Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

Kawasaki Ninja ZX10-R

di Andrea Padovani il 19/11/2010 in Moto & Scooter

Una valanga di CV, una ciclistica più agile ed efficace e un'elettronica sofisticata. Queste le armi della nuova Ninja, praticamente una maneggevole seicento col motore di una maxi. Di contro la rapportatura è un po' lunga e l'erogazione appuntita

Kawasaki Ninja ZX10-R
Losail (QAT) – La prima delle case giapponesi a rispondere all'offensiva europea nel segmento delle maxi sportive è la Kawasaki con la sua nuova Ninja ZX-10R. Una moto rivista in ogni dettaglio: nuovo il propulsore, accreditato di ben 200 CV a 13.000 giri, e inedito il telaio con geometrie riviste in funzione di una migliore guidabilità ed efficacia.

Ma è l'elettronica a stupire: la maxi giapponese è dotata di controllo di trazione "predittivo", in grado di "leggere" lo stile di guida del pilota e anticiparne le mosse al fine di raggiungere la massima efficacia nella guida al limite, permettendo un certo margine di slittamento.
In più c'è la possibilità di montare l'ABS e di selezionare tre mappature (Full, Middle, Low), con quella intermedia di tipo "variabile", nel senso che le prestazioni cambiano a seconda di quanto si agisce sul gas, offrendo una potenza che spazia tra i due estremi.
Di carne al fuoco insomma ce n'è tanta…
Kawasaki Ninja ZX10-R
Il nuovo quattro in linea presenta una disposizione rivisitata dell'albero motore (rialzato rispetto alla precedente versione) e della trasmissione, con l'albero primario del cambio sopra l'altro. La nuova architettura permette di alzare il baricentro e contribuisce a un accentramento delle masse. Il cambio è inoltre estraibile per facilitare la sostituzione dei rapporti nell'impiego racing.
In tema di distribuzione le valvole di aspirazione sono più grandi (da 30 mm a 31 mm) e i relativi condotti più ampi (e lucidati). Anche le valvole di scarico sono maggiorate (24,5 mm). Le camme hanno un'alzata superiore e il loro profilo permette un più spinto "incrocio" delle valvole. I nuovi pistoni presentano un mantello più corto e gli anelli raschiaolio sono più sottili. Gli alberi a camme sono in acciaio (prima erano in ghisa) e contribuiscono alla riduzione del peso.
La nuova centralina del motore pesa appena 242 g (contro i 305 g della precedente versione) ed è sufficientemente piccola per essere alloggiata in una fessura integrata nell'airbox. La nuova batteria invece, oltre ad essere più piccola, pesa meno della metà di quella precedente (da 4130 g a 2040 g).
Davvero sofisticata l'elettronica: la ZX-10R è dotata dell'S-KTRC, ovvero il controllo di trazione Kawasaki che gestisce le perdite di aderenza modificando l'anticipo e tagliando l'alimentazione. Il sistema non si limita a evitare le sbandate, ma gestisce le stesse in funzione della massima prestazione, visto che in termini di efficacia una certa percentuale di slittamento in accelerazione deve rimanere perché l'azione sia redditizia in termini di tempo sul giro.
Grazie a una frequenza di lettura di 5 millesimi dei sensori distribuiti sul veicolo (apertura gas, ruote foniche, marcia, giri del motore…) l'S-KTRC è in grado di "leggere" lo stile di guida del pilota e di prevedere (non prevenire) la perdita di aderenza, permettendo una fine gestione della stessa rimanendo in quella zona di aderenza precaria che viene utilizzata solitamente dai piloti in gara.
Lo stesso pulsante permette anche di selezionare una delle tre mappature del motore: la Low (si ha a disposizione il 60% della potenza disponibile), la Middle (la potenza è limitata ai medi regimi) e la Full. In arrivo anche l'ABS (KIBS), che tuttavia non è espressamente studiato per l'utilizzo in pista (come BMW e Honda) pur presentando un funzionamento che limita l'effetto pulsante sulla leva e ragiona con frequenza maggiore di un pari sistema sviluppato solo per la sicurezza su strada.
La presa d'aria dinamica Ram Air è stata posizionata più vicino al becco, nel punto di massima pressione dell'aria. Il nuovo airbox ha più spazio, consentendo all'aria di entrare nei cornetti di aspirazione dall'alto e migliorando la resa. Il volume dell'airbox è stato aumentato (da 8 a 9 litri) e il nuovo filtro dell'aria offre un'area efficace maggiore di circa il 48%.
I corpi farfallati presentano valvole principali più grandi, da 47 mm contro i precedenti 43 mm. Due gli iniettori per cilindro: quelli nei corpi farfallati sono sempre in aziona mentre quelli soprafarfalla intervengono ai regimi più elevati.
Il nuovo telaio, realizzato in alluminio fuso, è composto da sette parti. I supporti del motore (per le staffe superiori) sono parte integrante delle travi contribuendo alla riduzione di peso. Come il telaio, il forcellone è realizzato in alluminio (3 parti) ed è più lungo del precedente.
