Quotazioni moto&scooter

Cerca

Seguici con

Umbria

Umbria sconosciuta

Testi e foto di Lorenzo Rinaldi il 06/05/2004 in Umbria

Un itinerario di 215 chilometri attorno a Perugia attraverso strade secondarie e sterrate che costeggiano laghi, città storiche, colline e piccole vallate. E' adatto a ogni tipo di moto, meglio se da enduro

Umbria sconosciuta
Chiudi

Sul lago Trasimeno

IL ROAD-BOOK

Per questo itinerario che ha numerosi tratti fuoristrada vi proponiamo il road-book in formato PDF da scaricare cliccando qui. Pesa 2,30 MB.

L'Umbria è una delle regioni più piccole d'Italia, ma notoriamente ricca di patrimoni artistici e naturali. Le sue città principali, tra cui Perugia, Assisi, Todi, Orvieto sono raggiungibili in poche ore grazie alla veloce superstrada E45 che le collega. Il nostro itinerario però porta a scoprire senza fretta alcune di queste località attraverso percorsi alternativi, sconosciuti alla maggior parte dei turisti.

Strade provinciali poco trafficate che si snodano attraverso piccoli paesi e campagne fino a divertenti sterrate percorribili con qualsiasi moto ma ovviamente molto più godibili con una da enduro, come la nostra BMW F 650 GS Dakar.


Il nostro giro parte dal Colle della Trinità, la parte più alta del Monte Malbe. Situato nelle vicinanze di Perugia, con i suo 652 metri di altitudine è un formidabile luogo panoramico sul capoluogo di regione, che da solo merita una visita, con il suo centro storico arroccato, culminante nella Piazza Italia, su una collina sovrastante la città, raggiungibile comodamente attraverso una serie di scale mobili.
Appena scesi dal Colle della Trinità ci si trova nei pressi di Corciano, un tipico borgo medievale, che sorge nel comprensorio perugino a 408 metri di altezza e a 13 km dal capoluogo umbro, racchiuso da un alto anello murario, dal quale si può godere di uno splendido panorama.


Il paese conserva ancora oggi numerose testimonianze storiche ed artistiche, segni tangibili di una comunità che sin dal passato è stata attiva. Nelle immediate vicinanze di Corciano, sulla sommità di una collinetta, sorge il Castello di Pieve del Vescovo, con una struttura imponente e ben protetta agli angoli da quattro torri che ne ricordano le origini medievali.

Svoltando a sinistra al termine della discesa dal colle ci si dirige invece verso la E45, che snobbiamo preferendo la deviazione verso Agello e Solomeo che attraversiamo per giungere, seguendo le indicazioni, prima per Magione e poi per Chiusi, sulle rive del lago Trasimeno, il quarto italiano per estensione. Da qui si gode un’ottima vista sulla piccola Isola Polvese e sul suo incantevole Parco con castello del tredicesimo secolo, eretto a difesa dell’isola, raggiungibile tramite un servizio di battelli in partenza da Passignano e San Feliciano.
Abbandoniamo le rive del lago Trasimeno per dirigerci verso Panicale, situato su uno sperone, ideale punto di osservazione. Storicamente inserita in un singolare quadrilatero difensivo a controllo di tutto il Trasimeno, Panicale conserva intatto il suo aspetto fortificato di castello di pendio, ancora cinto da mura con porte medievali e torrioni a difesa del Palazzo del Podestà, risalente al 1300.
Da Panicale seguiamo le indicazioni per Piegaro ma poco dopo lasciamo la strada principale in direzione di Ierna, località situata in una valle tra due monti e due torrenti (Ierna ed Acquaiola) per assaporare il primo tratto di fuoristrada. Dopo pochi chilometri infatti, nei pressi del monastero camaldolese di San Donato (XI sec.) un tratto sterrato sulla destra, molto divertente e ricco di curve, ci porta, dopo un paio di chilometri a ricongiungerci con la strada asfaltata. Si svolta a sinistra seguendo poi le indicazioni per la piccola frazione di Casa Martino e, al termine del paese, la strada diventa nuovamente sterrata.


SI tratta questa volta di un tratto più lungo, circa 8 chilometri dove compaiono anche dei cartelli con indicazioni stradali per Montegiove, verso cui ci dirigiamo, fino ad incontrare nuovamente la strada asfaltata, da dove seguiamo le indicazioni per San Venanzo, in direzione di Orvieto, città famosa tra l’altro anche per il Pozzo di San Patrizio, voluto nel 1527 dal papa Clemente VII, rifugiatosi ad Orvieto, in seguito al saccheggio di Roma da parte dei Lanzichenecchi.

