Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

Libri: Motori a due tempi di alte prestazioni

di Alessandro D'Aiuto il 27/01/2011 in Moto & Scooter

La tecnica del motore "a ciclo breve" spiegata fino all'ultima vite. È quanto si propone il volume di Massimo Clarke ricco di informazioni e di immagini e facile da leggere

É davvero curiosa la storia del motore a due tempi.
Per quasi un secolo dalla sua nascita viene considerato il "parente povero" del più "nobile" fratello dotato di valvole, dagli anni '60 in poi vive una seconda folgorante giovinezza diventando sinonimo di motore da corsa e "finisce" la sua carriera "per decreto", ben lungi dall'aver raggiunto il massimo sviluppo possibile.
Libri: Motori a due tempi di alte prestazioni
All'alba della sua definitiva messa al bando nel motomondiale (dal 2012 sparirà la 125, ultimo "baluardo" duetempistico) può essere interessante rispolverare la tecnica di questa tipologia di motore ingiustamente relegata ad applicazioni limitatissime.
Per un riassunto completo, molto approfondito a livello tecnico ma comunque semplice nella lettura non si può prescindere dal volume di Massimo Clarke.
Nelle sue 168 pagine l'autore spiega praticamente tutto quello che un normale appassionato può desiderare e grazie al consueto stile divulgativo (ma mai superficiale) la lettura risulta quantomai agevole.
Come al solito Clarke riesce ad accontentare sia il lettore "occasionale" sia quello più "tecnico"; l'imponente sezione iconografica (che si avvale di materiale proveniente dalle più importanti Case del settore) riesce a colmare ogni eventuale difficoltà di comprensione.
Per finire una nota un po' personale e forse malinconica: in genere le recensioni di questa tipologia di libri riportano frasi del tipo "quest'opera riassume in sé gran parte della materia, ma non può certo considerarsi esaustiva alla luce delle più recenti scoperte..."
Sarebbe bello poter dire altrettanto di questo libro, ma il nostro timore è che davvero questo volume riesca a mettere la parola "fine" all'argomento.
Ed ogni vero appassionato di moto sente dentro di sé che, in fondo, tutto ciò è un vero peccato.

Di Massimo Clarke
Motori a due tempi di alte prestazioni
Giorgio Nada Editore
168 pagine
Prezzo di copertina: 29,80 euro
ISBN: 88-7911-297-X

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • Fastfabri
    2T bello con i suoi pregi ed i suoi difetti - Dopo tanti anni passati con il 4T son tornato al 2T e mi sembra di esser tornato ragazzo. A passeggio fuma ed e' pigro, ma quando lo si tira un po' gli torna la voce cristallina e la ruota anteriore decolla! E poi la scia di odore che lascia evoca tanti ricordi.
  • DINOSKI
    Due tempi: tuttaltro che morto! - Chi dice che il due tempi e' morto? Chiedetelo a KTM o a Husqwarna o a Gas Gas. Forse e' morto a casa dei giapponesi che per motivi commerciali hanno deciso che non conveniva piu' e per questo stanno cercando di imporre a tutti, come del resto hanno sempre fatto, le loro opinioni. Il 4 tempi ha messo sulla moto gente che non ci sarebbe mai salita ( e' piu' facile ), ma la vera moto da corsa e' a 2 tempi
  • giuliano888
    mai dire MAI ! - magari un giorno si accorgeranno che l'inquinamento non e' cosi' superiore (se si calcola il consumo di energia per produrre un 4T e per poi smaltirlo! la componentistica e' nettamente superiore!) non ce' paragone ne storia, il2T e' IL MOTORE ! potenze impossibile da raggiungere da un4T, poi per me che ho vissuto, posseduto ed elaborato il meglio del due tempi (Ciclone, NSR,MITO ecc)... VIVA 2T !
  • stile_86
    Quante ore spese ad elaborare - Quante ore spese ad elaborare un Free 50 con cilindro ?47mm (era piu' veloce di qualsiasi 150 a 4 tempi) e la mia cara Aprilia RS 50 e la sua lancetta andare ben oltre la velocita' massima del tachimetro (120km/h). Bei tempi! Bei 2 tempi!
  • piz0402
    Devo leggerlo - ragazzi io mi ricordo quando fino a notte fonda elaboravo il motore del mio si-montecarlo smontato e posato sulla scrivania della mia camera. Prodotti polini e pinasco, biella pistone testa elaborati, nuovo carburatore ... tutto con chirurigica precisione ... per 5 km/h in piu'. E il mondiale 250 con l'aprilia e reggiani ... eeeehhhh!
  • TRONAZ
    Peccato davvero! - Purtroppo ho l'impressione che questo lavoro (o capolavoro?) arrivi fuori tempo massimo. Lo considero un doveroso tributo al VERO motore da corsa, il 2T, adesso che e' stata decretata la sua fine, immeritata.