Di contro la forcella è meno inclinata e l'avancorsa è stata ridotta (M.Y. 2010: 25,5° e 110 mm. M.Y. 2011: 25° e 107 mm). Il tutto per favorire l'accentramento delle masse e quindi migliorare la guidabilità. Immutato l'impianto frenante.
Kawasaki Ninja ZX10-R
Piccola, compatta, cattiva: la ZX-10R presenta forme affilate, un design accattivante anche se non particolarmente elegante. Specialmente nella zona posteriore, dove spicca un codino cui toccherà abituarsi. Le finiture sono degne di una maxi: plastiche perfette, pedane regolabili, fusioni ben fatte e altrettanto belle verniciature.
Una moto da gara quindi, anche nella posizione di guida che agevola i fantini, meno quelli di statura medio alta: lo spazio a bordo non è molto e le pedane sono un po' troppo avanzate per poter spingere adeguatamente nella guida al limite.
Apprezzabili invece i manubri, ampi e ben aperti a tutto vantaggio del massimo controllo. Il ponte di comando poi è gratificante: non manca l'ammortizzatore di sterzo e la bellissima strumentazione, completa di doppia modalità Strada/Pista.
Un colpetto sul pulsante d'avviamento e il quattro cilindri inizia a sibilare: fin dai primi metri la nuova Ninja mette in campo un'agilità davvero elevata senza tuttavia che nulla sia stato perso del suo proverbiale e solido avantreno.
Box, destra, sinistra, destra: la pista di Doha è larga, piatta, scorrevole. La Kawasaki ci delizia con cambi di traiettoria velocissimi, intuitivi, che ricordano la sorella minore, la Ninja ZX-6R. Minimo sforzo, massima resa: la ZX-10R si lascia dominare con facilità, cambia traiettoria con naturalezza, vola in curva con precisione supportata da un bellissimo avantreno di cui ci si può fidare senza remore. La stabilità alle massime inclinazioni è elevata: ma qui emerge la poca luce a terra delle pedane. Come dire, è facile consumare le punte degli stivali sull'asfalto.
L'avantreno rassicurante si sposa alla perfezione con l'elevata scorrevolezza della moto che emerge soprattutto in staccata e in ingresso di curva: il doppio disco brilla per modulabilità e potenza che portano ad esagerare. Ma il freno motore non disturba e la frizione antisaltellamento mostra una taratura ottima che limita – se non annulla – le sbandate in staccata.
Tanta grazia è supportata da un motore potente, veloce, rabbioso, ma caratterizzato da un'erogazione appuntita: nella mappatura Full, sotto i 9000 giri circa la spinta c'è ma è poco corposa e occorre superare questa soglia per sentire arrivare il tanto atteso "calcio" nel sedere e tirare abbondantemente oltre i 13000. Ancora più morbita ai medi la mappatura Middle, anche se poi, insistendo col gas, agli alti tutto ritorna nella norma dei 200 CV.
Questa caratteristica è aggravata da una rapportatura lunghissima: basti pensare che in seconda si possono superare i 200 km/h di strumento e che sulla pista di Doha proprio la seconda è la marcia più utilizzata (laddove con altre moto di pari cilindrata ed estrazione era la terza…).
E siamo al controllo di trazione: davvero difficile interpretarlo. Soprattutto perché sulle prime è difficile capire quando interviene sull'anticipo o sull'alimentazione, questo nonostante la presenza dell'apposito indicatore sulla strumentazione.
Nella modalità 1, la meno invasiva, la moto corre su un binario e solo esagerando fuori dai tornantini con l'avantreno che punta il cielo il taglio per rimettere giù la ruota anteriore c'è e si sente. Per il resto la moto corre senza alcuna perturbazione, come dire, se un taglio c'è è di anticipo e quasi inavvertibile: per farlo intervenire in maniera netta bisogna esagerare davvero.
Più sensibile l'intervento nel livello 2 ma soprattutto nel livello 3 dove l'indicatore sulla strumentazione che segnala l'intervento del sistema si agita incessantemente ad ogni curva, quando si spalanca il gas. Certo anche qui occorre spingere senza troppo ritegno: il S-KTRC ha una taratura molto sportiva, con un limite molto elevato. E per chiamarlo in causa non ci sono mezze misure: occorre tirare.
Il suo intervento però è sempre morbido: mai un taglio netto di alimentazione (di quelli che disturbano la guida), mai troppa invadenza. Questo sistema lavora come detto soprattutto sull'anticipo, "murando" in presenza di una perdita di aderenza e quasi mai agendo violentemente l'alimentazione. E nella guida questo si sente.
Alla fine il compromesso ideale sembra essere il livello 2, che permette di guidare sciolti senza troppi disturbi, ma anche di essere accompagnati dal S-KTRC che fa avvertire la sua presenza in maniera discreta ma utile.
Motore: 4 cilindri in linea trasversali a 4 tempi, raffreddamento a liquido; alesaggio per corsa 76,0x55,0 mm; cilindrata 998,0 cc; rapporto di compressione 13,0:1. Distribuzione bialbero a camme in testa con comando a catena e 4 valvole per cilindro. Alimentazione a iniezione elettronica e doppio iniettore per cilindro, diametro corpi farfallati 47 mm, farfalla ovale. Capacità serbatoio carburante 17 litri. Lubrificazione a carter umido.

