Cerca

Seguici con

EICMA 2018

Attualità

Ducati sceglie STM per la nuova frizione della Panigale V4 R

Marco Gentili
di Marco Gentili il 07/11/2018 in Attualità

Osservando bene la nuova Panigale V4R, si nota come per la sua Superbike stradale e le competizioni l'azienda di Borgo Panigale avrebbe optato per un impianto a secco realizzato dall'azienda piemontese

Ducati sceglie STM per la nuova frizione della Panigale V4 R
Chiudi

È sicuramente una delle moto più ammirate del salone, per bellezza, potenza e contenuti tecnologici. La Ducati Panigale V4 R però è speciale anche per un altro motivo “nascosto” agli occhi dei più, ovvero la frizione. Per la versione omologata per strada della propria Superbike, infatti, Ducati ha scelto un partner italiano, la torinese STM. A ben vedere, infatti, sulla Panigale V4 R esposta in EICMA è stata montata una campana di isolamento marchiata STM. Sintomo che la moto (ufficialmente equipaggiata con frizione in bagno d'olio) uscirà come primo equipaggiamento anche con frizione a secco. La stessa montata sulla Panigale che Michele Pirro ha guidato a Brands Hatch poche settimane fa.

 

Un binomio vincente

Si tratta di un cambiamento epocale per la Panigale, che ristabilisce così il binomio vincente con STM: assieme le due aziende hanno vinto l’ultimo Mondiale SBK nel 2011. Un’unione di eccellenze italiane che -se confermato - sancisce il ritorno in grande stile di STM alla fornitura di un primo equipaggiamento. E soprattutto lo sbarco con Ducati in Superbike. Dal prossimo anno le moto guidate da Chaz Davies e Alvaro Bautista avranno una frizione a secco realizzata dall’azienda guidata da Valerio Gaffuri .

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

Correlate

Annunci usato