Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Umbria

Umbria: il Lago Trasimeno

Testi e foto di Fiammetta La Guidara il 05/06/2003 in Umbria

Un percorso di 160 km dal borgo medievale di Deruta alle antiche torri del castello di Umbertide costeggiando il più vasto lago dell'Italia peninsulare. La mappa da scaricare e la gallery fotografica

Umbria: il Lago Trasimeno
Chiudi

Il Lago Trasimeno

L'Umbria è una regione di tradizioni storiche e artigianali e di ricchezze artistiche, ma è anche e soprattutto una terra famosa per le sue bellezze naturali, tanto che le sue sconfinate distese pianeggianti le sono valse l'appellativo di "cuore verde" dell'Italia. Ma l'Umbria non è solo "verde": è anche azzurra. Azzurra come il magico specchio del lago Trasimeno, che si spalanca ad una manciata di chilometri dalla goliardica città di Perugia e a piccolissima distanza dall'autodromo di Magione.


Nel lago Trasimeno si riflettono splendidi borghi, come quelli di Passignano, Tuoro, Castiglion del Lago. Molti di questi paesi che fanno da corona al vasto bacino hanno una storia simboleggiata da cortine di mura, torri e castelli, a testimonianza che anche il lago fu guerreggiato da papi, imperatori e mercenari.
E' nel bacino del Trasimeno che si soffermerà il nostro itinerario, che si propone come un viaggio tra le magie della natura umbra, dalla cittadina di Deruta, celebre per le sue ceramiche, alla panoramica Castiglion del Lago, fino a Magione, con il suo antico maniero.
E poi, via, tra le montagne, verso Umbertide, immersi in un ambiente selvaggio, incontaminato, che offre suggestivi scorci sul fiume Tevere, con le sue sponde tranquille che ci accompagnano fino al ritorno sull'anonima superstrada.
Il lago Trasimeno, chiuso su tre lati da dolci colline, si confonde a tratti con le rive coperte da canneti, e costituisce la parte più suggestiva del territorio perugino: un paesaggio storico inconfondibile riprodotto nelle tavole di tanti maestri pittori del secolo XV. Dallo specchio lacustre emergono tre isole: la Polvese, la Maggiore, abitata, e la Minore, che è un lembo di ambiente totalmente naturale, coperto da ulivi e pini.
Da sempre fulcro della vita e dell'economia del territorio, il lago continua a rappresentare il centro delle attività economiche grazie a un buon sviluppo del turismo e di conseguenza dell'artigianato e dell'agricoltura. Il Trasimeno è tuttora un lago pescoso: qui vivono la tinca, l'anguilla, la carpa, il luccio e il persico reale, che costituiscono i piatti forti della gastronomia locale. Con l'eliminazione della caccia nel territorio del Parco, che oggi tutela la zona, è facile vedere aironi, cicogne, cigni selvatici, gabbiani e persino i cormorani.
Le strade in buone condizioni e i rifornimenti frequenti rendono l'itinerario percorribile con qualsiasi tipo di moto e di scooter. Anche le strutture ricettive non mancano: soprattutto intorno al lago ve ne sono per tutte le tasche. Piuttosto cari, invece, i ristoranti, ma è un punto negativo comune alla maggior parte delle località turistiche.

