Peugeot Geopolis 250 ie

dalla Redazione martedì, 19 settembre 2006

Il Peugeot Geopolis è uno scooter per tutti, anche se ha una sella alta (purtroppo anche un pò rigida...): 805 mm da terra e spigoli ben definiti. Tuttavia anche per chi non è molto alto, lo scooter risulta facile e immediato, grazie ad un baricentro ben bilanciato e ad una maneggevolezza che ben si adatta al traffico congestionato.
La posizione di guida è comoda, con la schiena dritta e le braccia distese: tendenzialmente si sta in punta di sella, con lo sguardo che spazia più in alto del parabrezza di serie.

Le ruote da 16'' sono un toccasana nel continuo zigzagare cittadino, come le sospensioni tarate sul medio-rigido, che però hanno una risposta a volte troppo secca, che fa sobbalzare sugli ostacoli più impegnativi. Inoltre è possibile regolare su quattro posizioni gli ammortizzatori posteriori.
La risposta del motore è scattante e l’erogazione fluida: all’apertura del gas il Geopolis scatta subito, anche se la curva dell’accelerazione subisce una lieve flessione subito dopo, salvo poi riprendere vigore.

Nelle due versioni base la frenata è di tipo tradizionale, ma si può scegliere anche integrale abbinata all’ABS, e con i dischi singoli risulta sempre molto efficace e soprattutto modulabile.
Del Geopolis stupisce la leggerezza, soprattutto all’anteriore, che lo rende fruibile e piacevole, sia nel breve sia nel lungo raggio. In più è stabile anche attorno ai 110/120 km/h, velocità che raggiunge senza troppa fatica.

Peccato che scaldi parecchio come è successo a noi nel nostro giro per le strade di Roma: le pedane e il tunnel risultavano molto caldi; in più gli oggetti riposti sotto la sella o nel vano anteriore, erano ''cotti'' all punto giusto. Un difetto che i progettisti hanno rilevato in questa sessione di prove e che hanno promesso di risolvere.

In coppia il Geopolis è comodo: le pedane estraibili del passeggero sono ben studiate, poste alla giusta distanza senza disturbare il pilota.
Tra gli accessori ci sono un comodo schienalino, il bauletto (proposto in tre versioni), il GPS Tom Tom, il Bluetooth, tutti gli accessori da pioggia, i deflettori laterali e un sistema d’allarme supplementare.

TAGS scooter

Articoli correlati