Trasmissione:
primaria ad ingranaggi, finale a catena. Frizione multidisco in bagno d'olio con dispositivo antisaltellamento e comando idraulico. Cambio a sei marce.

Ciclistica:
telaio a doppio trave diagonale in alluminio, inclinazione cannotto di sterzo 25°, avancorsa 107 mm; sospensione anteriore, forcella rovesciata da 43 mm completamente regolabile, escursione ruota 120 mm; sospensione posteriore, forcellone in alluminio con monoammortizzatore orizzontale completamente regolabile, escursione ruota 140 mm. Pneumatici: anteriore 120/70-ZR17, posteriore 190/55-ZR17. Freni: anteriore a doppio disco flottante in acciaio da 310 mm e pinze con attacco radiale a 4 pistoncini contrapposti, posteriore a disco singolo in acciaio da 220 mm e pinza a singolo pistoncino.

Dimensioni (in mm) e peso:
lunghezza 2075, larghezza 715, altezza sella 813, interasse 1425. Peso a secco 198 (201 con ABS) kg.

Prestazioni dichiarate:
potenza 147,1 kW (200,1 CV) a 13.000 giri, coppia 112 Nm (11,4 kgm) a 11.500 giri.
Kawasaki Ninja ZX10-R
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • lucaberg
    utilita' delle moto - Trovo stantia e noiosa la predica sull'utilita' delle moto. Volete una moto utile? Un bel Liberty 125 o un Sh 150 con bauletto fanno al caso vostro. Il resto e' passione, emozione, libidine, adrenalina. Io ho 57 anni, vado in moto da 44 (il primo anno in modo illegale...) e ogni moto mi ha dato emozioni, gioie, delusioni. A parte Kawasaki, che di delusioni non me ne ha date mai...
  • Beps03
    vecchia polemica... - per vincenzo0918:discorso trito e ritrito, il tuo ragionamento vale per il 90% delle moto in circolazione non solo per i 200 cavalli, ne bastano molti meno per superare di molto il limite, io ho una sv650(72cv) fa 210km\h e non e' certo una moto da corsa,anzi e' ottima per imparare. secondo il tuo parametro sono TUTTE inutili (anche l'honda sh lo supera il limite) quindi? Morale,non comprare moto?!
  • vincenzo0918
    A che pro 200 cv? - Da appassionato di moto, qualcuno mi puo' spiegare l'utilita' di avere 200 cv sotto la sella quando le multe per eccesso di velocita' (almeno nell'area fiorentina) fioccano come nulla? P.S.: mio fratello con un "misero" RS 250 con 60cv, tiene tranquillamente teste alle varie R1, CBR 900, ecc. ecc. ecc. Ciao.
  • elbianco
    Per Diktat - Io ho una Kawa zx6r e non Yamaha (ma l'ho avuta). E comunque anche in umbria abbiamo pattuglie a non finire. Pero' a me piacciono le moto nervose da domare e le staccate al limite di aderenza.Devo ricredermi sulla tua competenza e anzi,se capiti in umbria,al passo di Bocca Serriola,cerca una ninja nera con sponsor Jhon Player Special in oro. Ti offro un caffe' ....anche se hai una Ducati!!Slamp.
  • DIKTAT
    E comunque io non ne faccio una questione di marca - Ducati non mi sovvenziona mica. Stavo pensando di fare un salto di qualita' e appunto un pensiero a quasta kawa c'e' stato. Pero' sono indeciso tra laS1000RR che ho provato in pista e questa che L. Bono dice che ha un erogazione troppo appuntita. E' la coperta corta, piu' cavalli in alto e meno schiena in basso; visto che la moto deve anche durare! Sempre convinto sull'uncinetto? non che mi importi...
  • DIKTAT
