Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”

Marco Gentili
di Marco Gentili il 21/02/2024 in Attualità
Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”
Chiudi

Il numero uno di Padana Sviluppo: “Con Kymco rapporti ottimi. Valutiamo sempre nuovi accordi di distribuzione, ma servono marchi con una gamma europea. L’elettrico? Difficile da far digerire ai clienti”

Nato negli Anni 80 come Proma (vi ricordate gli scarichi per scooter?) e diventato grande come importatore di Kymco in Italia, Padana Sviluppo oggi gestisce un portafoglio di marchi davvero corposo, che spaziano dagli scooter alle moto premium. L'inizio dell'anno è il momento giusto per fare il punto dello stato dell'arte con Stefano Gianotti, il numero uno dell'azienda bresciana.

Gianotti, partiamo da una domanda a bruciapelo: ultimamente gira tra gli addetti ai lavori la voce secondo cui la vostra strada e quella di Kymco (di cui siete distributori storici) si stiano separando. 

“(ride; ndr) Questa voce gira da qualche anno ormai... Ma non c’è niente di vero dietro, tant’è che a marzo andrò a Taiwan per parlare con Kymco di progetti futuri. Noi da anni curiamo il loro R&D qui dall’Italia. E non vedo nubi all’orizzonte. Il problema è che molte voci ci riguardano perché i brand che distribuiamo fanno gola”. 

Per esempio? 

“Vedi il caso di CFMoto, con cui abbiamo concluso un accordo di distribuzione di 5 anni più un’opzione per altri 5. Secondo alcuni CFMoto vorrebbe già cambiare distributore. Ma si tratta di voci messe in giro ad arte per disturbare le operazioni. La cosa ci lascia indifferenti: è da quando ho iniziato negli Anni 80 con Proma che si dice che Padana Sviluppo è sull’orlo del fallimento. E noi siamo ancora qui. Nessuno dei nostri brand ci vuole lasciare, anzi...” 

Oltre a Kymco, Voge, CFMoto, Lifan e Yadea, avete altre cose che bollono in pentola? 

“Non passa settimana che non venga avvicinato da operatori stranieri interessati a entrare sul mercato italiano insieme a noi. Al momento però non trovo nessuno che mi convinca fino in fondo. Il fatto è che devo trovare un brand che abbia una gamma adatta al nostro mercato. E che non vada a sovrapporsi con ciò che abbiamo già in casa, e che in parte va già oggi in conflitto”. 

Si riferisce a Voge e CFMoto? 

“Su alcuni modelli le due gamme si sovrappongono, è chiaro. Ed è anche per questo che abbiamo lavorato sulla rete vendita per separare i due marchi. Non volevamo che un concessionario fosse costretto a scegliere e a sacrificare uno a discapito dell’altro”. 

Il 2023 è stato un anno positivo per voi?

“Con Kymco continuiamo a crescere, nonostante lo scorso anno l’azienda abbia avuto grossi problemi con le forniture di semiconduttori. CFMoto ha lavorato bene, mentre Voge ha una gamma in continua espansione, anche sul fronte degli scooter, che ci fa incrementare le quote di mercato”. 

E sul fronte dell’elettrico? 

“Siamo presenti con Lifan e Yadea, ma noto che il pubblico ha ancora molte resistenze nei confronti di questo tipo di prodotti, nonostante gli incentivi e le pressioni politiche di alcune grosse amministrazioni locali. Ad ogni modo i nostri concorrenti sono tutti in evidente difficoltà finanziare o distributive, per cui credo che alla fine il mercato dell’elettrico sarà un affare per tre-quattro operatori, ossia quelli con le spalle più larghe e la tecnologia più avanzata. E di questo passo noi ci saremo di sicuro. Con Yadea ad esempio arriveremo anche con veicoli dotati di batterie al grafene”. 

Invece cosa promette il 2024? 

“Sarà un anno positivo, almeno se lo valutiamo dal punto di vista degli ordini dei concessionari arrivati finora. Modelli come la Voge Valico DS900X o la CFMoto 450MT, che saranno a brevissimo in vendita, hanno già riscosso ampi consensi tra la clientela. Con Voge continuiamo a fare ottimi risultati con la Valico 525 DSX, mentre CFMoto ci dà soddisfazioni con la gamma adventure, in particolare 650 e 800. Inoltre continuiamo a investire: abbiamo un sistema robotizzato per la gestione dei ricambi: con tanti marchi e decine di modelli nuovi e vecchi, rappresenta un tassello fondamentale per la soddisfazione di officine e clienti finali”. 

 

TUTTI I RICAMBI ORIGINALI E I DISEGNI TECNICI DEI MIGLIORI MARCHI SU MOTONLINE
Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”
Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”
Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”
Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”
Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”
Gianotti: “Nuovi brand? Mai dire mai. Intanto ci godiamo Voge e CFMoto”

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.