Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

I viaggi dei lettori

26 Passi in un giorno

di Alberto Grandi e Giorgio Roncoli il 28/08/2008 in I viaggi dei lettori

Il sogno di fare un record e la voglia di stare in sella di due amici li porta a macinare oltre settecento chilometri in un giorno. Ecco com'è andata e qualche consiglio per ripetere la loro esperienza

26 Passi in un giorno
Chiudi
L'idea di affrontare ventisei passi di montagna in un giorno nasce un pomeriggio di giugno quando ci capita di leggere un articolo su una rivista specializzata dove si parlava di due ingegneri che partendo da Chiavenna hanno percorso in un giorno più di seicento chilometri con due Suzuki attraversando venticinque passi alpini. L'impresa viene definita da Guinness dei Primati. E noi pensiamo perché non farne ventisei percorrendone quasi ottocento in un giorno? Un' idea malsana o una sfida?
Sia quel che sia decidiamo di partire.
La prima data possibile è il 19 luglio, nonostante le strade siano già popolate da turisti che con auto, moto, bici e camper si godono i paesaggi alpini.
Il nostro programma prevede di ripercorrere lo stesso tragitto degli amici che ci hanno preceduto aggiungendo il Passo San Marco che collega la Val Brembana alla Valtellina e ci permette di arrivare a Chiavenna. Omettiamo dal programma il Passo Oclini che viene sostituito dal passo Giau: totale 26 passi in un giorno!
26 Passi in un giorno
Dobbiamo partire presto e allora alle 5,30 ci ritroviamo per la foto di rito davanti al tabellone elettronico del Comune di Bovezzo. Pronti…via!
Raggiungiamo il passo San Marco di buon mattino, la temperatura è di cinque gradi sopra lo zero, ma il primo sole rende il cielo terso e il panorama è fantastico.
Foto e via verso Chiavenna dove ci si ferma dopo 150 km dalla partenza per una rapida pausa caffè.
Maloja, Bernina, Forcola di Livigno e Foscagno tutto d'un fiato assistiti da uno splendido sole che trasforma il paesaggio alpino in una cartolina.
Pausa per rifornimento prima di uscire dal territorio extradoganale. Benzina a 1,081 euro… che soddisfazione.
Passiamo lo Stelvio sempre affollato da ciclisti e motociclisti e giù verso Trafoi per una pausa ristoratrice con una favolosa fetta di strudel e un cappuccio gigante.
Via verso il Palade che raggiungiamo dopo il lungo e noioso trasferimento lungo la Val Venosta fino a Merano.
Tutto d'un fiato Mendola, San Lugano, Pramadiccio, Lavazé, Costalunga per fare una pausa pranzo al Rifugio Alochet a pochi chilometri dal Passo S. Pellegrino dopo ben 560 km e 9h e 30' di guida. Guarda caso la titolare è una motociclista con tanto di tuta in pelle che ci chiede se ci stiamo divertendo. Un ottimo panino con speck e formaggio e poi via verso il S. Pellegrino che attraversiamo alle 15,37.
Ci destreggiamo fra sorpassi di ciclisti, camper e turisti in auto tenendo una media costante e piuttosto sostenuta, vogliamo arrivare alla meta ancora con la luce del giorno. Quindi tutti di seguito Valles, Rolle (pausa per rifornimento), Cereda, F.lla Aurine, Duran dove ci fermiamo 25 minuti per un caffè e una chiacchierata con un motociclista solitario diretto a Mestre.
Il meteo sebbene sia variabile ci assiste e alterna sole a nuvole con una temperatura sempre piacevole che non affatica la guida.
Iniziamo a sentire che l'impresa è fatta e ricaricati dalla pausa caffé ripartiamo per scollinare il Passo Staulanza alle 18,19 poi verso il Giau, Falzarego, Valparola, Campolongo.
Vogliamo arrivare ma ci aspettano gli ultimi 3 passi impegnativi che superano i 2000 m.
Li percorriamo di slancio ammirando il gruppo del Sella parzialmente avvolto dalle nubi della sera. Pordoi, Sella e finalmente il Gardena che raggiungiamo alle 20,28 esattamente dopo 15 ore dalla partenza.
Ci rilassiamo guardando il fantastico panorama, facciamo diverse fotografie e riviviamo la nostra "impresa" ben consapevoli di aver guidato tanto e visto "poco" concentrati solo sul nastro di asfalto dei 785 km fino a lì percorsi.
Ancora 8 km ci separano dal Garni Bel Air di Colfosco che abbiamo prenotato a metà viaggio quando avevamo la certezza di arrivare.
Scendiamo dal Gardena e accolti dalla gentilissima Marion, titolare del Garni ed ex atleta della squadra nazionale di snowboard, parcheggiamo le moto in garage e ci gustiamo una tipica cena altoatesina.
Dopo aver ripercorso mentalmente la nostra giornata e soddisfatti di aver completato il nostro programma dopo ben 793 km e quasi 13 ore di guida effettiva ci gustiamo il meritato riposo nella nostra accogliente camera pronti per ripartire il giorno dopo e tornare a casa.
Il viaggio non rientra propriamente nella "filosofia del mototurista" ma se si vuole fare una giornata di "curve" mettendo alla prova il proprio fisico e il proprio mezzo si può pensare di fare un'impresa del genere. Non è un record da Guinness dei Primati e può essere affrontato da chiunque abbia voglia di guidare per quasi 13 ore in un giorno percorrendo centinaia di curve e tornanti, decine di saliscendi effettuando centinaia di cambi marcia che alla fine mettono a dura prova il polso sinistro.
Ce l'abbiamo fatta e siamo pronti a ripetere l'esperienza il prossimo anno aggiungendo altri due passi per arrivare a 28. Qualcuno si vuole aggregare? Un lampeggio a tutti.

