Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa

Marco Gentili
di Marco Gentili il 30/11/2020 in Attualità
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Chiudi

Lo afferma con forza il Ministero dei trasporti in un suo recente parere. Cercando così di mettere fine ai continui ricorsi delle persone che vengono multate

E' sul sottile crinale linguistico tra "omologato" e "approvato" che si giocano decine di migliaia di ricorsi, rivolti al Giudice di Pace oppure al Prefetto, da parte degli utenti della strada colti a superare un limite di velocità da un autovelox. Ma da cosa nasce questa "zona grigia"? In primo luogo, dall'approssimazione con la quale il legistatore ha usato i due termini a volte some sinonimi, a volte in contrapposizione. E con l'uso del termine "ovvero" che si presta a una lettura ambigua.

Infatti l’articolo 142 del codice della strada parla di “apparecchiature debitamente omologate” (e quindi sottoposte a un procedimento di certificazione iniziale e revisione periodica a cura di un ente terzo), mentre l’articolo 345 del regolamento di esecuzione afferma l'opposto, ossia che “le singole apparecchiature devono essere approvate dal Ministero”. Pertanto, secondo questa lettura, basta la bollinatura del Ministero dei trasporti per autorizzare l'uso di un dispositivo.  A complicare le cose, l’articolo 201 del Codice parla di “dispositivi o apparecchiature che sono stati omologati ovvero approvati, mentre la direttiva Minniti firmata nel 2017 dall'allora ministro dell'Interno parla sempre di apparecchiature “omologate o approvate”.

In questo quadro, molti Giudici di Pace intervengono, ora in un senso ora nell'altro, ricorrendo talvolta a un articolo oppure a un altro del Codice, per invalidare sanzioni.

 

IL PARERE DEL MIT

In un recentissimo parere, il Ministero dei Trasporti continua però a sostenere a gran voce che la differenza tra omologazione e approvazione è solo una questione di termini e non di sostanza. "I decreti di approvazione dei diversi sistemi di regolazione e controllo della circolazione e, in particolare, dei sistemi di misurazione della velocità, sono tecnicamente validi ed efficaci ai fini dell’accertamento del superamento del limite di velocità e della contestazione della relativa infrazione", si legge. In sostanza, per il Ministero dei Trasporti non conta se un dispositivo è approvato oppure omologato: la sanzione è sempre valida.

Ma come fare a mettere fine a questa contraddizione? La soluzione c'è: si tratta di riformulare in senso univoco gli articoli controversi del codice della strada e del relativo regolamento attuativo.

 

Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa
Autovelox: omologazione e approvazione sono la stessa cosa

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.