Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Eicma 2012

Moto & Scooter

La F4 è cambiata

il 12/11/2012 in Moto & Scooter

La MV Agusta all'Eicma presenterà l'ultima evoluzione della sua maxisportiva declinata in tre differenti versioni

La F4 è cambiata
La MV Agusta F4 RR sarà in vendita a 23.990 euro f.c.
Di questi tempi presentare una nuova supersportiva è una scelta coraggiosa e questo va subito riconosciuto alla MV Agusta che all'Eicma presenterà la nuova F4. Oltre al design aggiornato e ai nuovi gruppi ottici che sono stati affiancati dai led sulla millona varesina arriva un'elettronica ancora più evoluta e raffinata e molte molte raffinatezze.
La nuova MV Agusta F4 My 2013 sarà disponibile nelle concessionarie in tre versioni: la F4 (bianca e rosso/argento) a 16.990 euro, la R (bianca e rosso argento) a 18.990 euro e la versione top RR (bianco perla/nero e rossa e bianca) a 23.990 euro.
La F4 è cambiata
L'attenzione al ruolo della luce ha guidato i designer nella scelta delle grafiche e delle colorazioni, naturalmente, ma anche nella valorizzazione dei gruppi ottici

Al vertice della nuova gamma F4 si pone la RR che racchiude le soluzioni ingegneristiche più evolute, esaltate da una dotazione tecnica d'eccellenza: piattaforma inerziale con sensore di assetto, posizione di guida ridefinita, Ride-By-Wire integrale, sospensioni e ammortizzatore di sterzo Öhlins a controllo elettronico e bielle in titanio da GP. 

L'inedita e completa piattaforma tecnologica di F4 RR è estesa alle versioni F4 R e F4, che condividono anche numerose innovazioni estetiche e funzionali: dai celebri quattro terminali di scarico interamente rinnovati, ora più leggeri e sportivi, ai nuovi cerchi ruota forgiati di ultima concezione e massima leggerezza.

Se il telaio è rimasto invariato il resto è cambiato e non poco. Ma andiamo con ordine. Il nuovo spoiler anteriore integrato nel cupolino ospita le DRL (Daylight Running Lights) di ultima generazione che esaltano il design, così come il nuovo fanale posteriore con tecnologia guidaluce. Cambia il design dei cerchi che sulla F4 hanno razze sottili e una finitura color argento, mentre sulle versioni R e RR sono in lega d'allumonio e ancora più leggeri. Balzano subito agli occhi anche i nuovi scarichi che rimagono si sotto al codino, ma ora sono ancora più corti e compatti. Nuove anche le grafiche e le colorazioni.

 

La F4 è cambiata
Chiudi
Tutta la gamma F4 monterà l'evoluto motore "Corsa Corta": il diametro del pistone è di 79 mm, mentre la corsa è contenuta in 50,9 mm. Il regime di intervento del limitatore è stato innalzato fino a 14.000 giri/min per F4 RR. Profondi gli interventi effattuati sulla distribuzione: le valvole di aspirazione e di scarico utilizzano una singola molla ciascuna invece delle due del modello precedente.
In questo modo il peso delle masse in movimento è stato ridotto, a vantaggio del numero di giri raggiungibile dal motore e della velocità nelle variazioni di giri. I pistoni sono trattati con il procedimento di anodizzazione, in modo da risultare ancora più resistenti e affidabili. Sulla F4 RR le bielle sono realizzate in titanio e l'albero motore è stato ribilanciato. Il circuito dell'olio è stato ridisegnato e ora la temperatura d'esercizio del motore è più bassa, grazie anche alla maggior efficienza del radiatore e ai tubi di passaggio dell'olio motore riprogettati.
Il quattro cilindri in linea Corsa Corta è proposto in due configurazioni di potenza: F4 e F4 R raggiungono i 195 CV, mentre F4 RR si spinge fino al valore record di 200,8 CV.
La F4 è cambiata
La Mv Agusta F4 R sarà in vendita a 18.990 euro
Il sistema MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) ora integrato sulla nuova F4 garantisce l'accurata gestione multimappa del motore e dei dispositivi di assistenza alla guida: controllo di trazione, anti-wheeling e cambio elettronico EAS (Electronically Assisted Shift).Elemento centrale è il Ride-By-Wire integrale: presentato per la prima volta sulla tre cilindri F3 675,è stato sviluppato, evoluto e personalizzato per la nuova F4.

Per la F4 la piattaforma inerziale con sensore d'assetto: esso si avvale di tre giroscopi e tre accelerometri e fornisce alla centralina elettronica le informazioni più complete in merito all'assetto del veicolo, istante per istante.

Il cambio elettronico, di serie sulle tre versioni, riduce l'intervallo di tempo necessario per cambiare rapporto. Inoltre è possibile scegliere oltre alle tre mapature standard anche una quarta che si può configurare in base alle esigenze del pilota. realizzando una combinazione a scelta delle caratteristiche peculiari delle mappe motore predefinite, ossia Normal, Sport e Rain.
La F4 è cambiata
Sulla RR debuttano le sospensioni Öhlins a controllo elettronico
Sulla nuova F4 nella versione base troviamo una forcella Marzocchi con steli da 50 mm di diametro e un monoammortizzatore Sachs completamente regolabili. Sulla F4 R la forcella è la medesima, ma il monoammortizzatore è Öhlins. Sulla RR le sospensioni sono Öhlins a controllo elettronico permettono al pilota di scegliere direttamente dal cruscotto tra differenti setup.

Infine i freni, due dischi anteriori da 320 mm di diametro con flangia frenante in acciaio sono accoppiati alle nuove pinze Brembo monoblocco M50, riferimento assoluto per prestazioni, peso, rigidità, e alla pompa radiale dedicata; l'impianto è completato dalla pinza a quattro pistoncini posteriore e dal disco di 210 mm di diametro.
Su F4 e F4 R le differenze rispetto alla dotazione della F4 RR si concentrano sulle pinze anteriori monoblocco, anch'esse Brembo, ma modello M4.
La F4 è cambiata
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • tromblyfast
    Da togliere il fiato... - Una delle moto piu' belle di sempre, ma la prima F4 e' il top.
  • pao41haga
    Bellissima ma un poco grassottella... - MV rimane sempre splendida ma rispetto alle tendenze attuali ha un che di troppo pesante, di grassoccio. Ora hanno tutte codone mini, mezzo motore a vista, scarico sotto. Dispiace che vendera' pochissimo visto la crisi in giro, chiaro che se facesse qualche mondiale sarebbe meglio, non so la Stock 1000 magari senza spendere esageratamente.
  • giuseppe tubi
    Scultorea - Anche se forse preferivo il frontale del precedente modello, piu' pulito, e' sempre un riferimento estetico per le hypersport. Una scultura.
  • Speed-69
    Senza parole!!!!!!!
  • NicoBoss
    eretico... - paragonarla alla Suzuki, con tutto il rispetto per la Suzuki, e' una bestemmia.
  • Mitzkal
    SBK - Io spero sempre di vedere prima o poi la casa impegnarsi in veste ufficiale nel campionato delle derivate.
  • stone0304
    Calore e bielle - Da quel che si legge in giro, i problemi del precedente modello erano essenzialmente la rottura bielle e banco ed una temperatura di funzionamento altissima. Spero abbiano risolto almeno le magane, per il resto e' come sempre stilosa e bellissima.
  • salvix66
    che mostro - Che bella e quanti cavalli ma chi avra' il coraggio di guidarla ????? E poi quanto costa ???? non tanto comprarla ma mantenerla...... Pero' si sa' al cuor non si comanda per chi la amera' ed e' alla portata di comprarla sicuramente la comprera' ... Bella moto ..
  • kevin 340303
    ci voleva un bell'aggiornamento... - per competere con RSV4 Factory, Panigale Tricolore e S1000RR... spero solo che i cv promessi dalla RR ci siano davvero tutti!
  • Darkcity
    Povera MV. - Per me negli anni e' peggiorata: troppi fronzoli, troppe feritoie, troppi spigoli da Mazinga. E per finire, troppo da salotto. La prima F4 fu moto epocale.
  • Leopoldo54
    bella e' bella...... ma'....... - se non fosse stato per gli scarichi sotto il codino, avrei detto, bella questa Suzuki......
  • moxville
    deciso.. - ..mi vendo l'anima.
  • sberla.79
    Bellissima - Per me esteticamente e' come anche nelle versioni precedenti la piu' bella sportiva che c'e'

Correlate

Annunci usato