Si parte da Deruta, con il suo borgo antico adagiato su un colle tra la piana del Tevere e la Valle Umbra. Deruta è nota nel mondo per l'artigianato della ceramica e la produzione di maioliche artistiche; meno famose ma altrettanto rappresentative della cultura contadina umbra sono la lavorazione dei vimini a San Nicolò di Celle e la scuola di ricamo a Sant’Angelo. Il centro storico si erge all'interno del castello medievale; all'interno si trovano la Chiesa di San Francesco, in stile gotico, con l'attiguo convento, oggi sede del Museo Regionale della Ceramica.
Una stradicciola che serpeggia tra le colline ricche di vegetazione ci conduce attraverso i borghi di Pietraia, Mugnano e Monte Buono, da cui pieghiamo verso il lago Trasimeno.
In antichità questa zona fu parte dell'Etruria, come testimoniano i tanti reperti archeologici rinvenuti soprattutto nell'area di Castiglion del Lago, che è la prima cittadina lacustre in cui ci fermiamo. Situata a 304 metri sul livello del mare, sorge su un promontorio calcareo che fu un tempo la quarta isola del Trasimeno. Offre un panorama appagante sul lago e sulle pianure che lo circondano, coltivate con vitigni e uliveti. Tutto da visitare il borgo medievale con le sue pittoresche stradine, cinte dalle antiche mura. Il castello è forse quello più ben conservato della zona, con il lungo camminamento coperto che lo collega al Palazzo Ducale di Ascanio della Cornia, protagonista della famosa battaglia di Lepanto. Verso Tuoro attraversiamo la zona in cui avvenne invece l’epico combattimento che oltre duemila anni fa vide trionfare Annibale.
Dai principali centri partono i traghetti per le isole: da Sant'Arcangelo sulla sponda sud, da San Feliciano e Passignano sulla sponda est, da Castiglione del Lago su quella ovest ed infine da Tuoro dalla sponda nord. Isola Polvese e Isola Maggiore conservano i loro affascinanti castelli, e a Isola Maggiore sono da vedere anche i caratteristici villaggi dei pescatori.


Continuando a costeggiare il lago, incontriamo il centro rivierasco di Passignano, con il suo porticciolo da cui si gode di una splendida vista. Lasciandoci alle spalle il Trasimeno, raggiungiamo Magione: protetta dalla medioevale Torre dei Lombardi e dall’imponente Castello dei Cavalieri di Malta, circondato da un ampio parco, è distesa su di un colle posto tra il fiume Perugino e il Trasimeno, dal cui belvedere si spazia lontanissimo. Scesi a valle, dalla statale che porta all’autodromo di Magione svoltiamo a sinistra in direzione di Badia e ci inoltriamo in un paesaggio brullo e sassoso.

La strada che corre stretta tra le montagne conduce a Umbertide, che sorge al centro di una vallata circondata da verdi colline su cui svetta l'imponente sagoma di Monte Acuto, ed è attraversata dal fiume Tevere, che lambisce le mura del vecchio borgo. Nell'antichità Umbertide fu un importante emporio per gli scambi commerciali tra Umbri ed Etruschi. In piazza Matteotti batte il cuore politico-amministrativo di Umbertide, con il Palazzo comunale, la maestosa struttura della Rocca (nella foto) e la Chiesa della Collegiata, con l'imponente mole ottagonale. A tre chilometri dal centro abitato, a Niccone, si incontra il Castello di Montalto, antico presidio della città, che domina il fondovalle del Tevere, fresco di praterie e di querceti.
Il nostro itinerario termina qui: la superstrada che conduce a Perugia e quindi all’uscita autostradale di Orte è a due passi. Per chi è diretto a Nord, l’uscita più vicina è quella di Val di Chiana.

   
 
Deruta Prendere la superstrada in direzione Perugia e uscire dopo 5,7 km per Castel del Piano 0 0
Castel del Piano Imboccare la statale 220 in direzione di Piegaro e dopo 7,5 km all'altezza di Pietraia prendere a destra per Mugnano e Monte Buono. Qui si prende la statale 599 in direzione di Castiglione del Lago, che si raggiunge dopo 17,6 km 19,7 20'
Castiglion del Lago Procedere in direzione Tuoro sul Trasimeno, da raggiungere svoltando verso Borghetto, senza salire sulla superstrada 75 bis. Da qui continuare sempre sulla provinciale verso Passignano e Magione 31,4 25'
Magione Per Umbertide prendere la provinciale che passa da Antria e Caligiana e poi seguire le indicazioni per Preggio, San Paolo, Sant'Andrea di Sorbello e infine per Umbertide 41,7 35'
Umbertide Costeggiare il Tevere fino all'indicazione per Badia e quindi ridiscendere verso Corciano passando da Pantano e Colle Umberto I. Si raggiunge così la superstrada che riporta in breve al punto di partenza. 39,4 35'
Uscita Corciano Fine dell'itinerario 33,3 30'
TOTALE 165,5 2 h 25

