Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Le assicurazioni verso un calo del 18%?

Marco Gentili
di Marco Gentili il 18/10/2019 in Attualità
Le assicurazioni verso un calo del 18%?
Chiudi

La proposta dell’Ivass: tagliare l’aliquota provinciale e aumentare le accise sulla benzina farebbe risparmiare. Ecco come

Salvo rare eccezioni, il 16% del premio lordo delle nostre polizze assicurative sono una componente fiscale che va sotto il nome di “aliquota provinciale”. In sostanza, sono un balzello applicato al premio lordo dalle province italiane. Le quali, salvo rarissime eccezioni, applicano l’aliquota più alta possibile che è del 16% (la minima invece è del 9%). Adesso però arriva dall’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) una proposta per abbattere questa tassa.

 

LA PROPOSTA

In una relazione dal titolo “Defiscalizzare la RC Auto”, l’Istituto di vigilanza propone di rinunciare a questa componente, che permetterebbe una riduzione media del 18% dei vari premi assicurativi (all’imposta provinciale va sommato il contributo nazionale che è per tutti del 2,5%). Già, e come si recupera il gettito mancante (si parla di ,22 miliardi all’anno)? Secondo l’Ivass si potrebbe aumentare le accise sui carburanti e il contributo al Fondo vittime della strada per un totale di 0,055 euro al litro. Una mossa che aumenterebbe il prezzo della benzina di circa il 4,5% e un effetto netto pressoché nullo sul livello generale dei prezzi.

 

I VANTAGGI

La defiscalizzazione del premio, secondo gli autori dello studio, renderebbe concretamente esercitabile il diritto di recesso nei contratti r.c. auto stipulati “a distanza”. E la nuova imposta avrebbe le caratteristiche di una carbon tax, con incentivi alla riduzione delle emissioni di CO2 e all’uso delle energie rinnovabili.

 

Le assicurazioni verso un calo del 18%?
Le assicurazioni verso un calo del 18%?

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • berta75
    Ma chi fa queste proposte beve o si droga? :-o
  • raptor84
    ma che droghe usano? aumentare la benzina? se aumentano la benzina aumenta tutto, quindi il finto risparmio del r.c.a. sarebbe una bella pigliata x il c.... siete furbi ci fanno vedere la carota per non farci vedere il bastone che entra nel deretano
  • Paolo Salvatore
    Un aumento del 4.5% porterebbe il prezzo della benzina da 1570 a 1640, e lo chiamano un piccolo aumento insignificante? Sarebbe una catosotrofe, aumenterebbe il prezzo di tutti i beni e servizi.
  • erressesteq
    Le pensano di giorno di notte, tanto poi pagano sempre quelli. Finchè non abbassano e basta, non c'è vero risparmio del debito pubblico e quindi tasse con altro nome ma sempre tassa rimane.