Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Spagna

Spagna: alla scoperta di Gran Canaria

Adattamento web di Maria Vittoria Bernasconi, foto di Stefano Casati il 28/12/2015 in Spagna

Il viaggio ideale quando il freddo avvolge la nostra Penisola è nel tepore dell’isola di Gran Canaria in Spagna, dove le magnifiche strade arzigogolate seguono la costa oceanica e poi s’intrufolano tra le rocce dell’interno, in mezzo a una rigogliosa natura selvaggia

Spagna: alla scoperta di Gran Canaria
Chiudi
Partenza e arrivo Las Palmas de Gran Canaria
Lunghezza 296 km
Quando partire tutto l'anno
Ideale per strade tortuose, paesaggi, natura, spunti gastronomicii
Moto adatte  tutte
Per non rinunciare ad un viaggio in moto quando da noi è pieno inverno, ecco la meta ideale: Gran Canaria, la più grande delle isole Canarie, è poco distante dall’Italia, ha voli diretti, noleggi moto e strade tortuose che s’inerpicano nel suo interno.

L’isola accoglie con le sue temperature miti – in costa non scende mai sotto i 18 gradi – e la partenza del nostro itinerario è Las Palmas, una città giovane, fresca e vivace, da vedere nella sua parte più antica, passeggiando nel quartiere di Vegueta. Da piazza Sant'Anna si visita l'omonima Cattedrale, neoclassica fuori e neogotica dentro, per poi inoltrarsi tra i vicoli e le piazzette minori, silenziose e raccolte, come la deliziosa piazza Santo Spirito, in cui zampilla una fontana con tempietto.
Da Las Palmas si punta l’interno, passando dal caos della costa al silenzio delle strade solitarie. Si sale, verso i picchi rocciosi, che si stagliano tra una vegetazione lussureggiante. L’asfalto è pastoso e si pennellano splendide curve superando Agaete e Playa de la Aldea, mentre l’aria fresca e pulita entra nel casco e permette di immergersi sensorialmente nel paesaggio.
I mirador sono punti privilegiati da cui osservare l’Isola: da non perdere il Mirador de Galdar, dove lo sguardo si perde sui dintorni e, una volta spento il motore, si ascoltano i rumori del bosco. Ma anche la Degollata de Becerra. Siamo a 1.560 metri e gli eucalipti profumano l'aria di un aroma balsamico: di lontano si vede il luccichio dell'oceano, mentre dall'altro lato ecco il Roque Nublo e il Roque Bentayga, i picchi più alti di Gran Canaria. L'area è tutta protetta, parte del parco naturale del Roque Nublo, l'area tutelata più estesa dell'isola.

Dopo un altro tratto nell’interno si torna al mare di Puerto de Mogan, di nuovo tra i turisti e il traffico locale. A Maspalomas, seconda città dell'isola e centro molto turistico, è imperdibile una sosta nella riserva naturale delle Dune di Maspalomas: si passeggia su alte formazioni di sabbia finissima, che arrivano fino al mare. Proseguendo e superando Santa Brigida, dove il traffico aumenta, ci si sente già in periferia di Las Palmas. Ma c'è ancora una sorpresa: la scenografica caldera de Bandama, da vedere dall’alto, prima di chiudere il viaggio nella grande Las Palmas.

In queste pagine, oltre alle informazioni essenziali, e alle località da non perdere, potete sfogliare la gallery.
Trovate il viaggio completo su Dueruote di Gennaio 2015 disponibile subito nella Digital Edition, cliccando qui!