I protagonisti

Grandi Alberto
45 anni di BRESCIA - MOTOCICLISTA da 31 anni
Rancoli Giorgio 52 anni di BRESCIA – MOTOCICLISTA da 38 anni

Le moto 


BMW R 1200 GS
del 2004
BMW R 1150 GS ADV del 2004

Il viaggio in sintesi

Partenza da BOVEZZO (BS) il 19/07/08 – ORE 5,28
Arrivo a COLFOSCO (BZ) il 19/07/08 – ORE 20,40

Km Totali 793

I consumi
Totale 41 Litri  – MEDIA 19,5 Km/l

5 PROVINCE INTERESSATE + SVIZZERA
BERGAMO
SONDRIO
BOLZANO
TRENTO
BELLUNO

I TEMPI
TOTALE 15 h 12' PAUSE 1 h 30'
DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA 1 h
GUIDA EFFETTIVA 12 h 42' MEDIA SU GUIDA EFFETTIVA 64 Km/h
PAUSE EFFETTUATE
1^ CHIAVENNA 10'
2^ LIVIGNO 5' rifornimento
3^ TRAFOI 20'
4^ PASSO LAVAZE' 5'
5^ PASSO S. PELLEGRINO 20' pranzo
6^ FIERA DI PRIMIERO 5' rifornimento
7^ PASSO DURAN 25'
26 Passi in un giorno
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • gabrielrestelli
    grande abbuffata - ma così si rischia di non gustarsi niente, ne panorami nè curve nè sapori...comunque bellissimi posti li conosco molto bene.ciao a tutti
  • ascone
    complimenti - noi siamo 3 amici di tuttti con il gs 08 essendo di trento siamo molto abituati a fare passi, di ogni tipo e lunghezza. se il prossimo anno lo rifate ci piacerebbe molto aggregarci. la mia e-mail dankosir@alice.it A presto
  • atalanta2008
    bravissimi - anch'io sono x fare molti km se poi con la mia vespa 250 ti senti anche ammirato e complimentato la soddisfazione e' tanta mi piacerebbe unirmi x altre "kilometrate" i 45 passi mi attraggono e non mi fanno di certo paura di solito sono 400/500 km a gita con puntate anche di 700 contattatemi
  • ugo15011969
    gavia e stelvio in er-6n - Eccezionale, bravi posso solo dire questo e aggiungo che passato con l'auto per il Gavia e lo Stelvio in maggio / giugno 2009 vorrei arrivarci con la mia moto piccolina (kavasawi er-6n) in confronto alle bmw viste in foto. ciao buon proseguimento.
  • Ussaro0508
    884 km e ...solo 4 passi in 2 gg.!!! - solo due giorni in Svizzera (anzi 1,5...sono partito dal Traforo del San Bernardo alle 14.00!!!) ... passando da martigny svizzera francese quindi versio Sion e poi il furkapasse (mt.2400) e poi l'oberalpasse mt. 2100, e poi su arrivando a Vaduz (Liechstein), poi a Feldkirch e Briegenz(austria) e Lindau sul Lago di Costanza e ritorno Via passo del San Bernardino ...eccezzionale!!!
  • pschie
    26 Passi in un giorno - il mio amico Supergigi ne ha fatti 850 km con l'r1 e la sella in neoprene
  • lo scuro
    bel giro ma... - è sicuramente una bellissima impresa anche se magari si rischia di perdere quei panorami e quelle sensazioni che la montagna vissuta in moto ti può dare. Un plauso per aver concluso positivamente questo giro interessante. Se desiderate unirvi ad un gruppo di "giessisti dentro" siete invitati sul nostro portale dedicato ad avventure ed itinerari in sella alle ns GS www.gsriders.org Lo Scu
  • manrico0411
    bravi - mitici.26 passi in un giorno.vi invidio moltissimo.buona parte di quei passi li conosco perche' li ho fatti in bici (altra passione oltre la moto).io sono arrivato a fare 8 passi (appenninici) in moto in un pomeriggio.che dite e' un buon inizio vero???
  • beta0402
    Attenti ad invitare altri !! - Ciao ragazzi, anch'io ogni tanto devo sfogarmi con qualche giro massacrante da 800 km e numerosi passi in giornata, e ci riesco nonostante abbia un Gilera Runner 200. Vorrei darvi un cosiglio: finchè siete in due potete anche fare giri di questo genere (al massimo in 3), ma non vi conviene aumentare il numero dei partecipanti, poichè, per mia esperianza, in tanti si fanno più soste e più lunghe.
