Cerca

Seguici con

Attualità

Stelvio a pedaggio: la protesta dei motociclisti

di Riccardo Matesic il 21/08/2012 in Attualità

Appuntamento sul passo per domenica 23 settembre; per testimoniare la rabbia dei motociclisti contro i pedaggi sui valichi alpini

Stelvio a pedaggio: la protesta dei motociclisti
Il Coordinamento Italiano Motociclisti ha lanciato una giornata di protesta per il 23 settembre prossimo contro l'imposizione del pedaggio sul Passo dello Stelvio. L'obiettivo, oltre che manifestare la rabbia per la gabella in vigore dal prossimo anno, è prevenire il diffondersi dei pedaggi sui passi alpini. Ecco il loro comunicato.

Nonostante le proteste che si sono alzate da molte parti, la Provincia Autonoma di Bolzano guidata da Luis Durnwalder ha proseguito sulla propria strada: dal 2013 il versante altoatesino del Passo dello Stelvio sarà a pedaggio.
Per il Coordinamento Italiano Motociclisti si tratta di una scelta sbagliata e inaccettabile. Soprattutto perchè questo pare essere solamente la prima di tante possibili gabelle: dopo lo Stelvio dovrebbe toccare a Gardena e Sella, facendo diventare quindi a pagamento il famoso 'Sellaronda'.