    Al mio amico elbianco. - Quale santo subito, le cavolate le ho fatte anche io, ma ho lasciato perdere da unpezzo di rischiare i punti per strada. Non so dove sei tu, ma a Roma anche in periferia hai sempre una presenza di vigili ai semafori e pattuglie in giro. La mia non e' saggezza, ma vigliaccheria! Adesso sto piangendo per la battuta sull'uncinetto!!! La yamaha 600 puo fregare la mia ma ci vuole uno bravo... e molto
  • elbianco
    Al mio amico Diktat - Per te io non capisco l'italiano,ma tu di moto ne sai quanto io mi intendo di uncinetto.Con partenza da fermo (semaforo),una Ducati da la paga ad un frazionato in virtu' della coppia disponibile a regimi piu' bassi. Io parlavo di guida in movimento.Sottolineo che vado anche in pista ma tu,mettendo da parte l'ipocrisia che stai palesando,non hai mai fatto bagarre su strada?SANTO SUBITO!!!!
  • KNEESLIDER
    Ninja nel DNA - Non trovo niente della Kawa che assomigli alla RSV4 o altro modello : dal telaio al motore , dalla carena al codone, fino alla posizione di guida (bassa rispetto alle avversarie). Se si pensa alla posizione del mono posteriore, della forcella BPF, alle misure di alesaggio del motore, oppure alle linee taglienti della carena ..... e' proprio una vera Ninja velocissima, efficace e sexy !
  • DIKTAT
    Per elbianco, credo tu abbia problemi di intendere - la lingua italiana: chi se ne frega se svernici alcuni ducatisti, Io ho avuto tante moto e ti dico che stravo parlando di estetica pura e semplice. Magari questa kawa vincera' tutto il prox anno. Non era questo l'argomento. Per quello che invece riguarda la presunta spocchiosita' mia e di altri, la tua arroganza e' palese. Sverici qualcuno ai semafori? E' da patetici. Io preferisco sempre la pista !
  • gius89
    orribol - ragazzi sinceramente questa kawa e' davvero brutta!
  • loprex
    Strana somiglianza - Assomiglia tantissimo all'RSV4
  • elbianco
    Per Diktat - Caro Diktat,non sopporto ne le Ducati nei i ducatisti perche' sono tronfi e pieni della loro spocchiosa nobilta' in quanto possessori di una moto che di esclusivo ha solo il prezzo. Con la mia ninjina 600,guidando di braccia perche' ciclisticamente e' un cancello,ho sverniciato diverse Ducati sia in pista che su strada.La Kawa sara' pure giapponese e impersonale ma ti giuro che se la frusti bene,MORDE
  • DIKTAT
    ben venga anche questa moto - ma come estetica secondo me ducati e mv agusta sono inarrivabili da chicessia. E per quanto mi riguarda se vincera' nel campionato sarei anche contento. Per quanto riguarda l'uso su strada ritengo che possa essere esagerata anche la mia. E a 32 anni non essendo professionista penso sia ora di appendere la tuta al chiodo. Per dueo tre uscite va bene anche una ducati "da sverniciare" , elbianco !
  • Sergio750311
    Era l'ora! - Finalmente una degna erede del modello 2004! Questa nuova ninja incarna perfettamente lo spirito Kawa delle moto del passato... magari non sempre eccezionali esteticamente, ma di sicuro non inferiori a nessuno in fatto di sex appeal! Non del tutto convincente il codino posteriore, ma con un bel monoposto e un portatarga aftermarket puo' senz'altro migliorare, speriamo sia l'anno buono anche in SBK!
  • flaviodueruote
