Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

Su Dueruote di Settembre: la comparativa delle maxienduro

il 12/08/2017 in Moto & Scooter

Sono grosse, costose, potenti oltre misura, hanno un'elettronica sofisticata e montano pneumatici tassellati. Sono la BMW R 1200 GS Rallye, la Ducati Multistrada 1200 Enduro Pro e la KTM 1290 Super Adventure R, tre modelli che si presentano come inarrestabili ordigni capaci di affrontare ogni terreno. Sarà vero? Lo potete scoprire nella comparativa delle maxienduro sulle pagine di Dueruote di Settembre in edicola

Su Dueruote di Settembre: la comparativa delle maxienduro
Chiudi

Maxi motori bicilindrici, ruote a raggi, tasselli alle gomme, sospensioni a lunga escursione: il mondo delle enduro oversize è in continuo fermento e si sta specializzando con versioni sempre più estreme. Arrivano una dietro l'altra, equipaggiate da guerra, sbalorditive.

KTM quest'anno ha rincarato la dose con la 1290 Super Adventure R, ruota anteriore da 21" e sospensioni dedicate non elettroniche. BMW non si è fatta cogliere impreparata con la R 1200 GS Rallye, che invece le sospensioni dedicate se le è fatte proprio elettroniche! A detta di molti è la GS più fuoristradistica di sempre. E vogliamo parlare della straordinaria Ducati Multistrada 1200 Enduro, arrivata un anno fa con il suo prodigioso carico di microchip addestrato per gestire ogni possibile situazione? Ora la bolognese sfodera il nuovo allestimento Pro, con colorazione "sabbia", pneumatici tassellati, telaio protettivo in tubi, faretti, scarico Termignoni e cupolino basso, tutto di serie.

Un trio di proposte premium, lussuose, dedicato a chi può spendere oltre 20.000 euro e gettarli tra le pietre di una mulattiera (a proposito, i prezzi che abbiamo indicato comprendono gli optional presenti sulle moto della prova). Nel gruppo di queste esclusive tassellate non ci sarebbe stata male nemmeno la Honda Africa Twin CRF1000L Rally.
Peccato non averla avuta tra le mani al momento giusto.

Hanno un'immagine fortissima. Fanno sognare. Promettono di portarvi ovunque. Vengono pubblicizzate con foto estreme. Ma è vero che possono andare dappertutto? È vero che possono saltare come moto da cross e arrampicarsi come stambecchi tra le sassaie? O è meglio usarle soltanto come fantastiche moto da vacanza tra strade costiere e sterrati o sentieri non troppo impegnativi, senza andare troppo a cacciarsi nei guai? Per scoprirlo l’appuntamento è sulle pagine di Dueruote di Settembre in edicola e subito disponibile nella Digital Edition, cliccando qui!

Scopri le altre novità di Dueruote, vai all'edicola!

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • alicciardo
    Africa Twin - Africa twin 1000 giusta cilindrata e cavalli, consuma poco, costi di gestione accettabili, moto leggera con assenza di vibrazioni, unica pecca riscontrata, le manopole diventano "piccicaticce" per il resto ok
  • trap6320
    150 cv e oltre ma........ - belle si ma con tutti quei cv non si sfruttano neanche in autostrada figuriamoci in offroad poi con quello che costano voglio proprio vedere chi ci fa del fuori strada estremo, al limite qualche sterrato, e poi subito a pulirla, si perche' tutte quelle che vedo sono piu' linde della candeggina,comunque come i vecchi 600 ( honda xr yamaha tt- ktm 600 baja) con quelli si che ti divertivi senza danno
  • monticagiva
    non importa la cavalleria basta divertirsi - sono moto a 360 gradi quasi,vanno usate con esperienza gestire tutto il peso,non semplice in fuori strada,su strada sono eccellenti quindi da turismo a lungo raggio ,magari strade bianche, sterrato leggero ma soprattutto divertimento usando buon senso ci si puo' divertire anche con meno cavalleria leggermente piu leggere spedendo un po meno