Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Moto & Scooter

DITech di Aprilia

il 04/07/2000 in Moto & Scooter

La Casa di Noale fa il proprio ingresso tra i costruttori di motori e cambia prospettiva ai motori a due tempi

DITech di Aprilia
Il motore DITech dell'Aprilia, un due tempi dalle emissioni estremamente ridotte
La Casa di Noale fa il proprio ingresso tra i costruttori di motori e cambia prospettiva ai motori a due tempi


di Alberto Dell'Orto
Aprilia ha presentato un'evoluta unità di 50 cc (la sede produttiva è a San Marino), montata sul proprio scooter SR e dotata di un nuovo sistema di iniezione di carburante, denominato DITech (Direct Injection Technology), che ha permesso di ottenere significativi miglioramenti delle condizioni di funzionamento.

Il due tempi tradizionale ha infatti il suo tallone d'Achille nel travaso di miscela fresca (aria/benzina) direttamente dai travasi allo scarico, con le note conseguenze sui rendimenti e sulle emissioni inquinanti. Il nuovo sistema di iniezione diretta (che inietta, cioè, il carburante direttamente nel cilindro) è applicato alla testata e immette la benzina solo quando il pistone, risalendo, ha già chiuso la luce di scarico. Sfruttando poi il fenomeno della carica stratificata (lo "spruzzo" di carburante è più ricco all'esterno e più povero al centro) e una speciale candela, è stato possibile ottenere una combustione con rapporti aria/benzina molto più magri rispetto ad un motore tradizionale.

Il risultato? Una riduzione degli agenti inquinanti (senza catalizzatore) pari al'80%, del consumo di carburante del 40% e di quello di lubrificate (che non viene più "aggredito" dalla benzina) del 60%. L'Aprilia sta valutando la possibilità di estendere questa applicazione anche ad altri modelli della gamma.



DITech di Aprilia
Il motore DITech dell'Aprilia, un due tempi dalle emissioni estremamente ridotte

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.