Prima di giungere ad Orvieto deviamo per Corbara e, dirigendoci verso l’omonimo lago, appena dopo uno dei numerosi ponti di legno disseminati lungo questa strada, deviamo sulla sinistra e iniziamo un altro breve tratto sterrato, al termine del quale incontriamo la statale 79 bis che porta a Todi.
La città merita sicuramente più di una veloce visita.


Giungendo da Pontecuti, passando per il ponte sul Tevere, ci si trova di fronte alla splendida chiesa di S. Maria della Consolazione, costruita sul luogo in cui anticamente si venerava un affresco raffigurante una "Madonna col Bambino" miracolosa, riguardo al quale si narra una leggenda che vi lasciamo scoprire.

La città di Todi è antichissima e le sue origini risalgono, secondo una leggenda, addirittura al 2700 a.C, anche se è col Medio Evo che la cittadina umbra assunse l’aspetto, rimasto pressoché intatto, di castello feudale. La città è inoltre ricordata per aver dato i natali, intorno al 1230, a Jacopo De' Benedetti, detto Jacopone da Todi, francescano spirituale, grande poeta latino e volgare, ed autore delle note "Laudi”. Il cuore di Todi è Piazza del Popolo, già centro della città romana, e chiusa nel Medioevo da quattro porte. Dai tavoli dei bar che animano la piazza si ha una panoramica completa dello splendido spazio rettangolare in cui sono situati i palazzi simbolo della vita spirituale e civile della municipalità.
Da vedere anche il Duomo, costruito nel 200 e completato, prima nel 300 col campanile e successivamente nel 500 con il magnifico rosone, il Palazzo dei Priori, proprio di fronte al Duomo, di aspetto tipicamente medievale e il Palazzo del Popolo, costruzione gotico-lombarda del XIII secolo che si affaccia da un lato sulla piazza Garibaldi, con al centro il monumento dedicato all'Eroe dei due Mondi.

Uscendo da Todi si riprende la strada lasciata, in direzione Frontignano, passando per Ponte Rio, seguendo poi le indicazioni per Due Santi e Massa Martana, piccolo borgo fortificato, anch’esso di origine medievale, tuttora cinto da mura e torrioni del XIII secolo.
Proprio all’uscita del paese, 100 metri prima di un distributore di benzina si devia a sinistra per due chilometri verso l’ultimo, ed anche più entusiasmante, veloce tratto sterrato, con panorama su Spoleto, anch’esso lungo 8 chilometri, al termine del quale si prosegue in direzione Spoleto, facendo tappa a Montefalco, il cui centro storico è circondato da mura con quattro porte, di cui la più maestosa è Porta S. Agostino, coi suoi merli ghibellini.
Qui facciamo sosta presso un frantoio dove gustiamo le specialità tipiche umbre (da non perdere i famosi vini "Rosso di Montefalco” e “Sagrantino”), per poi rimetterci in viaggio verso Bevagna, anch’essa città fortificata che conserva intatte testimonianze di epoca romana e medievale, fra cui spicca la bellissima piazza Silvestri, con la sua forma irregolare e la pavimentazione a lastre di pietra, sulla quale si affacciano i monumenti più significativi della città, o ancora il circuito delle mura urbiche costruite fra il 1249 e il 1377 sulle preesistenti fortificazioni romane risalenti al III secolo a.C.


Bevagna è inoltre famosa per il mercato delle Gaite, una rievocazione annuale della vita quotidiana del medioevo che trae ispirazione dall'antica divisione della città in quattro quartieri.
Con Bevagna si chiude anche il nostro itinerario, che termina però con un’ultima divagazione lungo l’argine del fiume Topino, seguendo le indicazioni per Perugia e Bettona. La lunga e noiosa E45 è ormai a pochi chilometri.

Ringraziamenti
Questo itinerario è stato realizzato durante il Touratech Day, con la collaborazione di Global Filos, agenzia viaggi di proprietà dell’ex pilota di Motorally Gianluca Tassi, profondo conoscitore delle bellezze paesaggistiche e della strade della “verde Umbria".