Deruta
Il centro storico
, all'interno del castello medievale con mura e tre porte di accesso. All'interno si trovano la Chiesa di San Francesco, in stile gotico, e l'attiguo convento, sede del Museo Regionale della Ceramica, patrimonio di materiali e cultura dal Medioevo al 1930. Da vedere anche Piazza dei Consoli, dove si affaccia il Palazzo comunale, in cui sono raccolti reperti archeologici dal neolitico agli Etruschi, frammenti di epigrafi, anfore di terracotta, sculture e capitelli. Il Palazzo comunale ospita anche la Pinacoteca, importante raccolta di dipinti, alcuni dei quali del Perugino.

Isola Polvere
I resti dell' Abbazia Olivetana, la Chiesa di San Giuliano, il Castello del XIV secolo, il Monastero e la Chiesa di San Secondo, la Villa Citterio.

Isola Maggiore
E’ per grandezza la seconda delle tre isole del Trasimeno. Il suo nome è legato alle leggende di Francesco di Assisi, che vi sarebbe giunto una notte tempestosa del 1211. Il suo abitato conserva ancora il pittoresco aspetto del villaggio quattrocentesco creato dai pescatori, dove nacque il poeta Matteo dell'Isola. In alto si trovano la chiesa romanica di San Salvatore (Xll sec.) e l'ottocentesca villa dei marchesi Guglielmi, costruita nell'area in cui sorgeva il convento dei Minori Osservanti, fondato nel 1328.


Il Castello medievale che troneggia sul promontorio con possenti mura e con torri quadrate e cilindriche, la Chiesa di San Cristoforo, la cinta muraria e il singolare incrociarsi di vie, scalette, archi, case e piazzette antiche

Castiglione del Lago
Il Palazzo della Corgna, la Rocca medioevale.

Magione
La Torre dei Lombardi, il Castello dei Cavalieri di Malta.

Monte Gualandro
Il Castello Ranieri

Umbertide La rocca costruita tra il 1374 e il 1390, formata da un'imponente torre quadrata alta 40 metri e da altri tre torrioni merlati più bassi. Alla base ha mura larghe più di due metri ed un tempo le porte erano munite di ponti levatoi. Nel secolo XIV vi fu rinchiuso prigioniero Braccio Fortebraccio da Montone e dal 1818 al 1923 servì da carcere mandamentale. Attualmente vi ha sede il Centro per l'Arte Contemporanea.
Nei dintorni: il Castello di Civitella Ranieri, del XV secolo.

Il buon bere e il mangiare bene fanno parte di una lunga tradizione in Umbria: la porchetta, gli arrosti alla brace, le tagliatelle corpose, la “torta di Pasqua” al formaggio e la torta salata al testo che, gustate insieme agli affettati locali, hanno un sapore davvero speciale. I pesci dei fiumi e del lago sono particolarmente delicati. Il Trasimeno ha le sue specialità: la “regina allo spiedo”, il “tegamaccio”, con anguilla e pesce persico, e la cacciagione. Ottimo anche l’olio di oliva umbro. I dolci tipici, come il “torcolo”, la “ciaramicola” e i panpepati, invogliano per la loro fragranza. Vini eccellenti provengono da Orvieto, Torgiano, Gualdo Cattaneo ma anche dal Trasimeno e dall’Alta Valle del Tevere.

