Cerca

Seguici con

Attualità

Su Dueruote di Luglio: Sardegna un'esperienza sensoriale

di Valerio Boni, foto di Massimiliano Serra e Alessandra Leocata il 29/06/2016 in Attualità

Un itinerario sulle strade costiere a picco sul mare e su quelle tortuose dell'interno, dove la vegetazione profuma di liquirizia, in un paradiso di curve perfette e silenzio irreale… Un viaggio tutto da leggere sulle pagine di Dueruote di Luglio in edicola

Su Dueruote di Luglio: Sardegna un'esperienza sensoriale
Tra i tanti luoghi e monumenti che meriterebbero di far parte del Patrimonio Mondiale dell'Umanità ci sarebbe anche uno dei templi del motociclismo. Non è Assen, l'università delle due ruote, e nemmeno il Mugello, ma la strada litoranea che collega Alghero a Bosa sulla costa occidentale della Sardegna.
L'asfalto in buono stato e il tracciato mai monotono, fatto di curve e saliscendi (almeno nella prima parte), ne hanno fatto una delle strade preferite dagli smanettoni che si ritrovano qui in ogni stagione. Questo nastro d'asfalto è inserito in un ambiente naturale mai banale, disegnato tra le rocce vulcaniche e il mare cristallino, uno tra i pochi con queste caratteristiche salvato dalla cementificazione selvaggia.

Visto dall'alto è così perfetto da sembrare un plastico ferroviario, tanto bello da convincere le autorità locali a sottoporre la sua candidatura a Patrimonio Mondiale dell'Unesco. Questa strada potrebbe valere da sola un viaggio anche per chi non è il tipo da ginocchio e gomito a terra, ma il bello è che tutta la zona settentrionale dell'isola ha le caratteristiche ideali per progettare un affascinante itinerario da costa a costa, capace di stupire per i panorami tanto diversi che è in grado di offrire in meno di 300 km.

Il viaggio alla scoperta degli incantevoli scenari della Sardegna, sulle strade che collegano Alghero a Santa Teresa di Gallura prosegue sulle pagine di Dueruote di Luglio in edicola e disponibile subito nella Digital Edition, cliccando qui!

PER SCOPRIRE TUTTE LE NOVITA' DI DUERUOTE DI LUGLIO, CLICCA QUI!

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.