Cerca

Seguici con

Attualità

Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet

Marco Gentili
di Marco Gentili il 26/06/2019 in Attualità
Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet
Chiudi

I dati raccolti dai chirurghi maxillo-facciali dell'associazione #Salviamocilafaccia: "Indossare un open face espone agli stessi rischi di chi non indossa il casco"

"I traumi peggiori avvengono alle velocità più stupide, attorno ai 30 km/h. Nessuno li può prevedere, ma con piccoli accorgimenti si possono prevenire. Io ho pazienti che, se avessero indossato un casco integrale, sarebbero stati dimessi dal pronto soccorso in poche ore. E invece hanno perso la vista per la distruttività del trauma".

A parlare è Gabriele Canzi, motociclista, chirurgo maxillo-facciale dell'Ospedale Niguarda di Milano e animatore del progetto #Salviamocilafaccia, progetto che punta a sensibilizzare l'utenza sull'importanza di indossare un casco integrale. Assieme al collega Giorgio Novelli del San Gerardo di Monza hanno raccolto una casistica preoccupante sui danni riportati da motociclisti con caschi open face, in quella che è la più ampia ricerca sul tema mai svolta in Europa.

 

La casistica

Nell'incidentalità legata alle due ruote, la testa è coinvolta in traumi nel 23,2% dei casi. E l'area maggiormente interessata dal trauma è proprio quella del volto. Negli ospedali lombardi in cui hanno raccolto i dati, nel 20% dei casi il distretto interessato dal trauma è proprio la faccia.

Tra i traumatizzati, il 65% dei casi indossava un casco open face, mentre solo il 28% un integrale. E in media la gravità del trauma facciale tra gli utenti delle due ruote è lieve nel 63% dei casi, media nel 21 e grave nel 16%. Analizzando però la tipologia del casco indossato, tra quelli col casco integrale, il 76,7% dei traumatizzati nsubisce un trauma lieve, l'11,6% di media entità e solo l'11,7 si grave entità; viceversa, con un casco open face, il 56,4% riporta danni lievi, il 25,2 danni medi e il 18,4% danni gravi.

"Le risultanze ci dicono che indossare un casco open face espone a un rischio di trauma facciale pari a chi non indossa il casco, raddoppiando la probabilità di subire interventi chirurgici", dicono i due chirurghi. Che associano anche all'uso massivo del casco integrale un cospicuo risparmio per i costi sanitari sostenuti dalla collettività: "Eliminando i traumi da caschi open face e indossando l'integrale si risparmierebbero 4 milioni".

Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet
Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet
Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet
Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet
Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet
Traumi facciali: una ricerca condanna il casco jet

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • dasca88
    che scoperta, come se non si fosse sempre saputo...mancano solo le campagne di sensibilizzazione...io una volta a un conoscente passato dalla moto al tmax e contestualmente dall´integrale al jet ho chiesto perchè, mi ha risposto "ma guido un tmax" una risposta talmente stupida che non sono riuscito a rispondergli..e se si vuole badare al risparmio sanitario, anche l´obbligo di indossare guanti omologati, come in Francia, porta un notevole risparmio..personalmete l´unica situazione in cui metto un jet sono la gare di trial, dove una buona visuale ovunque è indispensabile, ma anche lì, almeno la mentoniera costituita da un tondino d´acciaio la metto..