Trentino Alto Adige: i mercatini di Natale in moto


Adattamento web di Maria Vittoria Bernasconi, foto di Stefano Casati mercoledì, 30 novembre 2016
Ci siamo: si avvicina il Natale, un'ottima occasione per un piccolo viaggio in Alto Adige, tra le città addobbate a festa e le bancarelle dei rinomati mercatini, facendo attenzione alle imprevedibili nevicate



Partenza e arrivo Bolzano - Brunico
Lunghezza 99 km 
Quando partire Dal 27 novembre al 6 gennaio
Ideale per  Spunti folcloristici, paesaggi, shopping natalizio
Moto adatte Tutte

Partendo per questa gita in Alto Adige bisogna tenere una valigia vuota: la strada che vi proponiamo, infatti, è costellata di città in cui si svolgono i vivaci mercatini di Natale, una lunga teoria di banchi zeppi di prelibatezze e di curiosità, spesso artigianali. Un’occasione per usare la moto anche nei mesi più freschetti, facendo felice anche la zavorrina che andrà matta per lo shopping natalizio.

I mercatini dell’Alto Adige si svolgono tra il 27 novembre e il 6 gennaio a Bolzano, Merano, Brunico, Bressanone e Vipiteno, quindi c’è tempo per organizzare il viaggio, coprendosi bene per far fronte alle temperature, e facendo attenzione all’asfalto che potrebbe essere scivoloso, nonostante sia sempre ben pulito e percorribile.

Da Bolzano la strada sale verso l’altopiano di Siusi, tra curve magnifiche, pulite e ombreggiate dal bosco. Salendo all’Altopiano si gode dello splendido paesaggio sulla valle: si riconoscono i paesi di Fiè, Siusi e Castelrotto, tutti da visitare. Spegnendo il motore ecco il silenzio ovattato della neve, con i leggeri tonfi che si perdono tra gli alberi.

Risalendo in sella si riprende la bella statale che scende verso la valle Isarco: i boschi di aghifoglie incappottate di bianco lasciano posto a dolci vigneti. Bressanone appare addobbata a festa, con la piazza del Duomo piena di lucine e decorazioni. Tra i banchetti dei mercatini si annusano i profumi speziati del vin brulè, ma anche quelli appetitosi dello speck e del pane con le noci.

Di nuovo in sella, Rasa, Naz e Sciaves sfilano accanto alla moto appena prima di girare in Val Pusteria, ampia e dolce di pascoli e boschi. Poi la strada diventa stretta e tortuosa, fino a Vandoies, dove si lascia la statale per seguire la direzione di Brunico, l’ultimo dei mercatini che visitiamo con questo viaggio.
 
In queste pagine oltre alle informazioni essenziali e alle località da non perdere, potete sfogliare la gallery. Trovate il viaggio completo su Dueruote di Dicembre 2013 disponibile subito nella Digital Edition, cliccando qui!





Articoli correlati