Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

In ricordo di Talamo

Sono passati già sette anni da quando l'uomo che ha portato le Harley in Italia è scomparso… Noi lo ricordiamo con le sue parole

In ricordo di Talamo
Carlo Talamo, l'uomo, il motociclista che ha fatto della filosofia Harley-Davidson uno stile di vita anche nel nostro Paese con la "sua" Numero Uno, è scomparso proprio sette anni fa. Il tempo vola, ma nell'ambiente, il suo ambiente quello della moto, il suo nome è ancora oggi un'istituzione.A noi di motonline.com piace ricordarlo oggi con le sue parole.
Da quanto tempo avete smesso di parlare alla vostra motocicletta. Da quanto tempo non vi svegliate con la voglia di correre in garage. Da quanto tempo siete stanchi di cambiare una moto al mese. Di vedere sempre più cilindri e scritte strampalate. E strisce colorate. E plastica. E milioni di lire usa e getta. Da quant'è che vi arrabbiate ad ogni motolosalone. Da quanto vi manca una motocicletta. Viva. Vera. Diversa da ogni altra. Che se ne frega dei trecentoallora. E dei casello-casello. Che non è costruita per uccidere. Fermatevi per un istante a pensare. Forse è venuto il momento di tornare alle motociclette...."

Carlo Talamo

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • alceste1951
    uomo giusto - personalmente non l'ho conosciuto,ne ho sentito tanto parlare sia bene che male,io credo sia una persona da ammirare per quanto si e' impegnato nel settore delle moto,peccato che ci abbia lasciato cosi' presto.
  • McGripp
    Un buon ricordo... - In effetti, non mi e' parso bello ricordare Talamo con alcuni commenti negativi. Chi non ha qualcosa da farsi perdonare? Tutti abbiamo pregi e difetti ma secondo me, non per ipocrisia, e' molto meglio cercare nel prossimo il bene che ha saputo dare nel suo vissuto. Io sono una persona che ha ricevuto, gratuitamente, con simpatia e da fratello delle due ruote un sostanzioso aiuto da Carlo.
  • principe0602
    vergogna - In un paese civile e democratico bisogna sempre rispettare anche chi la pensa diversamente da noi.
  • sagittario64
    maledetto (si fa per dire) di un Talamo - avevo da sempre considerato le Harley dei semplici ferri vecchi ed invece un giorno di 3 anni fa mi imbatto in una pubblicita' fatta da Lui su un numero di Motociclismo del '98...morale della favola:la pagina e' incorniciata in camera mia e la Sportster e' nel garage..Grazie Carlo
  • valerio-rk
    carlo talamo - condivido in pieno! noi Harleysti spendiamo il doppio per "correre" la meta' degli altri.......ci sara' un perche'
  • saetta0011
    Sono stato a trovarlo... - ...nel suo piccolo cimitero, in Toscana. In fondo, una cosa semplice semplice, quasi abbandonata. Abbiamo parlato di moto, lui con il suo fare sbruffone e le sue poesie , io a sostenere che la moto e' solo uno stato d'animo. Poi li e' dovuto andar via. Ciao Carlo, amico motociclista lasciato forse un po' troppo solo. Torno a trovarti presto ! I motociclisti (dentro) non dimenticano.
  • rog-sam
    pessimo gusto - mi rivolgo a chi ha lasciato nei messaggi precedenti note poco carine su Talamo; grande maleducazione e pessimo gusto in occasione di una ricorrenza di una persona, tanto amata da molti motociclisti, che e' morta da parecchi anni. vergogna
  • monegasque
    sputare su un morto e' da vili - Carlo Talamo non era un santo, ma non ha mai preteso di esserlo. Pertanto infangare la memoria di chi non puo' ribattere, non mi sembra onesto. Se ho comprato 5 HD (e mai alla N1), lo devo a lui. Un genio assoluto e un poeta con una fantasia senza limiti oltre che un ottimo uomo d'affari. Spero tu possa riposare divertendoti. Io me ne frego, io c'ho la moto! Ciao Carlo!
  • principe0602
    Padrone - L'ho conosciuto nel 1987, mi diede il suo biglietto da visita che diceva: Carlo Talamo, Padrone. No comment. Ho comprato la prima Harley mentre Carlo andava ancora in bici, ho avuto 5 electra glide e 1 heritage classic, poi dopo 18 anni sono passato ad altre moto perche` quel suo modo di vivere la moto mi stava sui cocones. I veri motociclisti li trovo diversi. I poeti? scrivino poesie.
  • gigliojoe
    Non dimentichiamo la SPEED TRIPLE! - Da quel che ricordo la speed triple l'aveva pensata lui, forse fu la prima naked di nuova generazione. Grazie ancora.
  • harvey2
    ... - ...eh si, peccato che si sia schiantato con uno di quei cancelli schifosi che qualcuno chiama anche moto! Cmq a Milano non ha mai brillato per spiccata onesta'... mi spiace dirlo, ma e' cosi'.
  • eppye
    Un poeta meccanico - Un genio. Un poeta. Innamorato della moto, dei motori in generale. Le sue proverbiali pubblicita': riduttivo definirle tali. Le aspettavo e le leggevo attentamente. Non sarebbe male se venissero raccolte e pubblicate. Ma non c'e' piu' spazio per l'amore per le moto "umane".
  • bluehornet71
    Mai avro' un'Harley ma.... - ...ho iniziato a "vederle" per "colpa" degli editoriali di Talamo. Che in realta' non parlava solo di Harley, o di Triumph, o di Buell, parlava di MOTO, umanizzando e dando personalita' al ferro e ai bulloni e portandonti anche solo per un istante col pensiero al paesaggio che scorre, al motore che vibra e alla liberta' che solo una moto puo' dare. Grazie per il ricordo, ciao Carlo.....
  • nani.gb
    Era speciale. - C'e poco da dire era una persona speciale,e da quando se ne andato il mondo Harley non e' piu' come quando Talamo bazzicava per i negozi della Numero Uno di Milano e ti dava dei consigli sulla moto che avevi appena comperato,era un mito.
  • brisiob
    ? - sono stato suo dipendente nei primi anni novanta, devo dire che il Talamo pubblico non corrisponde affatto al Talamo che ho conosciuto... diciamo solo che non ne conservo affatto un buon ricordo...
  • tremendobieffe
    COMPLIMENTI DAVVERO X IL RICORDO - ho comprato a marzo di quest'anno la mia prima harley proprio da "Lui". In officina ho visto la sua foto con dedica. Mi sono fermato proprio (non so' quanto) a pensare. CIAO TALAMO.
  • phil0301
    Un mito - Nonostante non sia un fan Harley, ho sempre avuto ammirazione per il suo pensiero riguardo alla motocicletta, non mi sono mai perso nessuna delle sue "poesie" Grazie
  • iltulipano_nero
    Tutti lo ricordono per la sua "Numero Uno" - Tutti lo Ricordano per la sua "Numero Uno" ma atri lo rigraziano per le sue creature speciali della "Numero Tre" Grazie.
  • micione06
    CARLO - Sicuramente Carlo e' stato un grande romantico capace di trascinare gli uomini verso questo mondo fatto di ferro e gomma . CHAPEU
  • michele.pasciuta@alice.it
    BELLE PAROLE MA!? - Sono veramente belle le parole del buon Talamo ma ditemi: c'e' qualcuno che e' disposto a perdere il piacere della guida offerto dalle moto moderne ed a tornare a guidare i "ferri vecchi" di qualche anno fa? Io ho 55 anni e da quando ne avevo 14 vado in moto. Ne ho cambiate 25 di moto e vi assicuro che non ho mai rimpianto la "vecchia moto" anzi guardo con interesse la novita' fresca di fabbrica.
  • macy0307
    talamo - E' vero ha portato le HD in italia , e da appassionato di moto le vorrei almeno un paio in garage , ma al tempo predicava bene e razzolava male visto che il destino l' ha portato via mentre era cavalcava una Buell o Triumph ad una certa velocita'. Peccato ciao Talamo
  • gigliojoe
    Grazie. - Da un motociclista che da bambino leggeva le pubblicita' della Numero UNO e si innamorava delle moto per quello che scriveva. Grazie Carlo.... da un motociclista.
  • katanafil
    motocicletta - tutti i giorni per uscire di casa ed andare al lavoro passo dal garage.... e le guardo .... le carezzo con lo sguardo.... ogni giorno penso che vorrei portarle a fare un giro .... ... ogni tanto succede ...
  • McGripp
    Grazie per averlo ricordato! - Succede cosi'. Succede molto spesso. Che il mondo diventi scuro. E le giornate di ferro. Io me ne frego. Io c'ho la moto. Che e' bassa. Con le cromature. Nerissima. Che con le vibrazioni ci sposto la dentiera a quella del quarto piano. Io con la mia moto ci vado a spasso. Da solo. Non guardo nessuno. Soltanto quello che sta' oltre la strada. Mi piaccion le pecore. E molto le galline.
  • stefanomecchia
    magari fosse ancora vivo... - ...e alla Guzzi. L'avrebbe rilanciata alla grande come ha fatto con l'Harley. Invece ci dobbiamo sorbire questi manager Piaggio che non si sa dove vogliono andare a parare. Bha !
  • pirodieg
    bravi - mai avuto un harley e forse mai l'avro', ma condividevo allora la filosofia che ispirava queste parole e oggi sono se possibile ancora piu convinto della loro sensatezza. Riescono nel piccolo miracolo di far coesistere l'essere sensate, appunto, con l'essere rivoluzionarie.
  • taty88
    HARLEY DAVISON TUTTA LA VITA - UN HARLEY e' PER SEMPRE