima di 97 cavalli a 6.750 giri e una coppia massima di ben 112 Nm a 4.950 giri. Tutto per un peso totale di 196 kg a secco.

Arriverà ad Aprile 2019

Dal vivo la nuova Triumph Speed Twin  convince anche esteticamente: belli ed essenziali i parafanghi in alluminio, sofisticate le cover degli iniettori, anch’esse in alluminio spazzolato. A chiudere il cerchio pensa poi l’immancabile serbatoio a goccia da 14,5 litri , il fanale tondo (a led e con tecnologia DRL) e la coppia di strumenti circolari, che nascondono al loro interno pratici schermi Lcd dove tenere sott’occhio tutte le informazioni utili durante la guida. Per vederla dai concessionari bisognerà aspettare aprile , ma i prezzi verranno divulgati già a gennaio (si parla comunque di una cifra vicina ai 13.000 euro ).

Triumph, svelata la NUOVA Speed Twin
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • davefer
    Io ho affittato 2 volte la thruxton r e se la promessa circa il miglioramento del piacere di guida verrà mantenuta, beh, questa moto sarà sicuramente la mia prossima guida. Spero non abbiano sporcato il comportamento dell'anteriore perché è sicuramente uno dei punti di forza della thruxton
  • bisonte54
    Bellissima e divertente
  • Mr.Mechano
    Gli esperimenti con le muscle bike credevo fossero finiti con queste fantastiche moto: Kawasaki ZRX1200, Suzuki GSF1250 Bandit, Honda CB1300 e Yamaha XJR1300. Poi mi chiedo cosa ci sia di inedito in questa parte: "Anche le sospensioni, di tipo tradizionale, (coppia di ammortizzatori regolabili nel precarico al posteriore e una forcella tradizionale non settabile) e il telaio a doppia culla in tubi di acciaio sono inediti." Però 96cv su 196kg sono comunque un bel guidare su strada, né troppo né troppo poco. Per i prezzi lasciamo perdere questo è il periodo delle modern classic per i fighetti del Joe Bar che fanno 4-6 anni di rate per farsi vedere in centro.

Correlate

Annunci usato