Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Il rilancio di Macna

Marco Gentili
di Marco Gentili il 16/10/2020 in Attualità
Il rilancio di Macna
Chiudi

Non solo il rilancio della gamma, ma anche la distribuzione di marchi finora mai visti in Italia e l'integrazione della tecnologia dei capi riscaldati di Klan-e: ecco la strategia dell'azienda olandese

Dopo un paio di anni di assestamento, gli ingranaggi di Macna (azienda olandese specializzata nell'abbigliamento tecnico) tornano a girare a pieno regime. E tutto grazie a un sistema che non comprende solo la collezione con il brand principale.

 

LA COLLEZIONE MACNA

Un catalogo monumentale che comprende tutto, dal bambino alla pista: difficile descrivere diversamente la collezione di abbigliamento Macna. Che punta a differenziarsi dalla concorrenza grazie allo stile. Alla classica collezione tecnica (tute da pista, giubbotti tecnici in pelle e cordura), l'azienda olandese affianca una collezione casual e allo stesso tempo tecnica, dove fanno la loro comparsa le felpe da moto in tessuto aramidico, i bomber, le giacche dal taglio militare e gli outfit in stile Napapijri. 

A fare da filo conduttore ai capi in collezione, una serie di accorgimenti tecnici intelligenti. Su tutti, il tessuto con effetto Night-Eye: si tratta di tessuti tecnici che contengono microsfere di vetro le quali, illuminate da una fonte di luce, hanno un effetto riflettente al buio. O come - sempre in tema di sicurezza passiva - la possibilità di installare luci nella parte posteriore dei giubbotti da moto. E infine la costruzione lamellare dei tessuti Air Scoop, che adotta lo stesso principio delle persiane di casa e consente di far traspirare l'aria e bloccare l'acqua. Sul fronte della sicurezza, colpisce la ricercatezza costruttiva di alcune protezioni, come il chest protector (per il torace) che equipaggia la gamma di giacche stradali.

 

LA TECNOLOGIA RISCALDANTE

Macna ha assorbito anche la Klan-e, azienda italiana specializzata nel settore dell'abbigliamento tecnico riscaldato. Un'unione che ha portato la tecnologia dell'azienda italiana a essere inglobata nella collezione Macna, pur senza snaturare il marchio. Che continua a vivere di vita propria e a proporre una collezione di guanti, giacche, gilet, pantaloni e calze riscaldate sia attraverso il classico sistema a cavo, sia attraverso kit di batterie con tre differenti livelli di amperaggio.

Sulla gamma arriva il selettore esterno per gestire manualmente accensione e spegnimento, oltre all'intensità di capore desiderato, a questo si aggiunge anche l'arrivo di una app per smartphone con la quale poter gestire via bluetooth autonomia, intensità e tempo di accensione dei propri capi riscaldati.

 

LA DISTRIBUZIONE

Ultimo tassello, ma non per questo meno rilevante, è quello della distribuzione. Attraverso il braccio operativo (la Splash Design), Macna farà arrivare sui vari mercati su cui opera una serie di marchi finora poco conosciuti al di fuori dei propri confini. Tra questi spiccano Dane (abbigliamento tecnico di altissimo livello destinato al mototurismo), Kriega (azienda inglese leader nel settore delle borse e degli zaini da moto), SMK (produttore indiano di caschi, con una capacità di 14 milioni di pezzi all'anno) e Muc-Off, specializzata nel settore dei detergenti e della manutenzione per moto e bici.

 

Il rilancio di Macna
Il rilancio di Macna
Il rilancio di Macna
Il rilancio di Macna

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.