Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Equipaggiamento

Marzocchi guarda alla Cina

Redazione
dalla Redazione il 03/01/2022 in Equipaggiamento
Marzocchi guarda alla Cina
Chiudi

L'azienda bolognese ha siglato un accordo con la cinese QJ Motor per l'apertura di uno stabilimento nella provincia di Zheijang

Marzocchi, la storica azienda di sospensioni per moto, fondata nel 1949 dai fratelli Stefano e Guglielmo Marzocchi, ha stretto un accordo con Zhejiang Mazhuoke Machinery Manufacturing, parte del gruppo QJ Motor, per allestire uno stabilimento produttivo nella provincia cinese di Zheijang, a sud di Shanhai, dove saranno prodotte le sospensioni per il mercato interno e per l'esportazione. Ricerca e sviluppo rimarrebbero invece in Italia. 

Ricordiamo che nel 2008 la Marzocchi fu rilevata dal gruppo americano Tenneco, che ha cessato la produzione di sospensioni per moto nell'estate del 2015. Nel 2016, il gruppo di investitori italiano VRM ha rilevato questa area del business ed è riuscito ad aumentare le vendite da otto ai 32 milioni di euro odierni, con la produzione rimasta a Zola Predosa, alle porte di Bologna, mentre Fox ha acquistato il reparto relativo alle sospensioni dedicate alle biciclette e ha trasferito la produzione a Taiwan.

Marzocchi guarda alla Cina
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.