Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Eicma 2011

Moto & Scooter

Kawasaki ER-6n: salto in avanti

di Leslie Scazzola il 17/10/2011 in Moto & Scooter

Nuova ciclistica, design aggressivo e diversi interventi minori rendono la bicilindrica di Akashi una moto ancora più divertente e accattivante. Il prezzo è in linea con il modello ancora in commercio

Kawasaki ER-6n: salto in avanti
Chiudi
Si fa presto a dire "entry level": pensi subito a una moto scarna, talvolta mal rifinita, comunque con un appeal limitato al solo basso costo di acquisto. Bene, in Kawasaki ce l'hanno messa proprio tutta per riscrivere questa regola, e il risultato è una ER6-n profondamente rivista nella ciclistica e nella dotazione e, soprattutto, capace di attirare anche gli sguardi dei più esigenti grazie a un design "stiloso" e ricercato, degno di moto di tutt'altra categoria.
La nuova ER6-n rimane quindi una moto estremamente appetibile per il pubblico meno esperto, grazie anche alle dimensioni molto compatte e all'altezza sella a prova di fantino, ma diventa anche una scelta estremamente concreta anche per chi esige una moto funzionale e bella da mostrare, comoda in due quanto divertente tra le curve.
Il prezzo è un altro punto di forza di questa moto e, seppur non comunicato ufficialmente, in Kawasaki ci assicurano che sarà allineato a quello del modello che sostituisce, ovvero intorno ai 6650 euro chiavi in mano (600 euro in più con ABS). Insomma, questa moto di "argomenti" ne ha da vendere.
Ma torniamo alla moto. Il design della nuova ER6-n diventa decisamente più aggressivo rispetto al passato, grazie a un nuovo faro anteriore sfaccettato, cupolino piccolo e oscurato e il codino più corto e appuntito. Linee taglienti e "cattive" come non te le aspetteresti, cui fa il paio una ciclistica inedita. Il telaio ora è a doppio tubo perimetrale e oltre a svolgere una importante funzione di design contribuisce a rendere la moto più snella e leggera grazie all'accentramento delle masse.
Per le sospensioni si segnala l'introduzione di componenti dalla maggiore escursione (15 mm all'anteriore e 2 mm al posteriore) e tarature meno cedevoli, con l'ammortizzatore posteriore che si conferma decentrato sul lato destro e regolabile nel precarico molla.
Il motore, il conosciuto bicilindrico in linea da 649 cc, è stato oggetto di alcuni aggiornamenti allo scarico, dal disegno diverso, all'aspirazione e alla messa a punto dell'elettronica, il tutto al fine di migliorare la risposta del gas nel classico "chiudi-apri" e nell'erogazione ai bassi e medi regimi. Invariati invece i dati di potenza e coppia, rispettivamente 72 CV a 8500 giri e 64 Nm a 7000 giri.
A livello pratico altre modifiche di dettaglio riguardano la nuova (e completa) strumentazione e la sistemazione del blocchetto della chiave davanti al serbatoio.
Kawasaki ER-6n: salto in avanti
In Kawasaki hanno lavorato per ottenere una migliore ergonomia di seduta e per questo, a fronte di un piano d'appoggio invariato nell'altezza, oggi la ER6-n appare ben più assottigliata nella zona di intersezione tra la sella e il serbatoio per consentire un migliore appoggio a terra.
Il manubrio – finalmente, ci vien da a dire – vanta invece un'impugnatura più larga e l'insieme di questi interventi rende la media Kawasaki ancora più pratica e accogliente. Peccato per le pedane che, come accade per il modello ancora in vendita, restano poco distanti dal cuscino, tanto da apparire alte e arretrate, ma solo per chi supera il metro e ottanta.
La maneggevolezza è il punto di forza di questa moto: peso e dimensioni contenuti all'osso, unitamente a un angolo di sterzo incredibilmente contenuto, regalano alla ER6-n un dinamismo assimilabile a quanto offerto da uno scooter di media cilindrata. Semplice e gestibile nel traffico, abbiamo accusato solo una corsa della leva del cambio un po' lunga (come la ER-6n attuale, del resto), mentre è avvertibile la rinnovata verve del motore già a 2000 giri, dove il bicilindrico riprende con disinvoltura e senza il minimo strappo.
Lasciata la città ci avventuriamo in un tortuoso tratto stradale di montagna, dove ci si palesa il buon lavoro svolto dai tecnici di Akashi sulla ciclistica. Rapidissima nei cambi di inclinazione e immediata nel rispondere ai comandi, la ER-6n si trasforma da affabile compagna di viaggio in divoratrice di tornanti, ottimamente supportata dagli pneumatici Dunlop Sportsmart II che ne esaltano stabilità e capacità di piega.
Ovviamente non siamo al cospetto di una sportiva "pura", e per questo è inevitabile mettere a bilancio una forcella che, quando il ritmo si alza, comincia ad accusare un trasferimento di carico un po' brusco in frenata o qualche oscillazione sugli avvallamenti a moto inclinata. È chiaro, comunque, che questa moto offra nel suo mazzo anche la carta del divertimento puro, ludico e fine a sé stesso.
Anche il motore in queste situazioni si trasforma, e basta tenerlo sopra quota 7000 giri per ottenere risposte pronte dal comando del gas e un allungo vigoroso fino a oltre 11000 giri, il tutto accompagnato da un piacevole rumore d'aspirazione che ricorda le moto più sportive.
Con una frenata potente (ma non eccessivamente cattiva nella morsa iniziale) e le pedane che non arrivano mai a toccare terra, scopriamo insomma una moto davvero pronta a tutto, che una volta agghindata con qualche accessorio (ad esempio il cupolino, visto che la penetrazione aerodinamica è pari a zero) potrebbe rivelarsi anche una divertente compagna per i lunghi trasferimenti. E poi "c'è il prezzo", e, di questi tempi, scusate se è poco.
Kawasaki ER-6n: salto in avanti
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • nicob_6
    gostei - Abito in Brasile , e qui questa ancora non he arrivata, e forse non arrivera mai, mi he piaciuta, ma ho trovato strano que la "forcella" posteriore sia diferente del lato sinistro che dal destro. In Brasile quella che abbiamo costa su igli 12000,00 euro, CARISSIMA
  • tigre1974
    ER-6N - bella moto,pure il prezzo,visto considerato il costo precedente della moto,ma peccato per le forcelle anteriori con steli ancora tradizionali,sarebbero stati meglio gli steli rovesciati,per una maggior sensibilita' e stabilita' in curva,per quanto riguarda la cavalleria,be',ho avuto anche moto da 150 cv,ma con 72 cv,su un percorso misto stretto se ci sai fare,nemmeno 150 cv bastano x starti davanti
  • lgfrc
    bella - a parte il telaio e la marmitta, come estetica preferisco la mia anno 2010 verde scelta perche' nel modello 2011 non esiste il verde
  • davidebolz
    Bel lavoro, ma... - Ad Akashi hanno fatto un buon lavoro sulla ciclistica e nel reparto sospensioni, ma la linea e' diventata molto simile a quella della Gladius...
  • bikernero
    da bikernero - bella ..bella...bella... ci sto facendo un pensierino.
  • Alessandro.19
    FORZA KAWA... - Vorrei "spezzare una lancia a favore" della ER-6n e della sorella ER-6f .. la mia moto! Sicuramente non sarano super-sportive da 120-150 o addirittura 200 cv, che onestamente sono poco gestibili sulle ns. strade, anche se stupende da vedere e guidare, ma credo che 72 cv siano piu' che sufficenti per divertirsi e anche parecchio, sapendoci fare... e perche' no, anche in una giornata in pista!
  • simovial
    MI SEMBRA PIU MASCHIA - Cambiata e' cambiata il telaio e' nuovo come pure il forcellone. Io ho la 2010 e ne sono soddisfatto, manca solo un po' di cattiveria ai bassi ma e' colpa dell'euro 3. Penso che questa sia piu' moto della mia, mi da l'idea di non essere pensata solo per la citta' che assomigli piu' ad una Z come filosofia. Spero di poterla provare ad un test day :-)
  • fm125
    Spettacolo! - Mi e' piaciuto guidare la prima ma purtroppo per me e' troppo piccola e l'estetica non mi convinceva; meglio la seconda. Questa e' decisamente meravigliosa! Se non avete avuto modo di provarla fatelo: ve ne innamorerete. Perche' Kawasaki non fa una 750 con caratteristiche analoghe come alternativa alla Z750 che e' troppo sportiva ed invivibile per un passeggero o nei lunghi viaggi?
  • bastard81