Spagna: alla scoperta di Gran Canaria
La riserva Naturale delle Dune di Maspalomas
TAFIRA
Giardino Botanico Viera y Clavijo
Quasi a ridosso di Las Palmas, il giardino botanico Viera y Clavijo si trova sulla strada del rientro ed è una tappa imperdibile: vi si trovano tutte le specie vegetali dell'isola ma non solo. Il Giardino ha un'estensione di 27 ettari che lo rendono il più grande della Spagna, ed è diviso in varie aree tematiche di cui suggeriamo di non perdere quella che presenta la flora dell'Isola, ma anche il giardino delle piante grasse, con le numerose specie di cactus molto scenografici, il giardino macaronesico ornamentale e il giardino nascosto,
una piccola serra che riproduce un ambiente tropicale. È aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18, l'ingresso è
gratuito. Per informazioni: www.jardincanario.org 

MASPALOMAS
Riserva Naturale delle Dune di Maspalomas
Incastonata tra la città e l'oceano, la Riserva si divide in tre ecosistemi: il palmizio, lo stagno e le dune. Ci si
può addentrare a piedi, non esiste infatti recinzione, per una passeggiata sulle curve sinuose delle dune di sabbia fino a raggiungere lo stagno dove fare bird watching: vi si posano infatti varie specie di uccelli migratori. Per raggiungerla non ci si può sbagliare: in città sono presenti moltissimi cartelli segnaletici che ne indicano l'ubicazione lungo la costa.

SAN NICOLAS DE TOLENTINO
Parco Rurale del Roque Nublo
Sono numerose le riserve naturali dell'Isola, che a sua volta è stata dichiarata dall'Unesco riserva della
Biosfera. Particolarmente interessante è il parco del Roque Nublo, dove si possono vedere grandi masse di pini canari, una specie unica.
Documenti
Come in tutti i paesi UE occorrono carta d'identità e patente in corso di validità. Si ricorda che in tutta
la Spagna l'uso del casco su motocicli di cilindrata superiore a 125 cc è obbligatorio.

Fuso Orario
Gran Canaria ha un fuso orario pari ad un ora meno dell'Italia.

Numeri utili
Pronto intervento
tel. 112
Soccorso stradale
tel. 915949347

Voli
Dall'Italia si vola con Iberia, facendo scalo in Spagna. Tratte dirette invece con Ryanair. Sul sito si trovano offerte e sconti per i periodi di bassa stagione.

Noleggio moto
È possibile affittare modelli di vari marchi nelle agenzie presenti nei principali centri turistici. Tutti i moto-noleggi richiedono un documento d'identità, la patente da almeno 3 anni e un deposito variabile. 
Ve ne segnaliamo due: www.doctor-moto.com, a Las Palmas, dove si possono scegliere vari modelli.
Per una Suzuki V-Strom si spendono circa 80 euro al giorno, tariffa che scende man mano che aumentano
i giorni di noleggio.
A Playa del Ingles, www.motostivolirent.net, stessi prezzi ma più scelta di modelli.

Spagna: alla scoperta di Gran Canaria
Km Città Descrizione
0 Las Palmas Uscire dalla città in direzione ovest sulla CG-2 per Tinocas e Agaete. Imboccare la GC-200 fino a La Aldea de San Nicolas de Tolentino.
71

La Aldea de San Nicolas

de Tolentino
Da La Aldea prendere la GG-210 per Artenara poi la GC-21 in direzione est per Las Cumbres e la GC-230 e poi la GC-15 per Cruz de Tejeda.
119 Cruz de Tejeda Imboccare la GC-150 per Roque Nublo e poi proseguire sulla GC-605 in direzione  Mogan.  Dal paese prendere la GC-200 verso Puerto de Mogan e la litoranea GC-500 


197 Maspalomas Uscire dalla città in direzione nord sulla GC-60 fino a San Bartolomè de Tirajana. Seguire per Santa Lucia de Tirajana e poi imboccare la CG-550 e la GC-816 per Telde.
262 Telde  

Uscire sulla CG-100 verso nord e poi la GC-80 per La Atalaya. Continuare sulla CG-80 fino a Montebravo e poi prendere la CG-15 per Tafira Alta

279

Tafira Alta

 

Proseguire sulla CG-110 e poi GC-210 verso nord, passando Almatriche e raggiungendo Las Palmas.

296 Las Palmas             Fine dell'itinerario
Spagna: alla scoperta di Gran Canaria
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.