Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020

Marco Gentili
di Marco Gentili il 15/04/2021 in Attualità
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Chiudi

Lockdown e chiusure di autoscuole e motorizzazioni penalizzano il rilascio delle nuove licenze. Ecco tutti i numeri

Nel 2020 sono state 221.715 le prove d’esame complessive (ottenute sommando quelle di teoria con quelle di pratica), con 182.963 promossi e 38.752 bocciati. Si tratta di un calo rispetto al 2019, quando gli stessi numeri furono rispettivamente 252.543, con 202.819 promozioni e 49.724 respinti. Anche se siamo lontani dal record negativo del 2013 (184.913 prove), i dati dell’anno della pandemia sono comunque i peggiori dal 2015 a questa parte.

 

Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Il dato comprende sia le prove teoriche, sia quelle pratiche

PATENTI A E AM

Il 2020 ha accentuato una tendenza al ribasso già in atto da un anno. Infatti le patenti di categoria A hanno visto il numero di licenze a quota 129.559 (in calo rispetto alle 145.175 nel 2019), così come le patenti AM, passate in un anno da 57.322 a 43.699.

Tra le regioni, quella col maggior numero di neopatentati A è la Campania (20.540) seguita dalla Lombardia (15.005) e dal Lazio (9.737). Sul fronte dei ciclomotori vince la Toscana (con 4.726 patentini) davanti a Lazio (3.873) e Lombardia (3.650).

 

Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020
Patenti moto: il crollo (atteso) del 2020

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.