Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

Gilera Fuoco: tre ruote incomprese

Marco Gentili il 23/08/2018 in Moto & Scooter

Undici anni fa entrava in commercio lo scooter sportivo con doppia ruota anteriore. Il pubblico non lo ha premiato, eppure oggi è più che mai attuale, grazie a un motore resistente e a dotazioni di prima classe

Gilera Fuoco: tre ruote incomprese
Chiudi
Il Gruppo Piaggio nella sua storia a volte ha prodotto mezzi poco fortunati dal punto di vista commerciale, ma avanzati da quello concettuale. È questo il caso del Gilera Fuoco 500, versione aggressiva nel look e prestazionale dell'altro scooter a tre ruote, il più fortunato MP3.

La storia del Gilera Fuoco

Prodotto nella sola cilindrata 500, il Gilera Fuoco godeva di una linea molto personale e cattiva, dove spiccavano la barra di protezione frontale e soprattutto l'affascinante gruppo ottico a quattro fari. Ma il suo atteggiamento "spinto" e meno familiare rispetto all'MP3 (oltre all'impossibilità di scegliere motori dalle cubature inferiori) ha spesso dissuaso i potenziali utenti dall'acquisto di un mezzo davvero ben riuscito, potente e confortevole, grazie sia alla sospensione a doppio parallelogramma sia al sistema roll-lock di serie, che permette di bloccare le sospensioni e mantenere il mezzo "in piedi" da solo.

I difetti del Gilera Fuoco

Qualche piccolo difetto, a dire il vero, il Fuoco ce l'aveva: in primis il peso non proprio contenuto (244 kg a secco); l'anteriore era stabile ma abbastanza pesante da manovrare; inoltre il piccolo cupolino offriva una protezione scarsa. Oggi, 11 anni dopo l'inizio della sua commercializzazione, il Gilera Fuoco si conferma un ottimo acquisto sul mercato dell'usato, grazie soprattutto alla tenuta di lungo termine del motore monocilindrico da 40 CV: in circolazione si trovano anche esemplari con chilometraggi superiori ai 100mila.

Cosa controllare su un Gilera Fuoco usato

Insomma, chi è in cerca di un tre ruote affidabile può andare a caccia di un Fuoco, ben sapendo che il suo scarso successo commerciale rende molto difficile trovare un'ampia scelta di mezzi nel mercato di seconda mano, al contrario di quanto avviene con gli MP3.

Per chi trovasse un esemplare in vendita da un privato, è facile capire se si tratta di un buon affare con pochi semplici controlli: "Spesso chi ha un tre ruote come il Fuoco ne fa un uso molto violento. Un esemplare che ha sempre vissuto in città è più usurato di uno che ha affrontato viaggi di medio raggio - dice Cristina Furlani di Premuda Moto, concessionario milanese della Casa -. Bisogna verificare il gioco dello sterzo anteriore, che se danneggiato si sistema con 100 euro, e soprattutto i bracci oscillanti posteriori. Per capire se vanno ancora bene bisogna bloccare con le gambe la ruota posteriore e far oscillare a destra e sinistra lo scooter. In questo caso il movimento non deve essere né troppo morbido né troppo duro. In questo caso la riparazione per un gioco eccessivo costa all'incirca 250 euro". Infine occhio al sistema di blocco roll-lock. I motivi di eventuali anomalie possono essere molteplici, dal malfunzionamento del filo e del tasto, fino al sensore della sella o al pressostato".

Capitolo tagliandi: i controlli vanno effettuati ogni 5mila km. I tagliandi dispari (10, 30, 50mila km e oltre) costano 295,32 euro compresa la manodopera, mentre quelli pari (20, 40, 60mila e oltre) sono leggermente più cari (312,82 euro).

Quotazioni Gilera Fuoco 500 

2007 2.300 euro
2008 2.600 euro
2009 2.900 euro
2010 3.250 euro
2011 3.600 euro
2012 3.600 euro
2013 3.900 euro
2014 4.200 euro
2015 4.500 euro

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Prove della redazione
Gilera Fuoco 500
Prove della redazione
Gilera GP 800

Annunci usato