Dakar Story: il grande ponte aereo, 2000

dalla Redazione inserito il: 22/12/2017


  • Voto: 0,0
  • Visto: 653 volte

La 22esima edizione della gara prevede un percorso da Dakar alle Piramidi del Cairo, in Egitto. Ma quando i piloti entrano in Niger, Hubert Auriol – che dopo essere stato pilota è entrato a far parte dello staff organizzativo - viene avvisato dalle autorità francesi che la manifestazione è sotto la minaccia dei terroristi. Si decide così di organizzare un gigantesco ponte aereo tra Niamey e Sabah, in Libia. La gara viene sospesa per cinque giorni, il tempo necessario per trasportare l'intera carovana a bordo degli enormi aerei da carico russi Antonov 124s. Una sfida senza precedenti che permette alla gara di riprendere senza ulteriori problemi. Il successo va a Richard Sainct con la monocilindrica BMW. È l'ultima vittoria di una moto "non KTM". Dal 2001, infatti, la Casa di Mattighofen è imbattuta alla Dakar.

Potrebbero interessarti

Commenti0 commenti

Lascia un commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.