Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Vai allo speciale
Urban Mobility

Le migliori borse da bici

Francesco Maggiorelli il 20/11/2020 in Urban Mobility
Le migliori borse da bici
Chiudi

Borse laterali, da manubrio o sottosella che permettono di portare con sé il necessario per gli spostamenti in città: ecco come scegliere le più adatte

Ora che le biciclette, in particolare quelle a pedalata assistita, sono prese in considerazione per la mobilità urbana in modo sempre più massiccio in questo 2020 caratterizzato dalla pandemia, un aspetto fondamentale per aumentarne la praticità riguarda il trasporto di ciò che ci serve per andare al lavoro e per muoversi in città, insomma per quelle esigenze che non siano una semplice pedalata ricreativa.

Abbiamo tutti presente la bicicletta con il cestino davanti al manubrio, ma quello che serve a un ciclista urbano moderno sono delle borse da bici ed eventualmente delle biciclette predisposte a trasportarle, a meno di non utilizzare delle messenger bag a tracolla o uno zaino, soluzioni quindi da indossare e non legate al tipo di bici. Per quello che riguarda le biciclette, la maggior parte dei modelli da città sono dotate di portapacchi posteriore, più raramente anche anteriore, e questo già rende la bici compatibile con una vasta scelta di borse adatte al nostro scopo, altrimenti i portapacchi sono accessori acquistabili a parte.

Il mondo delle borse da bicicletta è piuttosto ampio e variegato e il settore in cui la scelta è più vasta è quello del cicloturismo o bikepacking; in questo ambito è sicuramente possibile trovare qualche borsa adeguata anche per l’utilizzo urbano, ma esistono delle borse pensate in modo più specifico per la città. Per il bikepacking e con le bici adeguate, ovvero dotate di fori filettati sparsi per tutto il telaio, è possibile trovare borse da sistemare fra le tubazioni del telaio, sulla forcella, sul classico portapacchi posteriore, sotto la sella, sul manubrio e chi più ne ha più ne metta. Spesso però alcune di queste soluzioni sono fin troppo ingombranti e pensate per lunghi viaggi in bici, non così pratiche per la mobilità urbana.

Le borse da portapacchi posteriore sono probabilmente le più indicate, abbastanza capienti per l’uso cittadino e spesso facilmente separabili dalla bici per portarle con sé una volta parcheggiata la bici; se avessimo bisogno di un po’ più di spazio, delle alternative valide possono essere una borsa da manubrio, magari non troppo grande per non sbilanciare la guida, o una borsa sottosella, più o meno grande.

<div class='descrGalleryTitle'>ARKEL HAUL-IT</div><div class='descrGalleryText'><p>La <b>Arkel Haul-It</b> (75 Euro) è una borsa laterale da portapacchi, aperta, come se fosse un cestino più che una borsa, ideale per trasportare i carichi più ingombranti. Se utilizziamo normalmente uno zaino o una borsa a tracolla, la Haul-It li può accogliere facilmente, così come è in grado di trasportare pacchi e pacchetti o oggetti vari che sarebbero altrimenti scomodi da posizionare addosso o sulla bici. Grazie a una cinghia tiene fermi i carichi più grandi, si può facilmente rimuovere e ripiegare ed è molto robusta, realizzata in Cordura 1000 Denari. C’è una taschina con chiusura lampo e inserti riflettenti.</p>
</div>
ARKEL HAUL-IT

La Arkel Haul-It (75 Euro) è una borsa laterale da portapacchi, aperta, come se fosse un cestino più che una borsa, ideale per trasportare i carichi più ingombranti. Se utilizziamo normalmente uno zaino o una borsa a tracolla, la Haul-It li può accogliere facilmente, così come è in grado di trasportare pacchi e pacchetti o oggetti vari che sarebbero altrimenti scomodi da posizionare addosso o sulla bici. Grazie a una cinghia tiene fermi i carichi più grandi, si può facilmente rimuovere e ripiegare ed è molto robusta, realizzata in Cordura 1000 Denari. C’è una taschina con chiusura lampo e inserti riflettenti.

Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
<div class='descrGalleryTitle'>AXIOM MONSOON OCEANWEAVE CITYPACK P12+</div><div class='descrGalleryText'><p>La <b>Monsoon Oceanweave Citypack P12+</b> (240 Dollari) di <b>Axiom </b>è una borsa sottosella impermeabile IPX5 in stile bikepacking, ma con una destinazione d’uso prettamente urbana. Si aggancia al cannotto reggisella con un sistema a sgancio rapido, quindi è comoda da usare anche sulle bici senza portapacchi. È realizzata con un tessuto in poliestere da reti da pesca riciclate, ha una chiusura ad avvolgimento, tasca esterna con chiusura a Velcro, loghi riflettenti 3M, rinforzi per mantenerla stabile con più o meno carico, porta-antifurto (in stile U-Lock) e aggancio per luce di sicurezza.</p>
</div>
AXIOM MONSOON OCEANWEAVE CITYPACK P12+

La Monsoon Oceanweave Citypack P12+ (240 Dollari) di Axiom è una borsa sottosella impermeabile IPX5 in stile bikepacking, ma con una destinazione d’uso prettamente urbana. Si aggancia al cannotto reggisella con un sistema a sgancio rapido, quindi è comoda da usare anche sulle bici senza portapacchi. È realizzata con un tessuto in poliestere da reti da pesca riciclate, ha una chiusura ad avvolgimento, tasca esterna con chiusura a Velcro, loghi riflettenti 3M, rinforzi per mantenerla stabile con più o meno carico, porta-antifurto (in stile U-Lock) e aggancio per luce di sicurezza.

Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
<div class='descrGalleryTitle'>BROOKS CHALLENGE SADDLE BAG</div><div class='descrGalleryText'><p>Una borsa veramente minimale, ma elegantissima, è la <b>Challenge Saddle Bag</b> (100 Euro) di <b>Brooks</b>, che andrebbe preferibilmente abbinata ad una sella della stessa azienda, sempre in pelle e con le borchie in metallo, un design e delle finiture che sono un vero e proprio marchio di fabbrica da oltre centocinquanta anni. La borsa Challenge è sempre la stessa dal 1896, nasce come borsa porta-attrezzi ed è realizzata a mano in Inghilterra in pelle conciata al vegetale, con chiusura a fibbia.<br />
</p>
</div>
BROOKS CHALLENGE SADDLE BAG

Una borsa veramente minimale, ma elegantissima, è la Challenge Saddle Bag (100 Euro) di Brooks, che andrebbe preferibilmente abbinata ad una sella della stessa azienda, sempre in pelle e con le borchie in metallo, un design e delle finiture che sono un vero e proprio marchio di fabbrica da oltre centocinquanta anni. La borsa Challenge è sempre la stessa dal 1896, nasce come borsa porta-attrezzi ed è realizzata a mano in Inghilterra in pelle conciata al vegetale, con chiusura a fibbia.

Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
<div class='descrGalleryTitle'>MISS GRAPE MOON</div><div class='descrGalleryText'><p>Una borsa compatta da manubrio ideale per l’utilizzo urban, con capacità di 2 litri per gli oggetti essenziali: è la <b>Moon </b>(69 Euro) di <b>Miss Grape</b>. Il tessuto è un mix di Nylon 420 e poliestere 300 con resinatura poliuretanica altamente idrorepellente. L’interno è rigido in PE LD per mantenere sempre la sua forma anche quando non è riempita. È dotata di accessori in nylon e di cerniera lampo con laccetto ad anello gommato. La Moon è pensata per tutti i piccoli oggetti che vogliamo avere sempre a portata di mano, per recuperarli rapidamente anche durante la pedalata.</p>
</div>
MISS GRAPE MOON

Una borsa compatta da manubrio ideale per l’utilizzo urban, con capacità di 2 litri per gli oggetti essenziali: è la Moon (69 Euro) di Miss Grape. Il tessuto è un mix di Nylon 420 e poliestere 300 con resinatura poliuretanica altamente idrorepellente. L’interno è rigido in PE LD per mantenere sempre la sua forma anche quando non è riempita. È dotata di accessori in nylon e di cerniera lampo con laccetto ad anello gommato. La Moon è pensata per tutti i piccoli oggetti che vogliamo avere sempre a portata di mano, per recuperarli rapidamente anche durante la pedalata.

Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
<div class='descrGalleryTitle'>ORTLIEB TWIN-CITY E ULTIMATE SIX</div><div class='descrGalleryText'><p>Da <b>Ortlieb</b>, azienda tedesca tra i leader del settore, segnaliamo l’accoppiata di borse <b>Ultimate Six</b> (75 Euro) e <b>Twin-City</b> (130 €) della linea Urban della casa tedesca. La prima è una compatta borsa da manubrio da 5 litri di capacità e 5 kg di portata massima; il coperchio superiore ha uno scomparto trasparente per lo smartphone che rimane utilizzabile ad esempio per le funzioni di navigazione anche sotto la pellicola trasparente. Il supporto da manubrio è dotato di serratura e c’è una tracolla per portarla via con sé. La Twin-City è invece una borsa 2 in 1 con tracolla che si può attaccare al portapacchi posteriore con l’aggancio QL2.1. Ha dimensioni sufficienti per un organizer A4, per un notebook e altri oggetti come portafoglio, smartphone e una bottiglia d’acqua. Entrambe le borse sono dotate di elementi riflettenti 3M e sono impermeabili.</p>
</div>
ORTLIEB TWIN-CITY E ULTIMATE SIX

Da Ortlieb, azienda tedesca tra i leader del settore, segnaliamo l’accoppiata di borse Ultimate Six (75 Euro) e Twin-City (130 €) della linea Urban della casa tedesca. La prima è una compatta borsa da manubrio da 5 litri di capacità e 5 kg di portata massima; il coperchio superiore ha uno scomparto trasparente per lo smartphone che rimane utilizzabile ad esempio per le funzioni di navigazione anche sotto la pellicola trasparente. Il supporto da manubrio è dotato di serratura e c’è una tracolla per portarla via con sé. La Twin-City è invece una borsa 2 in 1 con tracolla che si può attaccare al portapacchi posteriore con l’aggancio QL2.1. Ha dimensioni sufficienti per un organizer A4, per un notebook e altri oggetti come portafoglio, smartphone e una bottiglia d’acqua. Entrambe le borse sono dotate di elementi riflettenti 3M e sono impermeabili.

Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
<div class='descrGalleryTitle'>THULE SHIELD HANDLEBAR BAG E SHIELD PANNIER 17L</div><div class='descrGalleryText'><p>La svedese <b>Thule&nbsp;</b>è un’altra azienda dalla lunga tradizione per le borse da bicicletta. La <b>Shield Handlebar Bag</b> (88 Euro) è una borsa da manubrio da 10 litri di capacità con struttura impermeabile IP54 e chiusura ad avvolgimento, aggancio per luce di sicurezza e inserti riflettenti, tasca superiore trasparente per smartphone e tasche laterali per un rapido accesso a piccoli oggetti. Lo <b>Shield Pannier 17L</b> (96 Euro) è una borsa da portapacchi con tasca per laptop da 10,5” imbottita, spazio anche per un PC fino a 15”, impermeabile IPX4, con tracolla per il trasporto a piedi e tasca esterna per smartphone, chiavi e tutti quegli oggetti da avere a portata di mano. Il sistema di aggancio al portapacchi consente rapide operazioni di aggancio e sgancio dalla bici. Anche lo Shield Pannier ha inserti riflettenti e un aggancio per una luce.</p>
</div>
THULE SHIELD HANDLEBAR BAG E SHIELD PANNIER 17L

La svedese Thule è un’altra azienda dalla lunga tradizione per le borse da bicicletta. La Shield Handlebar Bag (88 Euro) è una borsa da manubrio da 10 litri di capacità con struttura impermeabile IP54 e chiusura ad avvolgimento, aggancio per luce di sicurezza e inserti riflettenti, tasca superiore trasparente per smartphone e tasche laterali per un rapido accesso a piccoli oggetti. Lo Shield Pannier 17L (96 Euro) è una borsa da portapacchi con tasca per laptop da 10,5” imbottita, spazio anche per un PC fino a 15”, impermeabile IPX4, con tracolla per il trasporto a piedi e tasca esterna per smartphone, chiavi e tutti quegli oggetti da avere a portata di mano. Il sistema di aggancio al portapacchi consente rapide operazioni di aggancio e sgancio dalla bici. Anche lo Shield Pannier ha inserti riflettenti e un aggancio per una luce.

Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici
Le migliori borse da bici

Tutto ciò che serve per muoversi agilmente in città: dalle biciclette elettriche agli scooter, dai monopattini ai mezzi in sharing. Dueruote e Quattroruote uniscono le proprie competenze per offrire una guida alla mobilità urbana nell’era post-Covid.

Torna allo speciale

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.