Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con



Attualità

Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"

Marco Gentili
di Marco Gentili il 10/11/2022 in Attualità
Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"
Chiudi

Il direttore generale dell'azienda italiana: "In fiera portiamo solo moto che siamo in grado di vendere subito, non ci piace la politica degli annunci. Il prossimo anno puntiamo ancora su X-Cape e Seiemmezzo, a EICMA 2023 molte novità"

Dopo un anno ottimo, nel quale ha venduto più di 2mila esemplari della X-Cape, Moto Morini si è presentata a EICMA 2022 senza grosse novità. A far bella mostra di sé allo stand infatti c’era solo la X-Cape ADV-R, di fatto una versione iperaccessoriata della fortunata adventure Moto Morini.

Alberto Monni, general manager di Moto Morini: il mercato ha fame di novità e voi non presentate niente di nuovo?

“E’una nostra scelta. Avremo potuto portare dei concept di moto, ma per noi fare EICMA significa portare moto disponibili sin da subito per la vendita. Esponiamo quindi la X-Cape e e Seiemmezzo, nella gamma colori completa”.

Quali restano i vostri obiettivi per il 2023?

“Nel 2022 abbiamo più che raddoppiato gli obiettivi di vendita che ci eravamo posti, grazie al successo della X-Cape 649. Per il prossimo anno puntiamo a ripetere gli stessi numeri con la adventure, e a fare bene con le due Seiemmezzo, che abbiamo iniziato a vendere poco meno di un mese fa”.

Un anno di consolidamento, quindi.

“Esatto. E il prossimo anno porteremo a EICMA alcuni nuovi modelli, pronti per essere messi in vendita”.

Cosa possiamo aspettarci?

“Il segmento del custom-classic sta tornando alla grande, e porteremo qualcosa che soddisfi le esigenze di questa clientela”.

 

"LA MOTO DEL FUTURO E' FACILE E PER TUTTI"

Monni, con la X-Cape siete andati molto bene perché avete intercettato un segmento di mercato non coperto da altri costruttori. Ma questo EICMA ci dice che le adventure di media cilindrata vanno per la maggiore. 

“In effetti la torta fa gola a molti. È uscita la Transalp di Honda, la Suzuki V-Strom, la Benelli TRK 702. La concorrenza si fa più agguerrita. E non dimentichiamo i brand cinesi, su tutti Voge e CF Moto”.

Per certi versi fa specie che vi rivolgete ai “cinesi”, quando anche la vostra proprietà è di quel Paese.

“Sì ma come lei sa bene, noi siamo italiani in tutto e per tutto, la nostra proprietà ci lascia ampi margini di manovra. E abbiamo la forza di un brand storico e tricolore. Cosa che altri non hanno. I nostri appassionati, lo zoccolo duro, è secondo solo a quello dei guzzisti”.

Indubbiamente però il vostro approccio è molto cinese: bel prodotto, prezzo aggressivo, prodotto sempre disponibile. Una strategia che si è dimostrata vincente. Come vede questo Salone?

“La tendenza è chiara: i produttori europei hanno man mano ridotto il proprio bacino di utenza, puntando su moto sempre più specialistiche, costose, rivolte a un pubblico di nicchia, dei veri impallinati di moto. L’approccio nostro, e di altri produttori, ha sparigliato le carte. Noi facciamo le moto per i motociclisti, non per gli ingegneri. Moto facili, guidabili da tutti, capaci di appassionare”.

 

Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"
Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"
Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"
Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"
Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"
Monni (Moto Morini): “Nel 2023 la nostra X-Cape avrà molti rivali sul mercato"

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Prove della redazione
Moto Morini X-Cape: punto di FUGA
Prove della redazione
Moto Morini Milano

Annunci usato