Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

Peugeot Geopolis 250 ie

il 19/09/2006 in Moto & Scooter

Il nuovo ruote alte della Casa francese punta su linea aggressiva, agilità e maneggevolezza unite a una capacità di carico da record per il segmento. Già disponibile dai concessionari a partire da 4.218 euro

La proposta di Peugeot mira a scardinare la supremazia italiana nel segmento dei quarto di litro: infatti, il diretto concorrente del nuovo Geopolis è proprio il Piaggio Beverly 250, e in Peugeot non ne fanno mistero, confrontando il loro inedito ruote alte con lo scooter di Pontedera e sottolineando che per lo studio del Geopolis si è tenuto conto quasi esclusivamente del nostro mercato.
Il motore è l'ottimo monocilindrico Piaggio da 250 cc a quattro valvole, raffreddato a liquido, omologato Euro 3, che eroga 22 CV, con consumi paragonabili a quelli di un 125: la Casa dichiara una percorrenza di 100 km con 4 litri di carburante.

Esteticamente il Geopolis si fa notare per le linee aggressive (è stato premiato dalla Motorcycle Design Association) in particolare quella dello scudo anteriore, con i fari a lampade alogene mutuati proprio dalle auto del Leone: nell’insieme risulta sportivo ma elegante, così da adattarsi a tutti i gusti, compresi quelli femminili.
La strumentazione è molto piacevole, con il grande tachimetro analogico affiancato da due elementi circolari che indicano la temperatura del liquido di raffreddamento, l’orologio e il livello carburante.

Più in basso, nel retroscudo, è sistemata la presa da 12 Volt ma non c'è posto per molto altro.
Nel sottosella troviamo la grande rivoluzione: contrariamente agli altri scooter a ruote alte, il Geopolis ha un vano in grado di ospitare due caschi jet di cui uno con visiera. Peccato solo non sia stata prevista una sede per la grossa catena Abus (optional), per cui invece è presente un gancio esterno, utilizzabile solo in fase di parcheggio.

I colori disponibili: sono i quattro più commerciali: grigio, nero, blu e bordeaux.
Considerata la bella linea del 250, forse manca un colore piùsgaragiante in grado di esaltarne la silhouette.
Il Geopolis è già disponibile nei concessionari in tre versioni: Premium da 4.218 euro, City da 4.318 euro c.i.m. con la catena Abus creata ad hoc ed Executive che oltre alla catena prevede l’ABS/PBS il cui prezzo da definire, si aggirerà circa attorno ai 4.900 euro c.i.m.

Il Peugeot Geopolis è uno scooter per tutti, anche se ha una sella alta (purtroppo anche un pò rigida...): 805 mm da terra e spigoli ben definiti. Tuttavia anche per chi non è molto alto, lo scooter risulta facile e immediato, grazie ad un baricentro ben bilanciato e ad una maneggevolezza che ben si adatta al traffico congestionato.
La posizione di guida è comoda, con la schiena dritta e le braccia distese: tendenzialmente si sta in punta di sella, con lo sguardo che spazia più in alto del parabrezza di serie.

Le ruote da 16'' sono un toccasana nel continuo zigzagare cittadino, come le sospensioni tarate sul medio-rigido, che però hanno una risposta a volte troppo secca, che fa sobbalzare sugli ostacoli più impegnativi. Inoltre è possibile regolare su quattro posizioni gli ammortizzatori posteriori.
La risposta del motore è scattante e l’erogazione fluida: all’apertura del gas il Geopolis scatta subito, anche se la curva dell’accelerazione subisce una lieve flessione subito dopo, salvo poi riprendere vigore.

Nelle due versioni base la frenata è di tipo tradizionale, ma si può scegliere anche integrale abbinata all’ABS, e con i dischi singoli risulta sempre molto efficace e soprattutto modulabile.
Del Geopolis stupisce la leggerezza, soprattutto all’anteriore, che lo rende fruibile e piacevole, sia nel breve sia nel lungo raggio. In più è stabile anche attorno ai 110/120 km/h, velocità che raggiunge senza troppa fatica.

Peccato che scaldi parecchio come è successo a noi nel nostro giro per le strade di Roma: le pedane e il tunnel risultavano molto caldi; in più gli oggetti riposti sotto la sella o nel vano anteriore, erano ''cotti'' all punto giusto. Un difetto che i progettisti hanno rilevato in questa sessione di prove e che hanno promesso di risolvere.

In coppia il Geopolis è comodo: le pedane estraibili del passeggero sono ben studiate, poste alla giusta distanza senza disturbare il pilota.
Tra gli accessori ci sono un comodo schienalino, il bauletto (proposto in tre versioni), il GPS Tom Tom, il Bluetooth, tutti gli accessori da pioggia, i deflettori laterali e un sistema d’allarme supplementare.

Motore: 1 cilindro a 4 tempi, raffreddamento a liquido; alesaggio per corsa 72,0 x 60,0 mm, cilindrata 244 cc. Distribuzione monoalbero a camme in testa, 4 valvole. Alimentazione a iniezione elettronica, capacità serbatoio carburante 13,5 litri. Lubrificazione a carter umido.

Trasmissione: frizione automatica centrifuga, cambio con variatore continuo di velocità, finale a ingranaggi.

Ciclistica: telaio a doppia culla in acciaio; sospensione anteriore: forcella telescopica da 37 mm, sospensione posteriore, doppio ammortizzatore regolabile nel precarico molla su quattro posizioni. Cerchi da 16", pneumatici: anteriore 110/70-16, posteriore 140/70-16. Freni: anteriore a disco singolo in acciaio da 260 mm e pinza a 2 pistoncini, posteriore a disco singolo in acciaio da 226 mm e pinza a doppio pistoncino.
Dimensioni (mm) e peso: lunghezza 2.178, larghezza 500, altezza sella 805. Peso a secco 161 kg.

Prestazioni dichiarate: potenza max 22 CV (16,2 kW), coppia 19,7 Nm (2,0 kgm).

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • deliobordi
    Peugeot e Motoimport curare i propri Clienti - Acquisto da MOTOIMPORT Roma, un Geopolis 250; lo ritiro il 20 SETTEMBRE e in data 29 settembre lo riconsegno a Motoimport perchè dopo 20 minuti di percorrenza perde potenza, procede a singhiozzo e mi lascia per strada. Il giorno 1 ottobre il respons. della ditta mi dice che è guasta la "bobina"(') la ordinata alla Peugeot e non sa quali siano i tempi di riconsegna. Come proseguirà? vi informer

Correlate

Annunci usato