Todi
Santa Maria della Consolazione
, iniziata nel 1508 e terminata un secolo dopo. E' a pianta greca, cioè formata su quattro lati tutti di grandezza e lunghezza uguali.
Piazza del Popolo, fulcro del centro storico, già centro della città romana, e chiusa nel Medioevo da quattro porte. Fulcro del centro storico, su questa si affacciano il Palazzo del Popolo, il Palazzo del Capitano del Popolo, il Palazzo dei Priori e il Duomo.
Duomo: consacrato alla Madonna della SS. Annunziata, con originale facciata, a terminazione rettilinea, gotica del '200; nel '300 viene aggiunto il campanile e nel '500 il rosone.
Palazzo Vescovile: costruito nel 1593, si trova di fianco al Duomo.
Chiesa di San Fortunato: intitolata al patrono della città, santo protettore e vescovo venuto da Poitiers, pastore dal 528 al 541. Nella cripta si trova la la tomba di Jacopone.
Manifestazioni
Todi Arte Festival (16-25 luglio 2004): rassegna annuale di teatro di prosa e lirico, di danza, di musica colta e etnica, di arti visive, di incontri letterari.
Web: www.todiartefestival.it
Todinotte (agosto): giunta alla 15° edizione propone ogni sera, uno spettacolo cinematografico o una manifestazione musicale
Todi Music Fest Umbria (22 luglio – 1 agosto): rassegna musicale internazionale
Web: www.todimusicfest.com

Perugia
Palazzo dei Priori:
Eretto tra il XIII e il XV secolo. il Palazzo si adorna di un portale decorato come quello di una cattedrale. Da questo portale si entra alla Galleria Nazionale dell’Umbria, la più importante collezione di dipinti umbri
Fontana Maggiore: L’elemento di maggiore attrattiva della Piazza Grande di Perugia, oggi Piazza IV Novembre. Fu eretta nel 1278. Decorata con 50 bassorilievi e 24.
Eventi in calendario
Umbria Jazz (9-18 luglio 2004): nel centro storico di Perugia si terranno decine di concerti con proposte musicali di artisti provenienti da tutta Europa e dagli Stati Uniti.
Web: www.umbriajazz.com
Eurochocolate Perugia 2004 (16-24 Ottobre 2004): Per nove giorni durante il fastival Eurochocolate 2004 il capoluogo umbro si trasformerà in una gigantesca pasticceria all'aperto. Saranno organizzati eventi come visite ai laboratori, stages, corsi di cucina, degustazioni, mostre, banchetti, feste. Per informazioni: Città del Cioccolato: Via R. D’Andreotto,19 - 06124 Perugia, . Tel. 075 5732670 , Fax 075 5720542. Web: www.eurochocolate.perugia.it

Corciano
Chiesa si Santa Maria Assunta:
risale al XIII secolo, ma nell'Ottocento, è stata totalmente rinnovata all'interno.
Chiesa e Convento di San Francesco: in stile gotico. Per ricordare e celebrare una visita di San Francesco d'Assisi a Corciano, la comunità del paese, volle erigere una chiesa a lui dedicata, intorno al 1223. Al suo interno ospita molti affreschi e dipinti

Isola Polvese
Giardino delle Piante Acquatiche
Castello:
edificato in tre diversi periodi, dal XIII secolo
Chiesa di San Giuliano: chiesa ad una sola navata del XIII XIV secolo. La costruzione è realizzata con arenaria e calcare; il campanile è a vela, internamente è affrescata.

Panicale
Chiesa di S. Michele Arcangelo:
è la più antica del territorio (X-XI sec.) e conserva al suo interno vari dipinti.
Chiesa di S.Agostino: in Piazza Regina Margherita che conserva affreschi di scuola giottesca e peruginesca, oltre ad un notevole altare in pietra serena, opera di Cristoforo da Cortona (1513)
Chiesa di S. Sebastiano (XV sec.): celebre per l'affresco di Pietro Perugino, raffigurante il Martirio del Santo (1505) e, sempre dello stesso, la Madonna in Gloria. Chiesa della Madonna della Sbarra: così denominata perché antico luogo di controllo daziario, dedicata alla Madonna delle Nevi, in ricordo dell'eccezionale nevicata del 5 Agosto 552.
Manifestazioni
La festa degli alberi (aprile - maggio): con temi naturalistici.
Festa di S.Pellegrino (prima domenica di settembre): festa del patrono.
Festa dell'uva (settembre): con sfilata di carri allegorici.

Piegaro
Castello di Cibottola:
borgo medioevale ormai abbandonato, situato a pochi chilometri dal centro storico di Piegaro.
Castiglion Fosco: piccolo borgo medioevale arroccato sul declivio di un colle e immerso tra ulivi, querce e castagni.