    supersportive? Tutto ok - non sono daccordo con chi continua a dire che le moto di produzione in special modo le super sportive siano troppo potenti per girare su strada,pesanti ecc..ecc.. e comunque lo sanno tutti che si ci puo' far male anche con 15 cv sotto il culo!Secondo me il messaggio che kawasaki vuole dare e' dimostrare alla concorrenza che sono all'altezza per competere alla conquista del mondiale SBK!
  • delani
    Kawasaki ninja - Per Papaiko410 e vero la bmw a dominato la stock ma ha preso sonore batoste nella superbike e dalla APRILIA e non mi si venga ha dire che conta di piu' la stock come dicono i -bmvuisti-, comunque la Kawasaki lo vista al salone di Milano avra' tanta elettronica e una potenza super ma secondo me non ha una bella linea ci sono ipersportive piu' belle.
  • papik0410
    coincidenze - L'ing Parkes ha scritto anche lui che occorrono dati per capire se la Kawa ha superato la concorrente BMW o no!E mette in dubbio la cavalleria,poiche' i Jap la misurano in modo diverso dai tedeschi....Ma il Pado ha fatto anche prove cronometrate? C'e' qualche dato confrontabile con la BMW?E Gli altri ( Honda ,Yamaha e Suzuki) stanno a guardare? Eddai che abbiamo una nuova concorrente al titolo SBK!
  • eduardo1
    Ninja zx10r 2011 - Mi hanno convinto sti giapponesi ri-ninja!!!anno nuovo moto nuova.ciao a tutti.
  • Thin Ice
    kawapower - Le kawa sono cosi'...non bellissime ma moooooooooolta sostanza!!!!!
  • Fabioloni
    Kawasakista convinto! - Ho avuto il piacere di possedere una ninja 900,e visto come andava posso solo pensare che questa belva da 200 cv sia veramente una gran bestia,e magari te la vendessero con quella splendida fanciulla che era sul modello nero alla fiera di Milano!Magari chiedo un po' troppo ma pero' potrebbe essere un bel connubio. Un saluto a tutti ,a chi ama le moto, e le fanciulle in generale Ciao Ciao!!!
  • kawarock
    Bella - Io mi tengo stretta la mia fantastica ZX10 del 2004,bella, ignorante e fabbrica di adrenalina.Pero' questa mi piace molto...Speriamo di rivedere qualche verdona nella zona alta della Sbk.Comunque nessuna moto mi attrae come il Ninja...Grazie Kawa
  • PiniSan
    Umh!! - Ormai e una corsa a chi fa la moto con piu' cavalli , l'estetica nn la curano piu' di quel tanto, nn si sforzano a tirare fuori qualcosa di nuovo o almeno ci provano ma fanno delle moto sempre piu' inguardabili.... anche questa Ninja Zx-10R nn dice proprio nulla, anzi il codino e inguardabile e davanti ormai sono tutte una scopiazzatura dell'altra.....
  • jookie0402
    Che sia la volta buona? - Preferivo quando le moto venivano "elaborate" x le gare SBK/STK partendo da un esemplare da strada, ma visto che l'espediente ha funzionato x aprilia e bmw auguro alla kawa di riuscire nell'impresa vista dal vivo mi ha colpito x i leveraggi del mono e x la compattezza in versione pista X Elbianco non te la prendere con le Ducati gli adesivi toglili a qualche bmw o aprilia
  • lotty0509
    Sconvolgente... - Unica, come solo Kawasaki sa fare. Adesso la prima prova, e gia' si dimostra in gran forma!!!Poi vedremo le altre, e le comparative soprattutto. Pero' aspetto di vederla dal vivo, in concessionario... Grande Kawasaki!!!
  • Vadoa3
    Ninja di nome e di fatto - A me il posteriore piace,le manca un pizzico di personalita' (prendetela verde o sembrera' una delle tante e anche un poco italiana) ma spero che sia la volta buona x la SBK,sembra ci siano tutti gli elementi validi xdare filo da torcere... 200cv troppi? Di sicuro si, all'ora di punta nn certo al fianco del corsaro...
