Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Burocrazia

Bollo moto: quando si considera prescritto?

Redazione
dalla Redazione il 11/02/2021 in Burocrazia
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Chiudi

Una cartella notificata oltre i tre anni si considera non più esigibile da parte dell'ente di riscossione

Per quanto sia una tassa poco amata, come tutti i tributi anche il bollo moto va pagato. Ma cosa succede se non lo si paga? Ebbene, in questo caso l'orientamento della giurisprudenza è molto chiaro. 

Non si è infatti tenuti al pagamento della tassa nel caso in cui è caduta in prescrizione. Perché ciò avvenga, è necessario che l'agente incaricato della riscossione non notifichi niente nell'arco di tre anni, che iniziano a decorrere dall'anno successivo a quello nel quale il bollo si riferisce.

Ma cosa succede quando si riceve un atto di notifica relativo al bollo in questione? In questo caso scatta l'interruzione del termine di prescrizione. Se al contribuente viene recapitato un avviso di accertamento o una cartella di pagamento, dal momento della recezione dell'atto si ricomincia a conteggiare il termine dei tre anni.

 

Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?
Bollo moto: quando si considera prescritto?

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.