Cerca

Seguici con

Accessori

Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo

Fabio Fagnani il 25/06/2019 in Accessori
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Chiudi

Scopri su Dueruote tutti i dettagli sugli specchietti da moto, dimensioni minime, omologazione a norma di legge e range di prezzo

Carena, sella, scarico, sospensioni? No, niente di tutto questo, o meglio non solo. Tra le modifiche più gettonate dei motociclisti ci sono gli specchietti. Piccoli, eleganti, affascinanti ma attenzione all’omologazione di questo accessorio. Ecco tutte le caratteristiche di uno specchietto moto.

 

Cos'è uno specchietto moto?

Lo specchietto moto è un elemento fondamentale per riuscire a guidare in sicurezza, ti permette di guardare cosa ti succede intorno, così da effettuare ogni manovra senza rischiare di sbagliare. Gli specchietti moto sono due e possono essere in plastica o in un altro materiale e sono posizionati direttamente sul manubrio.

Lo specchietto è composto da quattro parti: Body, Specchio, Sistema di regolazione e Asta. Il Body, quindi il corpo dello specchietto, è la parte principale dello specchietto, può essere realizzato in plastica, in alluminio, in altri materiale che ovviamente fanno cambiare il prezzo del prodotto. La sua unica, ma fondamentale funzione, è quella di alloggiare lo specchio e il sistema di regolazione. Il suo design e la sua forma caratterizzano tutto lo specchietto. Poi abbiamo lo specchio vero e proprio, ossia la parte riflettente che viene realizzata in vetro riflettente anabbagliante, la curvatura e la riflettibilità conferiscono la qualità della visibilità in qualsiasi condizione. In alcuni casi è presente una parte di superficie asferica che permette un angolo di visuale maggiore.

Il sistema di regolazione, che insieme allo specchio alloggia nel body, è composto da una sfera che lavora in compressione e permette la movimentazione manuale del corpo specchio rispetto l’asta. Il suo grado di movimentazione permette al motociclista di sistemare a seconda delle sue esigenze (altezza e stile di guida) lo specchietto per ottenere la visuale migliore possibile. Infine, l’ultima parte è l’asta. Quest’ultima non è solamente elemento di congiunzione tra il manubrio della moto e corpo specchio, ma il suo design è importante per lo stile dello specchio. Ogni specchietto può diversificarsi nella forma dell’asta e del body che contraddistinguono anche lo stile del motociclista e lo stile della moto.

 

Deve avere delle dimensioni minime?

Come quasi tutti gli accessori e gli oggetti di componentistica per le moto, anche gli specchietti, hanno una regolamentazione sulle dimensioni frutto di una normativa europea che stabilisce le dimensioni minime e massime degli specchietti per moto. Di seguito:

●     Superficie riflettente non inferiore a 69 cm2

●     Nel caso di specchi circolari, diametro della superficie riflettente non inferiore a 94mm e non superiore a 150 mm

●     Nel caso di specchi non circolari, le dimensioni consentano l’iscrizione di un cerchio dal diametro di 78 mm nella superficie riflettente.

●     Nel caso di specchi non circolari, la superficie riflettente deve iscriversi in un rettangolo di 120x120mm

 

Come deve essere uno specchietto omologato?

Lo specchietto omologato è contraddistinto dal numero di omologazione posizionato sul body. La legge italiana, nel rispetto della direttiva europea 2003/97/CE, dice che è necessario che il numero di specchietti coincida con quanto presente sul mezzo omologato. Se il mezzo circola con uno o più specchietti danneggiati, mancanti o non omologati, si è soggetti alla sanzione amministrativa (ovvero il pagamento di una multa) per una somma da 74 a 296 euro. 

Ma fate attenzione perché è possibile, in caso di specchietto mancante o danneggiato, che vi venga contestata una violazione dell’art.78 del codice stradale (“Modifiche delle caratteristiche costruttive dei veicoli [...]”, interpretazione forse forzata ma che comporta il ritiro della carta di circolazione, la revisione e una sanzione molto più elevata, da 419 a 1.682 euro.

 

Quanto può costare?

Il prezzo dello specchio, varia in base al tipo di lavorazione meccanica, ai materiali da cui è composto, dal design, dalla complessità e al tempo di realizzazione, alle tecnologie usate, al tempo d’assemblaggio. Un range di prezzo realistico è tra i 70 ai 150 euro.

Se pensate che il costo sia elevato o che i modelli per la vostra moto forniti dalla casa madre non siano in linea con il vostro stile e non incontrano i vostri gusti, potete avvalervi dei modelli aftermarket. Qui è facile trovare specchietti moto di qualunque tipo, omologati,  e che possono incontrare le vostre preferenze. Fate sempre attenzione alla presenza dell’omologazione (lettera E con un numero in successione) che garantisce e certifica l’avvenuta omologazione CE.

Gli specchietti non omologati non potrebbero essere distribuiti e venduti, ma può capitare di incappare in rivenditori poco affidabile. Fate attenzione al vostro acquisto.

 

Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo
Specchietti Moto: dimensioni, omologazione e costo

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.