Orvieto
Pozzo di San Patrizio
: costruito nel 1527 dall’architetto Antonio da Sangallo il Giovane per ordine del papa Clemente VII rifugiatosi ad Orvieto, in seguito al saccheggio di Roma da parte dei Lanzichenecchi. Terminato nel 1537. Largo 13 metri e profondo 63, la sua funzione era quella di fornire l'acqua in caso di aggressione da parte dei nemici.
Duomo: i lavori per la sua costruzione ebbero inizio nel 1263 sotto il pontificato di Urbano IV. Sulla facciata gotica si può notare un polittico decorato a mosaico e bassorilievi. All'interno, alcune cappelle strutturate con volte a crociera, in una delle quali si trovano importantissimi affreschi realizzati da Frà Giovanni da Fiesole e da Luca Signorelli. Nel transetto, si può ammirare una Pietà del XVI° secolo.

Montefalco
Cinta Duecentesca
: restaurata nel XIV secolo con interventi di Lorenzo Maitani, appare ancora ben conservata e rappresenta il vero e proprio volto medioevale di Montefalco con le quattro porte di cui la principale è la Porta di Sant'Agostino, con la torre merlata.il Borgo del Castellare, e la Chiesa di S. Agostino della seconda metà del '200.
La Piazza del Comune che coincide con l'area del primo castrum feudale, e dove sorgono diversi palazzi costruiti fra il 1200 e il 1500.

Bevagna
Mura medievali
: costruite fra il 1249 e il 1377 in parte su quelle romane del III sec. a.C. al I sec. d.C. cingono ancora intatte l’intera città.
Piazza Silvestri, una delle piazze medioevali più caratteristiche dell’Umbria, sulla quale si affacciano i monumenti più significativi della città
Chiesa di S. Francesco: del 1275 di fronte al teatro, nel punto più alto della città, con l’attiguo convento addossato alle mura.
Piazza Garibaldi: con il torrione duecentesco della Porta Cannara e la Chiesa della Madonna della Neve.
Via di Porta Guelfa: con le Terme Romane all’interno di una casa.
Palazzo Lepri: ospita il Municipio e il Museo Civico.
Manifestazioni
Il Mercato delle Gaite (18-27 giugno 2004): rievocazione medievale con gare di tiro dell’arco e sfilate in costume d’epoca.

Hotel “Colle della Trinità” e Ristorante “Il Colle”
Località Fontana - 06074 Perugia, Tel. 075 5172048 - Fax 075 5171197.
Web: www.colledellatrinita.com
Il "Golf Hotel Colle della Trinità" ed il Ristorante "II Colle" si nascondono in uno dei colli più panoramici di Perugia, immersi in un mare di natura verde incontaminata e protetta L'Hotel di classificazione quattro stelle offre camere con bagno privato e balcone, guardaroba separato, TV color, frigobar, telefono con chiamata diretta, phon. Inoltre bar, sala meeting e spazi per esposizioni/mostre, palestra, sauna e possibilità di trattamenti estetici. Prezzo camera doppia: 100-135 €
il Ristorante "II Colle", inserito in una corte del ‘300 in posizione panoramica si propone con specialità di pesce e grigliate di carne.

Camping “Il Rocolo”
Strada Fontana Trinità 1/N, Colle della Trinità – 06074 Perugia
Tel. 075 5178550. Web: www.ilrocolo.it
Aperto dal 8/4 al 26/09
Situato sul Colle della Trinità, a 6 chilometri dal centro di Perugia, il campeggio offre servizi di ristorazione , minimarket,servizi igienici dotati di acqua calda, attività sportive, immersi nel verde del bosco che lo circonda. Prezzi in alta stagione: Adulti 6 €, Tenda 5 €, Moto 2 €

Albergo Ristorante “Al Massiano”
Via Trasimeno Ovest, 6 – 06125 Perugia, Tel. 075 5005621 – 5002606.Fax 075 5016630
Web: www.perugiaonline.com/almassiano
Orario: 18,30 - 02,30. Chiuso il martedì. Prezzo medio circa 15 €.
Ristorante con grill e pizzeria, propone cucina regionale e nazionale in un ambiente accogliente e confortevole, capace di 350 coperti; la struttura dispone inoltre di una veranda all'aperto.

Ristorante “Il Pettirosso”
Via del Rocolo - 06074 Perugia.Tel. 075 5172724 – 5179667. Cucina tipica umbra.

