Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Attualità

Con Tinaba il pieno si fa con lo smartphone

il 10/10/2017 in Attualità

Il progetto parte in 200 stazioni IP ma è destinato ad ampliarsi: con l'app si può pagare la benzina e attivare la pompa del distributore. Ecco come funziona

Con Tinaba il pieno si fa con lo smartphone
Chiudi
Fare il pieno con lo smartphone? Da oggi si può. Grazie alla collaborazione tra il Gruppo Api (titolare di 3mila pompe marchiate IP) e Tinaba, la più avanzata app per trasferire, condividere e aggregare il denaro a costo zero, si potrà pagare il carburante con un semplice tap sul proprio smartphone. Attraverso l’app il guidatore si sceglie l’importo, seleziona la pompa e ottiene la ricevuta. Il servizio è attivo da oggi per tutti gli utenti Tinaba in circa 200 stazioni self-service IP Matic su tutto il territorio nazionale, ma i distributori raddoppieranno entro la fine dell’anno, all’interno di una strategia complessiva di IP per diminuire l’uso del contante senza rinunciare a convenienza e comodità per i clienti.

COME FUNZIONA
Una volta arrivati nei pressi dell’area di servizio IP Matic, basterà attivare il bluetooth dello smartphone per vedere il simbolo della pompa di rifornimento lampeggiare nel menù della app Tinaba, oppure selezionare il distributore dalla lista che compare in app. Facendo tap sul simbolo, verrà chiesto di scegliere l’importo e di prenotare la prima pompa disponibile più vicina al veicolo. Al termine del rifornimento, Tinaba invierà la ricevuta di avvenuto pagamento. per conoscere in anticipo il numero di stazioni di servizio attualmente abilitate puoi scorrere la mappa degli esercenti Tinaba (in continuo aggiornamento) o cercare quella più vicina a te tramite la funzione “Mirino” dell’App.

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.