Passignano sul Trasimeno
Ristorante Locanda del Galluzzo -
Loc. Trecine, 12/A -. Tel. 075-845352, Fax 075-845352. Caratteristico. Piatti principali: primi con pane e pasta fatta in casa, tartufo, cacciagione, dolci casalinghi. Viene usato olio extravergine di oliva di produzione propria. In estate si pranza in veranda, con vista sul lago. Prezzi: 18-20 euro senza vini.
Passignano sul Trasimeno
Ristorante 4 camini -
Via A. Pompilij -. Tel. 975-827249. Cucina di carne e pesce e pizzeria. Sul lungolago, offre una vista spettacolare. Prezzi: 20 euro senza vini. Chiuso il lunedì.
Umbertide
Taverna del Nestore
- Loc. Verna, - Tel. 075-9271001, Cell. 336-635208, Fax 075-9271001. Cucina regionale, casalinga. Piatti principali: tagliolini al sugo di coniglio, pasta fatta in casa, torta al testo: Chiuso lunedì.

Magione
Hotel Ali sul lago
- Lungo Lago Nord San Feliciano –– Tel. 075- 8479246, 075-8479248, Fax 075-8479251. Prezzi da 62 a 72 euro la doppia.
Magione
Albergo Residence Da Santino -
Via della Strage, 12/14 - Monte del Lago - - Tel. 075-8400130 - Fax 075-8400188 - Panoramico, nel cuore del Trasimeno, nel borgo medioevale di Monte del Lago, domina l'orizzonte, il lago e la sua terra. Prezzi: camera singola euro 52,00, doppia euro 62,00, prima colazione euro 3,00.
Passignano sul Trasimeno
Hotel La Vela
- Via Rinascita, 2 -. Tel. 075-827221. Moderno e confortevole. Le camere del terzo piano guardano sul lago. Prezzi: da 55 a 75 la camera doppia.

Agriturismo
Castiglione del Lago
Le Quattro Stagioni
- Loc. Palareto - Castagni - Piana - Tel. e Fax 075-9652892 – 075-9652454 - cell. 349.3941862. Il casale, costruito ai primi dell'800, fa parte di un’azienda agricola di 150 ettari coltivata a vigneti, vivai, oliveto e frutteto. Nell'antico casale sono stati ricavati appartamenti indipendenti. All'esterno, piscina, giochi per bambini, barbecue, bocce e ping-pong. Prezzi: week-end per due persone, euro 150,00; per 3 persone euro 160,00.

Ceramiche Artistiche Fima – Via Tiberina 111 –Tel. 075-9711285. Arredamento in ceramica artistica, ceramiche decorate, oggettistica, souvenirs, terrecotte, oggetti di artigianato regionale, orologi, statue, vasi.
Mario Sambuco & C. - Via della Tecnica - Tel. 075-9711625, Fax: 075 9711750. Email: sambuco@sambuco.it. La produzione spazia dalle decorazioni classiche alle personalizzazioni con la riproduzione di loghi e stemmi araldici, decori tradizionali con l'applicazione di oro bizantino, platino, lustri (rubino) e metalli preziosi. Realizzazione di originali articoli religiosi in maiolica e di terrecotte artistiche.
Maioliche Cama Deruta – Via Tiberina 113 Tel. 075-9711182, Fax 075-9711182, Email: info@camaderuta.com. Maioliche artistiche, forgiate e dipinte interamente a mano, nel rispetto della tradizione. Le collezioni per la tavola sono presenti sulle tavole di tutto il mondo, soprattutto nel Nord America, dove la ditta esporta principalmente la propria produzione.

Enoteca - Cantina Intercomunale del Trasimeno - Via Forma Nuova, 87 – -Tel. 075- 840298 - Fax 075-843744, Internet: http://trasinet.com/cit, e-mail: cit@trasinet.com.