Trattoria la volpe e l’uva
Via Ripa Corsica, 1 - Orvieto, Tel. 0763 341612.Cucina tradizionale umbra. Specialità salsicce con uva. Prezzo medio 25-30 €

Trattoria La Grotta
Via Luca Signorelli, 5 – Orvieto, tel. 0763 341348. Specialità tipiche . Prezzo medio 30 €.

La buca di Bacco
Corso Cavour 299/301 - Orvieto, tel. 0763 344792. Chiuso martedì. Prezzo medio 25 €.

Hotel La Penisola - Villa Bellago
Loc. Lago di Corbara, 138, 05023 Baschi. Tel. 0744.950521. Fax 0744.950523 Web: www.argoweb.it/hotel_villabellago/villabellago.it.html. Prezzo camera singola: 55-75 €. Prezzo per persona con sistemazione in camera doppia: 40-55 €.

Pane e Vino
Via Ciuffelli, 33 - Todi, Tel. 075 8945448. Prezzo medio 25 €. Enoteca ristorante. Vendita creme di vino

Bed & Breakfast Il Cardo
Voc. S. Martino - Loc. Torrececcona - 06059 Todi. Tel. e Fax: 075 8944537.
Web: www.argoweb.it/bedandbreakfast_ilcardo/Welcome.html
Prezzo per persona con sistemazione in camera doppia: 20-22 €. Prezzo appartamenti: 40-50 €.

Bed & Breakfast Casal Lorgnano
Località Lorgnano, 06059 Todi. Tel. 075 8852397.
Web: www.argoweb.it/appartamenti_casalorgnano/casalorgnano.it.htm
Prezzo camera doppia: 45 €

Bed & Breakfast Torreluca
Voc. Selvarelle, 82. Casemasce - 06059 Todi. Tel. 075 8947698.
Web: www.argoweb.it/bedandbreakfast_torreluca/Welcome.html
Prezzo camera doppia: 65-78 €

Bed & Breakfast Molino di Molanoce
Villa San Faustino, 87, 06056 Massa Martana.Tel. e Fax 075.8856468
Web: www.argoweb.it/appartamenti_molinodimolanoce/molanoce.it.html
Prezzo per persona con sistemazione in camera doppia: 35-40 €, Prezzo appartamenti a settimana: 450-500 €

Frantoio Brizi
Bed & Breakfast – Degustazioni, Via Verdi 60/34 – 06036 Montefalco (PG). Tel: 0742 379165 . Tel: 0743 48015.
Web: www.frantoiobrizi.it
Antico frantoio a pietra dei primi del ‘900 ristrutturato, enoteca e Bed & Breakfast. Prezzi camere doppie: 50-75 €

Perugia
Laboratorio di tessitura a mano Giuditta Brozzetti
Via T. Berardi, 5/6 - 06123 Perugia, Tel. 075 40236 - Fax 075 500236. Fu istituito nel 1921 dalla sua fondatrice Giudittta Brozzetti, il cui desiderio era quello di organizzare nella regione l'antica arte della tessitura manuale. I modelli che vengono utilizzati oggigiorno presso il laboratorio sono autentiche riproduzioni di disegni medievali e rinascimentali Lo Studio tessile è attualmente locato nella chiesa di "San Francesco delle Donne" del XIII secolo.
Web: www.brozzetti.com/contact.html.
Enoteca di Perugia
Ubicata nel cuore della città, in un antichissimo locale del 1100 d.C., caratterizzato da archi e volte medievali, dispone di una grande varietà di vini, whiskey e cognac. via Ulisse Rocchi, 16 - 06100 Perugia. Tel. 075 5724824.
Talmone
il "cuore dolce di Perugia", vanta una vasta offerta di prodotti dolciari e specialità enogastronomiche tipiche dell'Umbria : biscotti ai liquori, miscele di caffè, cioccolato, confetture, gelati ma anche vino, olio, miele. Inoltre vi trovano spazio oggetti dell'artigianato locale: le maioliche di Deruta, le ceramiche di Gubbio, le tovagliette umbre in lino e cotone tessute a mano e le forme in rame del lago Trasimeno. Via Maestà delle Volte 12 - 06122 Perugia. Tel. 075 5725744.

Orvieto
Azienda Agricola Giannò
Vendita diretta lumache. Via del Colle, 23 - 05010 Montegabbione. Tel. 0763 837196
Fattoria la Cacciata
Un complesso agricolo a conduzione familiare dove è possibile acquistare olio e vino Loc. La Cacciata, 6 - 05010 Orvieto. Tel. 0763 305481 - Fax 0763 300892. e.mail: lacacciata@tiscali.it
Caffe Montanucci
Corso Cavour 21 - Orvieto, Tel. 0763 341261. Produzione cioccolata.