  • J. T. Kirk
    Torniamo indietro di qualche passo .... - Troppo potente, troppo pesante, troppo brutta... e' chiedere troppo alle Jap uno scarico come la RC8? Sembrano fatte solo per vincere il mondiale SBK o STK.... sembra che non interessi alle case vendere le moto....
  • gabbr1
    sempre piu' cv - Bella belva, ma siam sempre li', sulle strade normali e nelle curve piu' di 8000, 9000 giri dove vuoi andare? 200 cv a 13,000 giri, l'hanno studiata per la sbk, dovevano emergere in qualche modo, poi per la pista e' un altro discorso, a proposito esce a dicembre dai concessionari. Ciao a tutti e per divertirsi va benissimo anche un 600.
  • julu
    kawasaki - sara' ma kawasaki non mi ha mai convinto anche se poi vinceva le comparative e' una moto senza anima...
  • pana0607
    kawa e' sempre kawa - Bellissima, indubbiamente riservata a pochi, pistaioli. Per strada indubbiamente fuori luogo e pericolosa. Peccato non aver ne l'eta' e ormai nemmeno piu' il fisico ma e' molto affascinate. Forse una moto che dara' del fili da torcere a tanti in SBK. Fantastica Kawasaki, ricordati pero' anche dei vecchietti.
  • adryfusi1962
    fuori dal tempo - secondo me le odierne mille sono troppo potenti , se uno le usa in pista ok ma per strada ormai hanno raggiunto il ridicolo basta cavalli vogliamo moto leggere!
  • mendie
    Peso - Scrivete che il "peso a secco" e' 198 kg. E' impossibile. Forse volevate scrivere "peso in ordine di marcia".
  • maped2430
    beati giovani che possono provare l'ebbrezza!!! - Come sempre un mezzo fuori dal comune.Brava Kawa"
  • elbianco
    Sconvolgente - Un rassicurante telaio da maltrattare,un motore dall'erogazione appuntita,freni da -4g di decellerazione. Vorrei tanto domare questo mostro e togliere gli adesivi a qualche ducatista. Kawasaki docet!
  • nani.gb
    Ottima - Secondo me sta volta la Kawa ha fatto centro ..............
  • papik0410
    paragoni - non so se il paragone e' possibile,ma quando ho letto che la Kawa metteva in vendita una moto da 200 cv,ho pensato a quelli che hanno comperato in tutta fretta la 1000RR della BMW perche' avendo 193 cv batteva tutti.... La BMW ha venduto oltre 10000 pezzi del suo bolide,non solo,ha sbancato nella Stock ed ha "rischiato" di vincere l'ultima 24 ore! Adesso con la nuova Kawa come andranno le cose?
  • papik0410
    scoperte - Caro Padovani,comprendo perfettamente che preferisci la Ninja alla V7 Racer della Guzzi,ma dammi retta,questi missili hanno uno scopo solo:andare in pista! Per il resto meglio lasciarli a casa...Cerca di farlo capire ai motard che si mettono la tuta con la gobba e poi li trovo in mezzo al traffico ,frenetici,pronti a schizzar via ad un minimo accenno di strada libera.... Buona strada Papik
  • Tonch41
    mah!! - bisogna vederla dal vivo per giudicarla...(p.s. chi sa, quando arriva dai concessionari??) ma a me il dietro sembra quasi una moto "turistica"!!!
  • vedovanza
    Peste Verde.. - Credo che sara' il riferimento un po' come lo fu la zx-10r del 2004..Ma attendiamo la concorrenza..ormai ogni 2 anni sfornano cavalli a go-go..Cmq e' ninja nel dna molto piu' delle due che l'hanno preceduta!!

Correlate

Annunci usato