Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motor Bike Expo 2020

Attualità

MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime

Redazione
dalla Redazione il 15/01/2020 in Attualità
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
Chiudi

Le special più attese, i customizer presenti, gli anniversari da celebrare.... tutto quello che c'è da vedere al Motor Bike Expo 2020 da giovedì 16 a domenica 19 gennaio

Il 2020 è un anno da festeggiare per molti dei protagonisti di Motor Bike Expo: a partire dal colosso degli accessori afrermarket Custom Chrome Europe che, fondato nel 1970, taglia il traguardo del mezzo secolo di attività con la partecipazione alla fiera veronese.

MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime

L’appuntamento per celebrare un successo così duraturo è fissato per giovedì 16 gennaio alle 11,30 presso il nuovo stand CCE, più grande che mai, al Pad. 2: in anteprima assoluta verrà svelata la "Custom Chrome 50th Anniversary" Custombike, special inedita creata dall’officina tedesca Thunderbike.  Oltre a Kim ed Andreas Bergerforth della Thunderbike, saranno presenti Kirk Taylor (che dieci anni fa firmò la special celebrativa per il quarantesimo anniversario), lo staff CCE e Cory Ness. 

Per quest’ultimo, “guest star” immancabile di Motor Bike Expo (sarà presente a Verona insieme a suo figlio Zach Ness), quello passato è stato un anno difficile: lo scorso marzo è venuto a mancare suo padre Arlen, icona del panorama custom mondiale e fondatore della Arlen Ness Entrprises, che proprio nel 2020 celebra, come Custom Chrome, i cinquant’anni di attività. A festeggiare questo l’importante traguardo, Cory Ness e suo figlio Zach riserveranno un brindisi speciale alla memoria di Arlen nel corso della serata inaugurale: “Motor Bike Expo era lo show internazionale preferito da Arlen, e non vediamo l’ora di essere di nuovo a Verona per ritrovare la nostra famiglia europea ed i nostri amici!” 

MBE 2020 consolida la partnership con lo storico locale Buffalo Chip di Sturgis: a Verona sarà presente il proprietario Rod Woodruff per festeggiare gli ottant’anni del locale, fondato nel 1940. In tema di ospiti, MBE conferma di essere meta prediletta per i protagonisti del mondo Custom: tra gli stand i visitatori potranno incontrare, solo per citare qualche nome, personaggi del calibro di Paul Yaffe o Danny Schneider di Hard Nine Choppers. Il funambolico customizer e showman tornerà ad incontrare il pubblico veronese “Dopo due anni interi di alti e bassi – annuncia Danny, reduce da una serie di problemi di salute -finalmente tornerò a MBE a gennaio!”. La special da lui cominciata due anni fa e poi sospesa, è stata finalmente ultimata: “l'invito a partecipare ad MBE è stato inaspettato e travolgente allo stesso tempo! Così mi sono messo d’impegno, nonostante le mie energie fossero molto ridotte, per tornare in officina e finire l'XLCR così da mostrarlo in anteprima mondiale all'MBE. Non costruisco una special da quattro anni, e questo rende il momento ancora più importante per me”. Il pubblico di Motor Bike Expo saprà rinvigorire Danny con il calore e la passione inebrianti che sa manifestare alle guest star!

MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime

Il cuore del MBE: le special

Gianni Vallese, patron della Vallese Garage, è stato tra i pionieri del filone “Bagger” e ci tiene a tenersi sempre un passo avanti alla concorrenza: l’officina con sede in provincia di Latina ha percorso in anticipo il sentiero delle tourer americane con borse laterali, sperimentando di volta in volta le ultime tendenze in arrivo dagli USA. Quest’anno, a Verona (Pad. 2), saranno due le novità esposte: la prima é una bagger con ruota anteriore da 30” e ciclistica molto sportiva e verniciatura firmata dall’artista Lorenzo DOX Dossena; la seconda, anch’essa su base Harley-Davidson tourer, “è un’autentica GP GLIDE, un Road Glide CVO alleggerito di tutti i fronzoli ma appesantito da oltre 170 cavalli alla ruota con motore S&S da 2.343 cc, sospensioni, freni e scarico da autentica Superbike e moltissimi particolari esclusivi”.

Passeggiando per il Pad. 2 ci si potrà imbattere anche nell’ultima creazione firmata Wild Hog e intitolata “Terence Hill” in omaggio all’amicizia che lega il celebre attore all’officina emiliana. La special, prodotta in tiratura limitata su base Harley-Davidson Softail Deluxe 2020, è realizzata in collaborazione con la concessionaria Harley-Davidson Motorfan Riccione. È stata disegnata dalla stessa Wild Hog, che ha firmato particolari quali la sella, le bisacce, la borraccia. Terence Hill, che nel 2018 è tornato nelle sale con la pellicola “Il mio nome è Thomas” (in cui interpreta un cow-boy, ma in moto) autograferà personalmente ciascuna delle motociclette prodotte ed acquistabili da H-D Riccione o da Wild Hog.  L’esemplare 01 di questa Limited Edition sarà visibile e prenotabile durante MBE proprio presso lo stand di Wild Hog, pad. 2, 19M.

Matteo Fustinoni della Hazard Motorcycle, la cui special “La Veloce” era stata premiata addirittura dal “maestro” Shinya Kimura nel corso della passata edizione, tornerà ad esporre questo mezzo anche nello stand 2020; il pubblico potrà qui ammirare anche alcuni dettagli di un progetto denominato Ghisarama. Una special, ha spiegato Matteo, “ispirata alle Street Racer anni Settanta, spinta da un motore Harley-Davidson ed impreziosita da dettagli che richiamano l’iconico motoscafo Riva Acquarama”. La moto, a causa della complessità del complesso, sarà pronta solo nel corso dell’anno appena iniziato, ma in fiera se ne potranno ammirare alcuni sketch e dettagli in fase di realizzazione.