TODI
Caseificio Montecristo Srl

Vendita formaggi e specialità casearie. Localita' Campette, 144 - 06059 Todi (PG). Tel. 075 8987309

Aprilia
C.S. Moto di Chionne Silvano
Via Trasimeno 100-102 - 6061 Castiglione del Lago (PG), Tel: 075 9589131, Fax: 075 9680237
P.G.M. di Patiti S.r.l.
Via S.Pietrino/1 Ter. - 06129 Perugia
Tel: 075 5010209 ,Fax: 075 5010879

BMW
Palma Srl
Via della Valtiera 275 - 06087 Perugia Tel: 075 5996939, Fax: 075 5998294

Ducati
Ducati Store Perugia
Via Gramsci, 2 - 06074 Olmo (Perugia)
Tel: 075 5177357, Fax: 075 5172123

Honda
Mazzoni Moto Srl
Via Vittorio Emanuele Orlando, 35 - 06012 Città Di Castello (PG)
Tel: 075 8521068

Giamoto S.r.l.
Via Campo di Marte, 4/R2 - 06124 Perugia
Tel: 075 505650

Kawasaki
Chitarrai Motor di Chitarrai Fanny
Via della Scuola, 147 - 06087 Ponte San Giovanni (PG)
Tel: 075 9410335, Fax: 075 9302804
Chitarrai Bruno (anche Yamaha e Suzuki)Zona artig. Verna di Umbertide, 25, Frazione Banchetti - 06019 Umbertide (PG). Tel: 075 9410335, Fax: 075 9302804

KTM
Fratini Silvano
Via Gramsci, 6 - 06074 Corciano (PG)
Tel: 075 837479, Fax: 075 5172997

Moto Guzzi
Ditta Cisauto e Moto di Marina Massetti
Via Eugubina, 36 – 06100 Perugia
Tel: 075 5732943, Fax: 075 8005243

Suzuki
Motomania di Michele Parracini
Via P. Soriano, 63/B - 06080 S.Andrea Fratte (PG)
Tel: 075 5288747, Fax: 075 5295324

Triumph
MD Moto
Via A. Gramsci, 10 - 06074 Corciano (PG)
Tel. 075 5173004

Yamaha
Masmoto di Mastrini Giuliano
Via A. Diaz, 84 - 06100 Perugia
Tel: 075 5053350
Rosati Roberto S.r.l.
Via A. Novella, 2 - 06061 Castiglione del Lago (PG)
Tel: 075 951415, Fax: 075 9601217

Umbria sconosciuta
Chiudi

Nessun commento

Per inserire un commento devi essere registrato ed effettuare il login.

  • foliva
    Roadbook - Sono solo 5 anni che aspettiamo che la redazione ritrovi il roadbook di questo giro, altrimenti e' impossibile deterrminare le strade bianche! Sempre che esistano ancora dopo 5 anni! Attendiamo fiduciosi?
  • giutransalp
    il mio viaggio in umbria - meravigliosa l'umbria con la mia transalp viaggio stupendo
  • pirataal
    Sembra interessante! - Sembra molto bello ed interessante!peccato molto per le foto di scarsa qualita' ed il Roadbook inesistente!speriamo a presto on-line almeno invece delle foto potremmo vederlo di persona questi magnifici posti! Lamps e grazie ancora alla redazione ed a tutti noi che condividiamo questi bellissimi posti e viaggi!
  • Eldest0609
    Roadbook - son passati quasi tre anni tre ma del roadbook ancora nessuna possibilita' per scaricarlo, complimenti!
  • papell
    il roadbook non c'è ancora - L'itinerario è molto interessante, ma non si riesce ancora oggi a scaricare il roadbook.
  • paolabi
    Dalla redazione - Roadbook - Purtroppo quando Motonline nelle scorse settimane è stato trasferito su una nuova piattaforma alcuni contenuti (tra questi i roadbook) sono temporaneamente non disponibili. Stiamo "ricaricandoli" e speriamo di renderli presto visibili. Un lampeggio
  • marcodr0701
    dateci il roadbook - vista la carenza di itinerari per far girare le nostre enduro in effetti questo ci poteva far comodo ... ma non si scarica! help!
  • silita
    Ottimo ma senza pdf - Ottimo articolo, ma il link http://www.motonline.com/servlet/DownloadServlet?file=itineraio_umbria.pdf non funziona. Peccato, sarebbe stato utile!