Agriturismo Guidonami - Via Guidonami, 16 - Castiglione del LagoTel. 335-5927139 - Tel/Fax: 075-956104 - Internet: www.melagrani.it E-mail: agriturismo@melagrani.it - E’ un'antica azienda agricola condotta con metodo biologico, situata in zona collinare al confine umbro-toscano. I prodotti agricoli sono esclusivamente biologici: cereali (farro), ortaggi, zafferano,olio extra vergine di oliva, olio di semi di girasole, frutta assortita, che, a seconda della stagione, si può fornire fresca o conservata, legumi tra cui ceci e la fagiolina del lago (prodotto iscritto nell'elenco regionale dei prodotti tipici dell'Umbria).

Marinelli e Ferrettini Motocicli, via Buozzi, 26 Castiglione del Lago - Tel. 075-953126 - fax 075-953126
Concessionario Malaguti, MBK, rivenditore Piaggio. Assistenza meccanica e servizio gomme. Aperti anche sabato mattina nel periodo estivo.

C.S.MOTO di Chionne Silvano, Via Trasimeno, Panicarola - Tel. 075.9589131
Concessionario e officina autorizzata Aprilia, Guzzi, Laverda. Assistenza, ricambi, servizio gomme. Aperti anche sabato mattina.

ELLE & GI 99, Via della Repubblica 2, Umbertide - Tel. 075/9417891
Rivenditori Aprilia e Piaggio. Assistenza per piccole riparazioni. Aperti anche sabato tutto il giorno.

Fratini Silvano, V. Olmini 33/A, Panicale - Tel. 075-837479
Concessionario KTM, Cagiva, MV Agusta. Officina e vendita gomme. Aperto anche sabato mattina. Assistenza completa solo per le moto vendute dal negozio.

Fratini Silvano, Via A. Gramsci - Ellera Chiugiana 6, Corciano - Tel. 075-5172997
Concessionario KTM, Cagiva, MV Agusta. Officina e vendita gomme. Aperto anche sabato mattina. Assistenza completa solo per le moto vendute dal negozio.

Spazio Emme Snc, Di Mariotti N. e Moroni L., Via A. Gramsci, Ellera Chiugiana 144, Corciano - Tel. 075-5173504
Concessionario Malaguti, rivenditore Piaggio. Officina aperta anche il sabato mattina.

MD MOTO, Di Marco Daniele, via Gramsci 10, loc. Ellera, Corciano - Tel. 075-5173004, Fax 075-5173004
Concessionario Triumph, assistenza e servizio gomme, aperti anche sabato mattina.

M.C.M. di Menozzi Roberto e C. Via Trasimeno 119, Castiglione del Lago - Tel. 075-9589894
Rivenditore plurimarche, officina, assistenza gomme solo per motocross, MCM Racing Team di Pozzuolo Umbro. Chiuso il lunedì mattina (e il sabato in concomitanza con le gare di motocross).

Motocicli Calzoni, Via Caserino, Magione - Tel. 075-843686
Vendita plurimarche, officina e servizio gomme, aperto anche sabato mattina.

Bartolini Auto Moto, Via Antonio Fontanesi, Sant'Orfeto - Tel. 075-5947040
Riparazione moto, aperto anche il sabato mattina.

Fucelli Ivo, Via della Resistenza 45, Marsciano - Tel. 075-8742617
Officina autorizzata Honda.

Umbria: il Lago Trasimeno
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • peterpan7777
    pernottare - ciao cari amici volevo sapere se c'e' la possibilita' di dormire in tenda senza usufruire di campeggi a pagamento,grazie!
  • ooide
    in pratica lo provo domenica - Io insieme ad un gruppo di bikers proviamo in parte il percorso indicato, in particolare il tratto da Tuoro verso Umbertide, molto bello e panoramico. arriveremo a Tuoro partendo da Marsciano proseguento per San Venanzo e scendendo verso Piegaro, in tutto 130Km. con pranzo organizzato nei pressi di Preggio. Le strade sono belle e tranquille per passeggiare e godersi il panorama fantastico.