Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Motor Bike Expo 2019

Attualità

Loris Reggiani al Motor Bike Expo per il lancio mondiale della sua moto elettrica

Redazione
dalla Redazione il 14/01/2019 in Attualità
Loris Reggiani al Motor Bike Expo per il lancio mondiale della sua moto elettrica
Chiudi

Uno straordinario parterre di campioni a Verona per festeggiare la novità

Luca Cadalora, Loris Capirossi, Alex Gramigni e Roberto Locatelli (che in quattro fanno 8 titoli mondiali). E poi Nori Haga (vice-campione SBK nel 2000) con i figli, anche loro promettenti piloti, Alex De Angelis, Marcellino Lucchi, Bruno Casanova, Stefano Caracchi e Graziano Rossi. Con Guido Meda e Giovanni Di Pillo a far crescere il tasso di passione.

Non è il paddock di un GP mondiale, è solo un gruppo di appassionati che ha deciso di radunarsi a Verona, a Motor Bike Expo 2019, per fare festa ad un amico, Loris Reggiani, che presenta una novità e affronta una nuova avventura. E la lista potrebbe arricchirsi con una serie di nomi di fama e valore pari a quelli già annunciati.

Il tutto, da giovedì 17 a domenica 20 gennaio, sulla pista tracciata all’intero del padiglione n. 8 che diventerà quindi uno dei poli nevralgici del salone internazionale della moto. Il pubblico potrà partecipare alla festa assistendo alle evoluzioni dei campioni e incontrandoli, al di fuori del clima delle competizioni.

Loris Reggiani è una delle autentiche leggende del motociclismo sportivo nazionale, 2 volte vicecampione del mondo (125 e 250), vincitore di 8 GP, capace di caratterizzare con la sua presenza in pista molte stagioni tra gli anni ’80 e ’90, poi commentatore televisivo. Reggiani ha scelto MBE 2019 per svelare la sua novità, la NK-E, primo prodotto del marchio ThunderVolt che ha creato con altri due compagni di avventura, ugualmente “malati” per le due ruote, Bruno Greppi e Giuseppe Sassi. E se già la presentazione in anteprima assoluta basta a creare curiosità, il fatto che la moto sia elettrica e che girerà silenziosamente sulla pista disegnata all’interno del padiglione fa aumentare l’attesa.

o mondiale della sua naked elettrica, che ha le dimensioni di una pit bike con una livrea da gran premio e che utilizza il telaio racing in traliccio della MiniGP di Sassi, equipaggiato con un motore elettrico montato sulla ruota posteriore e batterie ad altissimo rendimento, Reggiani ha invitato non solo piloti di oggi e di ieri ma anche personaggi popolari, giornalisti e altri ospiti (tra cui il Ten Bota Team, gli amici di Dovizioso) che si misureranno con le sensazioni trasmesse dalla moto silenziosa e con il cronometro che, su un tabellone, farà apparire i tempi sul giro di ciascuno.

 

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.