Ritrovarsi in un Paese dove ogni Ente Locale può arrogarsi il diritto di sottoporre a gabelle gli utenti della strada avrà inoltre ricadute negative dal punto di vista economico e turistico. A parere del Coordinamento Italiano Motociclisti, inoltre, le imposizioni a carico degli automobilisti e motociclisti, introitate da Stato ed Enti Locali italiani (accise ed Iva sui carburanti, imposta sulle assicurazioni, tassa di proprietà etc.), hanno già raggiunto un livello insopportabile, che di fatto sta provocando il crollo del mercato delle immatricolazioni di auto e moto, con gravi ricadute in ambito produttivo ed occupazionale.
Il Coordinamento Italiano Motociclisti, che sta già raccogliendo adesioni alla propria petizione online ha quindi deciso di organizzare un evento di protesta proprio in cima allo Stelvio: domenica 23 settembre 2012, e dà appuntamento, dalle 9:30 alle 16:00 a tutti i Cittadini In Moto che vogliano far sentire la propria voce presso il Gazebo del CIM che sarà montato per l'occasione proprio in cima al Passo più alto d'Italia.
In questa occasione si parlerà anche del problema dei pedaggi autostradali, che equiparano le motociclette alle autovetture malgrado ci siano sostanziali differenze differenze di servizi disponibili per i motociclisti rispetto agli automobilisti. La situazione è analoga a quella che sarà presente sullo Stelvio, dove autovetture e motociclette dovranno pagare lo stesso pedaggio, malgrado l'utilizzo della strada da parte delle due categorie sia sostanzialmente differente.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • pico55
    non hanno tutti i torti - parlando da antipatico, se non prendono i soldi dove ci sono da chi vanno? poi e' ovvio che potrebbero risparmiare sulle loro spese ma chi mette le mani nelle sue tasche quando puo' metterle in quelle degli altri? per conto mio la miglior protesta sarebbe non andare sullo Stelvio.
  • philip200
    Mi compro un enduro... - ...Passo dal bosco e schivo il casello, :P questa sarebbe un'opzione, altrimenti l'alternativa e' che non ci vado piu' e i miei euri li porto sul Pordoi che e' amche piu' bello. E poi Sarei curioso di sapere cosa ne pensa Richard quando vendera' meno panini :D
  • millone0610
    AZIONE e NON PAROLE. FATE I FATTI - Quest'anno con la moto ho percorso poco piu' di 1.000 km perche' mi viene schifo a versare nel serbatoio una sostanza che costa una follia. Alzano l'iva? Bene, io acquisto molto meno cosi introitano meno soldi di quelli che avrebbero introitato con l'iva precedente. Alzano la benzina? Bene io non vado piu' a farmi i mega gironi da 500 km al giorno. Mettono i dazi sui passi? Bene, evitero' quei passi.
  • duca0605
    povera italia - pagare le tasse é un dovere civico di tutti, se l\'avessimo fatto in passato e se lo facessimo tutti ora, non seremo qui a discutere perché i comuni, enti locali ecc.devono inventarsi nuove gabelle per sbarcare il lunario (leggi servizi scuola e alla comunità)
  • duca0605
    povera italia - pagare le tasse é un dovere civico di tutti, se l\'avessimo fatto in passato e se lo facessimo tutti ora, non seremo qui a discutere perché i comuni, enti locali ecc.devono inventarsi nuove gabelle per sbarcare il lunario (leggi servizi scuola e alla comunità)
  • Saqui
    portiamoci i panini e l'acqua da casa!!! - Giusta la protesta per un tassa che colpisce tutti senza fare le giuste differenziazioni tra utenti e stagioni, avra' il solo scopo di "fare cassa"(non spenderanno un euro per migliorare le condizioni e la fruibilita' del passo). Se si vuole "colpirli sul vivo" suggerisco di fare in modo che i motociclisti non consumino nulla nei bar del luogo,. Vedrete che l'effetto "indotto" sara' molto forte.
  • pollix63
    Il senso del gazebo - Il fatto di presentarci con un gazebo sul Passo dello Stelvio e' per cercare di attirare l'attenzione sia dei motociclisti (sono in tanti che non sanno del pedaggio) che dei media. Sara' anche il momento in cui faremo altre proposte per protestare, non ultima quella di portare le ruote delle nostre moto su altre strade. Marco Polli - Coordinamento Italiano Motociclisti
  • naglio
    Povera Italia - In uno stato come l\'Italia dove la pressione fiscale è già alle stelle dove la vessazione del\'utente della strada è insostenibile iniziative di questo tipo sono da considerarsi una limitazione della libertà del singolo e penalizzano una comunità che trae dal turismo il proprio sostentamento. Boicottero\' sicuramente tutti i passi che adotteranno questa politica come sto già facendo per benzina autostrada ed altri disservizi a pagamento.
  • Swytchack
    Fare una rinuncia oggi per un risultato domani - Se TUTTI i motociclisti smettessero di colpo di andare in moto per 1, 2, 3, 10 settimane probabilmente si inizierebbe ad avere un minimo di potere dato il danno economico e di traffico che si verrebbe a creare. Ma alla fine ognuno dice "eh vabbe', non si puo' vivere solo di rinunce e ci vado lo stesso". E cosi' la verde e' a 2 euro, l'assicurazione un salasso, i pedaggi e via dicendo. Io sto a casa...
  • azzurro255bss
    É giusto pagare ? - se un privato avesse realizzato una strada, un ponte o una galleria , si sarebbe giusto che si pagasse un pedaggio . Visto che le strade in Italia le si paga tutti con le tasse non vedo perché si dovrebbe pagare un pedaggio. Se poi si vuole allontanare chi si crede in pista , ci sono velox e tutor .
