Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Scuola Guida

Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola

Fabio Fagnani il 14/12/2020 in Scuola Guida
Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola
Chiudi

Cos'è, a cosa serve e come si calcola lo spazio necessario ad arrestare la marcia del proprio mezzo

Si chiama spazio di frenatura, in gergo, ma nel linguaggio comune viene definito spazio di frenata, ossia la distanza necessaria ad evitare che il nostro scooter o la nostra moto possa tamponare un altro mezzo davanti a noi o, viceversa, essere passivamente coinvolti in un incidente per il mancato rispetto della distanza di sicurezza.
 

CHE COSA DETERMINA LO SPAZIO DI FRENATURA?

Non è semplicissimo determinare sempre il corretto spazio di frenata nella guida quotidiana perché le variabili possono essere infinite, ma tra i fattori principali che determinano il giusto spazio di frenata c'è sicuramente la velocità del mezzo. Più sarà elevata la velocità della moto o dello scooter, più sarà necessario che lo spazio sia ampio o, in alternativa, che la decelerazione del veicolo avvenga in modo sempre più costante rispetto alla velocità. Un altro elemento importante è l'aderenza tra pneumatici e manto stradale che viene chiamato coefficiente di attrito, questo dipende sia dalle condizioni dell'asfalto (bagnato, rovinato, ghiacciato, sporco) sia dalle condizioni dei vostri pneumatici (sgonfi o usurati). Ci son o altri parametri da tenere in considerazione, oltre a quelli citati, come la pendenza della strada, l'impianto frenante, l'abilità e i riflessi del conducente e il peso del mezzo che stiamo guidando.
 

Formula matematica per lo spazio di frenatura

COME SI CALCOLA?

Di certo non ci metteremo a calcolare lo spazio di frenatura necessario ogni qual volta ci capiterà di ridurrà la nostra velocità in prossimità di un veicolo o di un altro oggetto, ma è altrettanto vero che conoscere il modo corretto di calcolare lo spazio consono per ogni nostra necessità è un buon modo per applicare concretamente una formula fisica che ci permette di conoscere lo spazio adeguato alla frenata:

Per v si intende la velocità (espresso in m/s), con a la decelerazione pari a 9,8 m/s² (si usa come riferimento il coefficiente di accelerazione gravitazionale terrestre non potendo sapere a priori quello del veicolo) e µ è il coefficiente di attrito tra pneumatici e asfalto. Ovviamente il coefficiente di attrito è diverso in base alle condizioni atmosferiche. Il suo valore è 0,8 con asfalto asciutto, 0,4 asfalto bagnato e 0,05 strada ghiacciata.

Una volta conosciuto questo possiamo stabilire che procedento - per esempio - a una velocità di 20 km/h lo spazio di frenatura su un asfalto asciutto e ruvido come quello stradale, ad esempio, è di due metri, mentre su asfalto bagnato è di quasi quattro metri (3,9). Se per ipotesi la nostra velocità è molto più alta, ad esempio 120 km/h - come se fossimo in autostrada - lo spazio di frenatura in condizioni normali è di 70,9 metri, mentre in condizioni di bagnato è di 141,7 metri.
 

Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola
Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola
Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola
Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola
Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola
Spazio di frenatura: cos'è e come si calcola

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.