Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Eicma 2010

Moto & Scooter

Beta: lo stand

il 05/11/2010 in Moto & Scooter

La Casa toscana ha presentato al Salone di Milano un'inedita enduro 350 (al prezzo di 8450 euro f.c.)che va ad affiancarsi alle recenti 400, 450 e 520. Aggiornamenti grafici per il resto della gamma

Beta: lo stand
Al Salone del motociclo di Milano la casa toscana ha presentato tutta la sua gamma a due ruote, dalle piccole enduro e motard 50 e 125 dalle nuove grafiche (tra cui la recente RR 50 Skull, riconoscibile dal teschio alato stampato sulle fiancatine), alle rinnovate Evo da trial e le Enduro RR 400/450/520 spinte dal monocilindrico realizzato direttamente dalla Beta.
Beati gli ultimi perché saranno i primi, vien da dire, visto che la nuova RR 350 di Beta, presentata per ultima nel segmento delle enduro di "mezzo", sarà la prima ad arrivare in concessionaria, dove è attesa già ai primi del 2011, a differenza della diretta concorrente KTM EC 350, l'arrivo della quale è previsto per il 2012.
Le principali novità, nemmeno a dirlo, si nascondono sotto il coperchio delle valvole. Confermata la distribuzione bialbero in testa e quattro valvole in titanio comandate da bilancieri a dito già vista sulle "sorelle" maggiori (soluzione tipicamente utilizzata nel mondo della velocità), sulla "tremmezzo" cambia l'angolo delle valvole (più stretto rispetto a quello adottato per le 400/450) e viene utilizzato un nuovo pistone forgiato e dal disegno del cielo bombato.
Naturalmente variano i valori di alesaggio e corsa (88x57,4 mm per 349,1 cc di cilindrata), mentre l'albero motore e le masse volaniche sono state riviste per una maggiore leggerezza: il risparmio di peso promette di rivelarsi utile anche in termini di maneggevolezza, per fare la differenza soprattutto nei passaggi più impervi.
Un bel colpo per la Casa toscana che intorno al suo propulsore alimentato a carburatore ha disegnato una ciclistica svelta derivata dalle "sorelle" di maggiore cubatura già presentate l'estate appena terminata.
Così all'avantreno si conferma una forcella Marzocchi a steli rovesciati da 50 mm completamente regolabile, così come lo è il monoammortizzatore che lavora su di un sistema a leveraggi progressivi.

Alla luce delle recenti, drammatiche condizioni che il coronavirus sta producendo in Italia e nel mondo, Domus sente l’esigenza di dare un segnale di presenza, interpretazione e sostegno a tutte le attività creative e produttive, italiane e straniere

Cristian Lancellotti

Vai a #BackOnTrack

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Prove della redazione
Beta M4
Prove della redazione
Beta RR Enduro 250 4T

Annunci usato