Storie: Damian Jigalov, da Chicago al CIV!


di Stefano Borzacchiello martedì, 12 luglio 2016
Americano, dodici anni, fisico minuto, idee chiare e un solo obiettivo: vincere. Per riuscirci Damian ha scelto di misurarsi nel Campionato Italiano Velocità, classe PreMoto3. Dopo l’esordio e un quinto posto al Mugello ha deciso, nel 2017 correrà tutta la stagione



Provate a immaginare cosa può passare per la testa di un ragazzo che si trova per la prima volta ad affrontare i cordoli del Mugello. Ora aggiungete che il ragazzo ha appena dodici anni, è americano e si trova non solo per la prima volta in Italia, ma anche su una nuova moto, la RMU (2504T), e a parlare con una nuova squadra: RMU Racing.

Ecco il ritratto di Damian Jigalov: piccolo, piccolissimo ma già un pilota preparato e professionale nei modi, segnalato al team RMU Racing da Dainese. Un ragazzo con tanta voglia di vincere, che ha scelto come trampolino di lancio il nostro campionato italiano velocità, classe PreMoto3.
“Ho scelto il CIV perché penso sia un campionato importante in cui iniziare, e correre in Italia per di più al Mugello è stato il massimo! In America non c’è un campionato di questo livello. Per le moto non ho dubbi: è il Paese migliore del mondo!” Mentre parla Damian ha un sorriso a trentadue denti e sprizza gioia. Si vede che per lui essere in Italia è una festa. “Questa è la mia prima volta fuori dagli USA. La mia esperienza in America finora è stata con moto più grandi di cilindrata, le KTM 390. In America molti miei coetanei di 13, 14 anni sono molto più grossi e più alti di me, e mia mamma dice spesso che le viene da sorridere quando mi vede sulla griglia di partenza, perché sono il più piccolino…”.

Il Mugello lo ha proprio conquistato: “Avevo già visto il Mugello, ma esserci dentro è un’altra cosa: è diversa da tutte le piste che ho provato finora, ed è di sicuro quella più veloce. Non pensavo potessi divertirmi così tanto in moto e chiudere quinto la mia prima gara!”.

Nato a Chicago il 28 giugno 2004, Damian ha cominciato a girare nei circuiti di Flat Track ad appena due anni e mezzo, poi è passato sui Kart. Il padre di Damian, un poliziotto, lo ha messo in moto e a 7 anni Jigalov junior ha iniziato a gareggiare, vincendo lo scorso anno il Campionato statunitense PreGP 125 WERA (Weastern Eastern Racing Association). Oltre al CIV attualmente sta correndo nella serie WERA KTM 390 Cup, riservata a piloti fino a 22 anni, campionato in cui è in testa.
 

Guardando al recente passato, Damian non è il primo pilota americano che ha scelto il CIV. Qualche anno fa un altro yankee (evidentemente oriundo), Joey Pascarella, aveva scelto di passare da noi. Un segnale positivo: il sistema messo a punto in anni di lavoro dalla Federazione Italiana attira. Che Damian sia il primo di una lunga serie? Staremo a vedere. Certo è che il ragazzo ha già le idee chiare, ed è intenzionato a dire la sua: dopo l’esordio al Mugello, un quinto posto il sabato, purtroppo una caduta domenica gli ha impedito di concludere gara due e allo stesso tempo gli ha causato una ferita alla mano che non gli permetterà di correre a fine luglio a Misano.

Lo vedremo quindi a Imola, dove avrà modo di prepararsi ulteriormente per la prossima stagione che correrà dalla prima gara. “Mi sento sicuro di me stesso, per quanto riguarda il futuro e quello che mi può riservare e… Per questa stagione spero di correre sempre al meglio e di stare davanti, sempre nel gruppo di testa. E di agguantare qualche podio”.

Guarda Damian Jigalov in pista sulla RMU nella gallery, clicca qui!






Articoli correlati