    dubbio - alla fine e' il modello precedente con una nova estetica e devo dire che e' piu' guardabile ora... ma resta sempre il dubbio sulla comodita' di guida per persone alte sopra il metro e 80 e la qualita' del reparto sospensioni che purtroppo in questo settore di moto e' sempre molto carente. Speriamo in un miglioramento prima o poi.
  • piega75
    Perfetta! - Per andare a passeggio 72 cv?? Piu' che sufficienti, forcelle a steli rovesciati? Per fare cosa se e' ben tarata chi le tocca piu' le regolazioni, telaio in alluminio? Per risparmiare 5 kg per abassare il tempo in pista? Era ora, e ci e' voluto questo momento, per eliminare inutili gadget, inutili per godersi una moto su strada, per chi cerca prestazioni di alto livello, puntare altrove.
  • alstare571035
    Telaio nuovo - Il telaio tutto nuovo e' la moda del momento, che ci sia lo zampino del Dottore ;-)
  • skAred
    bel lavoro! - avevo la versione 2006 e come prima moto era formidabile ora che l'hanno migliorata potrebbe essere formidabile come seconda moto!bisogna provarla ma mi sa che non lascera delusi
  • pistone0210
    CHE TRISTEZZA!!! - Una moto che rispecchia in pieno il momento, crisi, crisi e ancora crisi. Facile appiccicare qualche plastica in piu', ma i contenuti? Dov'e' la forcella a steli rovesciati pluriregolabile? Telaio in alluminio? Meglio non proseguire... e poi i tanti accorgimenti elettronici. Tempo perso, voglio proprio vedere con 72 CV quanto ce ne sia bisogno, basta un po' di vento contro...
  • mirCazzo
    mah... - Essendo antiAkashi dalla nascita non mi entusiasma molto, ma devo dire che per iniziare e' un buon compromesso estetica/motore/versatilita'/prezzo...
  • akilao
    Ora si' che e' molto interessante - Beh, certo, se un telaio completamente nuovo, gestione motore nuova, sospensioni ritarate e infine estetica parecchio migliorata non sono tutta sta novita', sei fortunato cosi' non ti viene voglia di cambiarla...
  • achab 1956
    Una moto da femmine - onestamente e' una moto leggerina e che consente anche a chi e' molto basso "di cavallo" di salirci in sella poggiando almeno un piede a terra. Col vento laterale ... bho'. Non esistono cupolini after market che consentano di ripararsi altre i 130. Una moto da citta' per ragazze.
  • papik0410
    boh - a me non e\\\\\\\' mai piaciuta,ieri Gerenzano un utente lamentava problemi di frenata con due persone a bordo.La coppia a 7000 giri obbliga a cambiare spesso ma nell\\\\\\\'articolo non se ne parla e sembra tutto ok!
  • badtaste
    estetica - la precedente, ovvero quella che stanno Svendendo adesso , e' proprio inguardabile, quella prima ancora peggio. MA questavolta finalmente si sono impegnati e hanno fatto una moto davvero attraente, delle entry level e' sicuramente la piu bella, se la gioca con la xj-6, ma a me piace di piu questa. Era un peccato non sfruttare il potenziale di una buona ciclistica e un buon motore x causa estetica
  • potami
    INVITANTE - Peccato che ho la necessita' di un uso delle due ruote quotidiano (360 giorni all'anno) , quindi vado avanti con il mio sh300 , altrimenti ci farei un pensierino.
  • mamhulk0602
    Bella.. - Bella! Mi e' sempre piaciuta e quest'ultima mi piace ancora di piu'. Mancherebbe giusto una bella forcella rovesciata stile Versys e sarebbe perfetta. Io sono uno di quelli che pensa che una "vera" non debba per forza essere un milledue..
  • Beppe061216
    Bella e ottima ancora di piu' - Bella! Eccome se e' bella!!! A me non sembra per nulla la stessa minestra riscaldata! Evidentemente se si fosse cambiato tutto, avremmo avuto un altro tipo di moto. Pero', cambiare per peggiorare non ha senso. Anche prima era bella e con caratteristiche, per me, ideali: ora mi piace ancora di piu' e temo che, questa volta, dovro' cedere al suo fascino (quella tutta nera, poi ....) Ciao a tutti
  • camarillo0511
    Bella ma... - Boh, rispetto alla mia ER del 2007, sinceramente non vedo tutta questa novita' "sostanziale". Qui si parla di lifting, aggiustamenti, miglioramenti e... stop. Evidentemente anche alla Kawa seguono il "modello Ducati": se il cavallo e' vincente perche' cambiarlo?
  • p.galli
    bella - mi pare proprio una bella evoluzione, migliora la precedente che gia' andava benone

Correlate

Annunci usato