  • zecca0504
    Non andiamoci piu' ! - Sulle Alpi e sugli Appennini siamo pieni di belle strade.Se ci sara' il pedaggio,si va da un altra parte.Cosi' facendo si incrinera' il commercio che ruota attorno ai motociclisti (che portano tanti soldini ai bar ).Ed anche il 26,il gazebo dovrebbe essere ai piedi del passo e non in cima ,cosi' si evitera' di consumare nei locali del passo.Forse cosi' qualcuno si accorgera' dei mancati introiti...
  • pilistation
    NURBURGRING - Bene, accetterei il pedaggio solo se funzionasse come al 'ring, ci sono stato la scorsa settimana ed e' qualcosa di stupefacente, assolutamente oltre quello che si sente da altri o si vede dai video...
  • lucafuma76
    MAH???????? - Io penso che il gazebo possa essere una giusta protesta,(anche se come molte proteste in gazebo inutile,perche' tanto se hanno deciso di fare pagare il passo lo faranno gazebo si gazebo no) l'unica protesta molto valida e sopratutto toccante......per i loro portafogli.......e' quella di boicottare il passo in questione e quelli futuri che hanno intenzione di porre questa "tassa".......
  • Lucio1960
    Pedaggio? - Vivo in Finlandia da molti anni, l'anno scorso sono ritornato in Italia in moto ho pagato in Austria, il bollino, sul grosslokner, l'autostrada del brennero, sono stato in Norvegia per due anni consecutivi, anche l? si pagano ponti e gallerie. Non e' che da altre parti non si paga, ma le tariffe sono differenziate. Da sottolineare che in Norvegia la moto non paga l'autostrada e molte gallerie.
  • gvigani
    un altro motivo per abolire le cruccherie - volevo dire, le regioni a statuto speciale. dopo quasi 70 anni di repubblica italiana non hanno piu' senso di esistere. forse forse la sardegna avrebbe qualcosa da mantenere perche' fisicamente molto "in la'" rispetto alle altre regioni. per il resto, via. certo ci sarebbe qualcosa da migliorare a livell0 di "retrocessioni" da stato a regioni, ma in modo proporzionale per tutti. non a loro tanto, al
  • dam65
    Giusti pesi e misure - Premetto che non mi pare giusto mettere alcun tipo di pedaggio, visto che di soldi tra autostrada, benzina e tutto il resto ne spendiamo gia' a sufficienza, ma se proprio cosi' dovesse essere, e' almeno opportuno che gli importi siano differenziati tra auto moto e camper, che non occupano gli stessi spazi!
  • maxit9
    Ma dai!! - Se pagherai il pedaggio ti garantiranno come apripista Rossi, ma attenti a non superarlo, altrimenti Luis Durnwalder potrebbe licenziarlo. Vergogna Italia.
  • walter04
    E' giusto? - mi risulta che in austria ci siano gia' passi a pagamento,se veramente i soldi li dovessero usare x tenere le strade in buono stato, forse.......il problema e' che non un cent. finira' sull'asfalto ma a sanare chissa' quale buco di bilacio.
  • biaggi1
    I soliti tralicci!! - Io sono valtellinese e lo Stelvio in moto lo faccio da quando avevo il 50 e se devo pagare un ulteriore balzello non saliro' purtroppo piu'.sullo Stelvio da meta' giugno a meta settembre transitano tantissime moto e in vetta consumano tutti solo che le attivita'in vetta sono gestite per il90%dai bormini e i tralicci masticano amaro loro sono parassiti dello stato e rosicano per l'invidia poveri co.
  • cizio0510
    non posso intervenire ma approvo - mi auguro che siano molti i motociclisti che si faranno vedere, e' inaccettabile che si debba pagare per percorrere strade statali che vengono costruite e mantenute con le tasse degli italiani.
  • mantmar
    Referendum - Provocazione: Potremmo anche proporre un referendum per chiedere la revoca dello statuto speciale. Oltre che essere anacronistico, permette a pochi di godere privilegi alle spalle degli altri connazionali...
  • giampaolocapelli
    boicottaggio!!! - Dopo la manifestazione bastera' disertare tutti i passi che chiederanno la gabella. Mi risulta che noi motociclisti siamo tra quelli che spendiamo di piu' tra bar, ristoranti, alberghi e quant'altro. Se pensano di guadagnare con i camperisti che fanno spesa al discount sotto casa e non tirano fuori il portafoglio neanche per un gelato....
  • deedlit81
    Pienamente d'accordo - l'iniziativa e' sicuramente da appoggiare.. se davvero venisse attuata una politica simile fra 2 anni ci sarebbe il pedaggio anche per andare al mare posto dai comuni marittimi e il pedaggio per la collina. infine una bella tassa di possesso per biciclette e passeggini!!! ah e non dimentichiamo tricicli e carrozzine.. anche loro hanno le ruote e consumano strada...
  • ADRYNINNI
    ...Malfidenti! - Sempre a pensare che ci vogliano fregare? Non lo sapete vero che in cambio del pagamento del pedaggio avremo un asfalto perfetto, guard rail sicuri e ci sara' pure Rossi a farci vedere le traiettorie migliori.. Inoltre,non e' ancora certo, ma sembra che in coda nell'attesa per pagare il balzello ognuno di noi avra' a disposizione un'ombrellina tettona!!
  • CICCIOSPEED0303
    E' giusto - Il coordinamento motociclisti sbaglia, i passi alpini non possono diventare co me la A14 la domenica sera. Ormai il traffico e' insostenibile quindi per me decisione giusta