Chi, invece, a Verona avrà materiale pronto da mostrare è la bergamasca PDF (Punto Di Fuga): inedita la boardtracker denominata Gatsby, tributo all’epoca dell’Art Deco realizzata unendo dettagli di una rara Brough Superior degli anni Trenta e quelli di una Harley-Davidson del 1981.

Altro customizer specializzato nelle Harley d’annata è Lorenzo “Boccin” dell’omonima officina con sede ad Eraclea: nello stand Boccin al Pad. 3 il suo team, ospite fisso della kermesse veronese, esporrà ben cinque special, due delle quali saranno svelate nel corso di presentazioni ufficiali in programma venerdì 17 gennaio: la prima è un chopper, realizzato completamente a mano, su base Harley-Davidson Shovelhead del 1972, mentre la seconda è realizzata su meccanica Harley-Davidson Knucklehead del 1939.

MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime

Sempre in tema di ricorrenze, il poliedrico Nicola Martini, in arte “Mr Martini”, quattro anni fa inaugurava il locale Special in via Tombetta a Verona: un lasso di tempo che, seppur breve, è stato sufficiente per imporre l’originalità di questo luogo unico sul panorama dei locali cari agli appassionati di motori.

Mr Martini ha abituato il pubblico di Verona ad aspettarsi di tutto dai suoi stand colorati ed originalissimi: l’edizione 2020, che coincide con i 25 anni di attività del creativo Nicola, ospiterà uno stand che riproporrà il simbolo stesso di Verona, l’Arena. Al suo interno saranno esposte la “Venticinque” (creata proprio per celebrare il quarto di secolo compiuto dall’atelier scaligero) e, in anteprima assoluta, la special su base Triumph “ART-eria”.

L’officina Imbarcadero 14 Venice tornerà protagonista a MBE dopo aver vinto nel 2019 il “Ferro Award”. Nel suo mega stand, Honda presenterà la “Reversa”, costruita sulla base della CBR1000R Neo Sports Café. Si tratta di un’elegante naked di ispirazione prestazionale, che ha richiesto otto mesi di progettazione e lavoro in officina al fondatore Maurizio Carraro e a Giovanni Miron. La Reversa è fasciata da due distinte sovrastrutture raccordate da una linea fluente e muscolosa. L’anteriore è stata realizzata in titanio, materiale leggerissimo e molto resistente, del quale reca il simbolo e il numero atomico nel lettering Ti22. Il monoscocca in alluminio che ingloba il serbatoio, la sella e il codino è stato battuto a mano in alluminio con la collaborazione di Metal Bike Garage. Una struttura complessivamente leggerissima e che rende la CBR1000R reversibile (di qui il nome della special) in pochissimo tempo. 

 

MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime
MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime

Motor Bike Expo è anche l’appuntamento invernale in cui, grazie al gran numero di contest riservati alle Special, si mettono in evidenza quelli che saranno i protagonisti della scena custom internazionale dell’anno corrente, e si anticipano le ispirazioni stilistiche che condizioneranno il panorama mondiale.

MBE (CUSTOM & SPECIAL): contest, ospiti, anteprime

MBE Award 2020, il contest che ogni preparatore sogna di vincere

Il “contest dei contest”, il festival internazionale delle moto speciali, il massimo riconosci-mento per i preparatori europei… Si riaccendono i riflettori di MBE Award con l’edizione 2020.

A Motor Bike Expo riviste, aziende e partner organizzano molteplici concorsi e premi per le migliori moto in esposizione, ma in molti si chiedevano quale fosse effettivamente quella più apprezzata dell’intero show... Chi è il preparatore dell’anno? O meglio…

“Who is the King of Verona?”

Ecco perché gli organizzatori di Motor Bike Expo hanno deciso di instituire una giuria dal-lo spessore planetario, formata da pilastri della custom culture mondiale ed ogni anno con una formazione diversa. Così nascono le basi per decretare il premio più ambito d’Europa: MBE AWARD.

La giuria 

Nelle precedenti edizioni si sono visti sul palco di Verona nomi incredibili, provenienti dagli angoli più disparati del globo: dagli americani Cory e Zach Ness, Michael Lichter, Ray Drea, passando per gli asiatici Shinya Kimura e Go Takamine, non per ultimi i nomi dal Vecchio Continente: Fred Kodlin e Danny Schneider di Hard Nine Choppers.

Anche quest’anno lo staff di Motor Bike Expo presenterà un parterre di ospiti d’eccezione in giuria. Gli Stati Uniti saranno rappresentati dal guru del custom Paul Yaffe, direttamente dall’Arizona; e da Rod Woodruff, Presidente del leggendario Buffalo Chip.

Impreziosisce la “formazione americana” MIss Brittney Olsen, pilota nei campionati ameri-cani di moto vintage, fondatrice del 20th Century racing e co-fondatrice di Spirit of Sturgis vintage festival.

L’Europa continentale avrà due nomi tedeschi in giuria, padre e figlia: Andreas e Kim Bergerforth del prestigioso atelier Thunderbike Customs.

Nella giornata di giovedì i giudici visiteranno tutti i padiglioni della fiera e selezioneranno le migliori 10 moto che strapperanno il pass per accedere il giorno seguente alla fase fi-nale. L’appuntamento per la votazione e la conseguente premiazione che eleggerà “The King of Verona” avverrrà al Main Stage, nel padiglione 1, venerdì 17 gennaio alle ore 12.00.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.