MotoGP Qatar, Pernat: "Dovizioso è il numero uno, Lorenzo..."


dalla Redazione lunedì, 27 marzo 2017
Il manager ligure in diretta ai microfoni di Tutti Convocati su Radio24 analizza i fatti salienti della prima gara della stagione: dalla situazione in Ducati fra Dovizioso e Lorenzo, alla caduta di Iannone. Senza dimenticare Rossi che in gara è sempre capace di stupire tutti



Il giorno dopo la prima gara della stagione, corsa che ha visto Maverick Vinales sulla Yamaha trionfare, con Andrea Dovizioso su Ducati e Valentino Rossi con l’altra Yamaha a completare il podio della MotoGP in Qatar, Carlo Pernat manager ligure e presenza storica del paddock del Motomondiale, in diretta ai microfoni di Tutti Convocati su Radio 24 analizza e commenta il GP. Ecco le sue dichiarazioni diffuse in una nota da Radio24.

Pernat mette subito a fuoco la situazione che si è creata in Ducati. “Attenzione perché Dovizioso ha tre cose positive: primo è maturato tantissimo, la guerra con Iannone non sembra ma gli è servita, gli ha fatto capire alcune cose. Secondo: quella moto ce l’ha in pugno, è la sua. Terzo: inaspettatamente o no lui è il numero uno della Ducati, perché quest’anno Lorenzo è zero” Così Carlo Pernat su Radio 24 sui piloti Ducati. Pernat poi aggiunge: “A Dovizioso quest’anno bisogna starci molto attenti perché ha due occhi che sembrano quelli che non ha mai avuto”.

“Spero che non succeda più, perché francamente con le potenzialità che ha questo “disgraziato”, in senso buono, di talento ne ha da buttare via.” Con queste parole Carlo Pernat parla di Andrea Iannone su Radio 24 il giorno dopo la gara in Quatar che lo ha visto cadere dopo i primi giri, e spiega: “Lui ha questa mania di correre attaccato ai piloti, ieri c’è stato un errorino di Marquez, neanche un errorino, ieri Marquez ha guidato malissimo lo abbiamo visto tutti. Marquez ha avuto un’esitazione, ha sbagliato una curva, ha toccato il freno e quando stai dietro, (Iannone) gli ha toccato appena la gomma ed è andato via. Lui ha questa mania di aggredire, di attaccare, di stare attaccato, è chiaro che succede poi il patatrac. Ieri era una di quelle gare belle per lui…” Pernat ai microfoni di Radio 24 aggiunge anche: “Iannone c’è, se non fa queste stupidaggini ha talento da vendere, forse più degli altri. Io a lui ci credo ancora, fate una scommessa, se la perdo rimango in braghe di tela però io l’ho fatta, la continuo a fare e ne sono convinto”.

Infine il manager ligure passa a commentare il 222esimo podio di Valentino Rossi. “Che cosa mi ha detto Rossi a fine gara? Mi ha detto per prima cosa devi dire a quei "disgraziati" che dicono che sono vecchio che non capiscono niente…” Cosi Carlo Pernat a Tutti Convocati su Radio 24 racconta cosa si è detto a fine gara con Rossi.