Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Scuola Guida

Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso

Redazione
dalla Redazione il 04/12/2020 in Scuola Guida
Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso
Chiudi

Un corretto uso dei dispositivi di illuminazione costituisce uno strumento fondamentale per garantire la propria ed altrui sicurezza su strada, soprattutto in condizioni di scarsa visibilità.

Come e quando si usano le luci abbaglianti ed anabbaglianti? Questa è una domanda che crea un po’ di confusione, ma le risposte si trovano tutte nel D. Lgs. 285/1992, meglio conosciuto come Codice della Strada.

COSA SONO GLI ABBAGLIANTI E GLI ANABBAGLIANTI?

L’articolo 151 del codice della strada definisce gli abbaglianti e gli anabbaglianti rispettivamente come:

a) proiettore abbagliante (di profondità): il dispositivo che serve ad illuminare in profondità la strada antistante il veicolo;

b) proiettore anabbagliante: il dispositivo che serve ad illuminare la strada antistante il veicolo senza abbagliare.



Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso
Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso

QUANDO SI USANO LE LUCI ANABBAGLIANTI?

Il loro uso è regolato dagli articoli 152 e 153 del Codice della Strada.

Nello specifico, l’articolo 152 prevede che “tutti i veicoli a motore durante la marcia fuori dei centri abitati ed i ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli, […], anche durante la marcia nei centri abitati, hanno l'obbligo di usare le luci di posizione, i proiettori anabbaglianti e, se prescritte, le luci della targa e le luci d'ingombro”.

Questo significa che, nel caso di un motociclo di qualsiasi tipo o cilindrata, occorre tenere sempre accese le luci anabbaglianti, non solo sulle strade extra-urbane ma anche dentro i centri abitati, in qualsiasi condizione climatica e di visibilità. Nel caso di violazione di queste disposizioni, è prevista la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 42 a 173 euro.

Inoltre, per i veicoli a motore diversi dai ciclomotori, motocicli, tricicli e quadricicli, l’utilizzo degli anabbaglianti, oltre ad essere obbligatorio fuori dai centri abitati, è disciplinato dal comma 1 dell’articolo 153, che ne rende obbligatorio l’utilizzo in condizioni di scarsa visibilità. In particolare, sono obbligatori “da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere ed anche di giorno nelle gallerie, in caso di nebbia, di caduta di neve, di forte pioggia e in ogni altro caso di scarsa visibilità, durante la marcia dei veicoli a motore e dei veicoli trainati”. Devono essere tenuti accesi  anche nel caso si trasportino feriti o ammalati gravi. Insieme ad essi vanno tenute accese  le luci di posizione, le luci della targa e, se prescritte, le luci di ingombro. Anche i proiettori anabbaglianti possono rischiare di abbagliare gli altri utenti nel caso di una regolazione errata o nel caso di utilizzo di proiettori non omologati.

Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso
Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso

QUANDO SI USANO LE LUCI ABBAGLIANTI?

Per quanto riguarda l’utilizzo delle luci abbaglianti, chiamati anche proiettori di profondità, l’articolo 153 specifica che devono essere utilizzati fuori dai centri abitati quando l’illuminazione pubblica manchi o sia insufficiente.
È meglio evitare il loro utilizzo in caso di nebbia o foschia, in quanto, a causa del riflesso sulle particelle di acqua, creano una condizione di scarsa visibilità.

L’uso dei proiettori abbaglianti è dunque vietato all’interno dei centri abitati. Tuttavia, sia dentro i centri abitati che fuori, possono essere utilizzati in modo intermittente, sia di giorno che di notte, per dare avvertimenti utili al fine di evitare incidenti o per segnalare l’intenzione di sorpassare.

Occorre spegnere i proiettori di profondità, passando agli anabbaglianti, nel caso di incrocio con altri veicoli, nel caso in cui si stia seguendo un altro veicolo a breve distanza ed in ogni altra circostanza in cui vi sia il pericolo di abbagliare gli altri utenti della strada.

Anche nel caso di errato utilizzo dei proiettori di profondità, si è soggetti ad una sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 42 a 173 euro.



Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso
Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso
Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso
Abbaglianti ed anabbaglianti. Guida all'uso

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.