Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Assicurazioni: come proteggere la moto dagli eventi atmosferici

Redazione
dalla Redazione il 12/07/2021 in Attualità
Assicurazioni: come proteggere la moto dagli eventi atmosferici
Chiudi

I recenti tornado che hanno colpito improvvisamente la Penisola riportano d'attualità la questione delle garanzie accessorie alla RC Moto

Onestamente non ci pensa mai nessuno, ma se succede è molto spiacevole. Ci riferiamo ai danni causati alle moto dagli eventi atmosferici. Il recente tornado che si è abbattutto nel Milanese riporta di attualità la questione. Il clima è sempre più imprevedibile, le bombe d'acqua e le grandinate violente sono sempre più frequenti soprattutto in estate, quando le due ruote sono mediamente più utilizzate per gli spostamenti.

Un problema non da poco, che rischia di rovinare in modo serio la moto colpita dall'evento atmosferico, e che lascia il proprietario con un pugno di mosche. Anche perché, come ben sappiamo, sono pochissime le moto coperte da garanzie accessorie come gli eventi atmosferici. I motociclisti di solito hanno uno spazio privato dove ricoverare i propri mezzi, li tengono da conto, e sottovalutano l'impatto degli eventi naturali.

Secondo un'indagine di facile.it, tra coloro che hanno aggiunto all’RC base una garanzia accessoria, solo il 3,5% ha optato per una polizza che copre dagli eventi naturali.

 

COSA COPRE LA POLIZZA EVENTI NATURALI

La polizza eventi naturali tutela il proprietario dai danni provocati al mezzo da eventi atmosferici quali, ad esempio, inondazioni, esondazioni, alluvioni, trombe d’aria, uragani, frane, smottamenti e, naturalmente, grandine. Sono compresi i danni causati al veicolo da cose trasportate dal vento e dalla caduta di alberi, ma solo se questi sono conseguenti agli eventi atmosferici coperti. Per quanto riguarda i danni legati all’acqua, invece, vengono normalmente esclusi quelli arrecati al motore a seguito di circolazione in zone allagate. Alcune compagnie assicurative, in caso di eventi naturali, richiedono all’assicurato di fornire una prova dell’evento tramite, ad esempio, articoli usciti sui media (on e off line), una dichiarazione scritta da parte delle autorità locali o, ancora, la conferma da parte dell’osservatorio meteorologico più vicino.

Attenzione, inoltre, perché in alcuni casi la polizza eventi naturali è acquistabile solo se aggiunta ad altre garanzie come, ad esempio, incendio e furto, cristalli o atti vandalici. Prima di acquistare la polizza, infine, è bene verificare massimali e scoperto. Molte compagnie applicano un importo fisso o percentuale, che varia normalmente tra il 5% e 10%, non coperta dalla polizza; questo valore può in alcuni casi aumentare se si sceglie di riparare l’auto presso un’autofficina non convenzionata.

 

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.