  • ataole
    grazie a tutti - grazie a tutti coloro che hanno commentato il ns giro e si sono complimemtati con noi Per gli svalvolati molto interessante la loro 30 passi in 21 ore anche perchè ovviamente c'è una parte in notturna. se il prossimo anno ce la facciamo ci aggreghiamo alla vs nuova impresa (se il fisico ci assite!!!)
  • OTTORENATO
    SVALVOLATI..30 Passi in 21 ore. - Noi abbiamo concluso la 30 Passi ..a dire la verità ne abbiamo fatto uno in più...in 21 ore totali... http://pompone.eu/viewtopic.php?f=6&t=6957&sid=2a5e157c14169e5fd9c199b61e2d17e4 Su dai allenatevi ed il prossimo anno vi aspettiamo. http://picasaweb.google.com/ottorenato/30PASSI21ORESVAVALVOLATI Ciao
  • bob070205
    Bella impresa - Fare 26 passi in un giorno e' un impresa,anche se sminuisce quello che e' il godersi il viaggio,perche' le soste saranno veramente limitate e il ritmo abbastanza veloce.In ogni caso complimenti .
  • RahXephon
    Noi 30 - 30 Passi in 21 ore Qua le foto dell'impresa. in cantiere il 45 passi http://www.pompone.eu/viewtopic.php?f=6&t=6957 http://picasaweb.google.com/ottorenato/30PASSI21ORESVAVALVOLATI
  • dbste
    CHE VASCA!!! - Ragazzi, quanta invidia mi fate! Davvero bello fare tutti quei passi e tutti quei curvoni...ma 700km in un giorno, e per di più strade di montagna....da mal di mare! Complimenti!
  • francosta
    Mi sembra troppo!!! - Passi per stabilire il record da guiness dei primati (ma non so se esista) ma un giro cosi impostato sminuisce l'importanza visiva del paesaggio comunque siete tosti!!! Per aumentare la difficoltà promettevi di fare solo benzina V-Power. UN LAMPEGGIO
  • trenta19031964
    bella smontagniata! - Io con la mia caponord sono riuscito a farne 12 in un giorno , pari a 650 Km . ho fatto tutti i passi dolomitici partendo da ferrara , x longarone e poi sù , l' ultimo passo è stato il rolle , girando attorno al sella e pordoi con i rispettivi passi . al ritorno alle 7 di sera sulla romea 38° , il giorno dopo impacchi al sedere !
  • CilindroScarburato
    ..che spettacolo!! - Veramente un'impresa non da poco..sarà sicuramente di ispirazione per qualche nuova avventura!!
  • motospazio
    2400 Km in 24 ore - Vi interessa la storia ??? (S.Donà d Piave - Orebro (SVEZIA) in 23h 35 min ) info@ hondavenezia.it
  • Stefano.Bogliolo
    Siete dei grandi!!! - complimenti!! la sfida è aperta, speriamo che l'autunno sia migliore della scorsa (non) primavera; sarà un piacere darvi 'battaglia'. Buona giornata Stefano
  • dery
    Bellissimo - complimenti per l'impresa, penso che prenderò spunto per un itinerario più breve.
  • eri0502
    ....beh!! - ...perchè non siete tornati a casa la sera stessa??Mica eravate stanchi per caso!!??Scherzi a parte..siete stati grandi...io dopo un giro così non vorrei più vedere la moto per un mese.....
  • bandit040523
    Bello - Bel report ragazzi. Sono anche io un "passista" sfegatato. Ho la repulsione verso l'autostrada!! Cio nonostante sono tornato dal Nurburgring sorbendomene quasi 14 ore. Sono imprese che si ricordano.. Complimenti ancora! LAMPS
  • gattostanco
    Passi splendidi - Percorsi meravigliosi! Io amo i Passi alpini, trovo che siano i luoghi migliori per godere appieno la passione per la moto. Bella anche l'idea del record, ma credo che in due giorni l'itinerario sia ancora più bello ed apprezzabile :) Lamps www.gattostanco.it