Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Honda: entro il 2030 30 modelli elettrici in gamma e 4 milioni di vendite

Christian Cavaciuti
di Christian Cavaciuti il 29/11/2023 in Attualità
Honda: entro il 2030 30 modelli elettrici in gamma e 4 milioni di vendite
Chiudi

La conferenza sull’elettrificazione annuncia l’ambizioso percorso di Honda per restare protagonista anche nel mondo elettrificato: gamma completa, costi dimezzati e lo stessa ricerca dell’eccellenza che l’ha resa famosa nel mondo

Il 2030 sembra sempre lontano, ma siamo nel 2024 e per l’industria il 2030 è già domani. Il mondo va veloce e anche Honda accelera. Oggi la Casa di Tokyo ha annunciato la sua strategia per l’elettrificazione della sua gamma.

Assistere alla conferenza stampa è in un certo modo rassicurante. Rispetto all’irruenza un po’ disordinata dei cinesi e alla minaccia che l’elettrico soppianti il motore a benzina, i dirigenti giapponesi non si scompongono, e sono chiari: Honda non rallenta sullo sviluppo del motore termico e non abdica al suo ruolo di leader e alla sua storia. Il progetto è quello di affiancare alla gamma a benzina una gamma elettrica che confermi la qualità a prova di bomba, la facilità di uso e l’ingegneria raffinata che sono da sempre riconosciute a Honda.

Il mercato elettrico è già importante, con circa 5,5 milioni di pezzi stimati nel 2022 di cui la maggioranza venduti in Cina, ma con una significativa crescita di Cina e Sud-Est asiatico. I giapponesi hanno in questo momento una penetrazione ridotta, ma hanno lavorato sottotraccia e i risultati stanno per arrivare.

 

INVESTIMENTO MONSTRE: 3 MILIARDI DI EURO IN 6 ANNI!

Honda ha già introdotto nel 2023 una gamma di 3 scooter dedicati al mercato cinese e l’e: per Giappone ed Europa, di fatto dei cinquantini. Già nel 2024 arriveranno i 110-125 equivalenti, sempre in forma di scooter con batterie swappabili, e nel 2025 in gamma ci saranno oltre 10 modelli comprese delle moto. Entro il 2030 la gamma sarà completa: 30 modelli elettrici a coprire tutti i segmenti, compresi l’off-road e le supersportive, con l’obiettivo di vendere 4 milioni di pezzi l’anno (la stima del 2022 era di 3,5 milioni di pezzi, segno che il mercato elettrico si conferma solido e Honda fiduciosa di poterlo conquistare).

L’investimento per questa transizione sarà enorme: 3 miliardi di euro da qui al 2030, per sviluppare le tecnologie, aggiornare le linee produttive (che potranno essere semplificate, con una lunghezza ridotta del 40% grazie al minor numero di componenti dei veicoli elettrici).

Dal punto di vista del prodotto, Honda ha già pianificato il piano di sviluppo delle batterie, che partendo da quelle a litio ternario (NCM) attuali passerà alle litio-ferro-fosfato (LFP) nel 2025, che faranno da ponte a quelle a stato solido attese per il 2030 trainate dalla richiesta dell’auto.

 

OBIETTIVO: DIMEZZARE I PREZZI

Honda è apparsa ben consapevole del tema dei prezzi, e ha annunciato un ambizioso obiettivo di riduzione dei costi del 50% dei suoi elettrici nel 2030 rispetto agli attuali modelli con batterie swappabili. Le proposte elettriche continueranno a costare di più rispetto a quelle a benzina di pari prestazioni, ma Honda conta che il costo totale di possesso (compresi quindi i costi per carburante e manutenzione) si pareggi su una vita del veicolo di 3 anni, quindi del tutto ragionevole.

Un aspetto importante sarà la connettività, anche in questo caso con alcune tappe già definite dopo l’arrivo dell’Honda RoadSync nel 2020. Nel 2024 Honda offrirà una navigazione evoluta e l’infotainment, nel 2026 la possibilità di personalizzare la navigazione e anche la gestione batteria, e altre features arriveranno entro il 2030. Anno in cui, per inciso, il fatturato generato dagli elettrici sarà importante, ma non ancora maggioritario pesando per circa il 40% del totale Honda contro il 60% dei due ruote a benzina.

Come dicevamo, l’imperturbabilità giapponese che una volta ritenevamo preoccupante ora appare rassicurante. Le persone sul palco sono 3, ma sotto si sente l’immensa macchina operativa di Honda che si riorganizza per arrivare a farcela, a raggiungere i suoi obiettivi al 2030: 30 modelli in gamma, riduzione di costo del 50% per le moto complete, 4 milioni di pezzi venduti e margini operativi del 5%-10%. Alla faccia di chi dice che gli elettrici si vendono in perdita.

 

TUTTI I RICAMBI ORIGINALI E I DISEGNI TECNICI DEI MIGLIORI MARCHI SU MOTONLINE

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato