Triumph Rocket III: l’incredibile Hulk


dalla Redazione martedì, 15 giugno 2004
Il suo tre cilindri da 2300 cc è il più grosso motore motociclistico del mondo. Un bestione inguidabile? Tutt’altro. Secondo Cathcart è qualcosa di assolutamente inedito, fra una cruiser e una Superbike. E di eccezionalmente gustoso


di Alan Cathcart, foto Nakamura – Gold & Goose



La provocazione lanciata dalla Triumph, presentando al Salone di Milano dello scorso settembre la moto di serie di più elevata cilindrata e mettendola ora in produzione, è stata una mossa coraggiosa che non mancherà di dare i suoi frutti. Anche la decisione di estendere al settore custom il suo motore a tre cilindri è stata una scelta ardita e certamente più azzeccata che proporre un altro clone della Harley Davidson o una copia della Valkyrie a sei cilindri.

Triumph Rocket III: l’incredibile Hulk

 
E averlo fatto creando una motocicletta con un motore più grosso di quello della maggior parte delle automobili in circolazione in Europa è davvero stupefacente.

IL FORUM

Questa moto aprirà un nuovo filone? Dì la tua sul forum



Ma riuscire ad ottenere per questa moto prestazioni a livello di quelle per cui lottano le più evolute superbike è stato come tradurre in realtà un’idea nata da un fumetto; un’impresa confermata – afferma la Triumph – da confronti diretti fra la Rocket III e diverse sorprendenti moto di Case concorrenti, ma di ben altra impostazione...
La produzione del primo anno: 4000 moto, è già stata in gran parte prenotata da clienti di tutto il mondo che hanno versato un consistente acconto per assicurarsi il privilegio di guidare per primi la Rocket III prima ancora di averla potuta toccare con mano. Stiano tranquilli: ne è valsa la pena! Dopo averla provata per un giorno posso onestamente affermare che la Rocket III è davvero quella moto desiderabile, esclusiva e unica che loro si aspettano che sia. E il mercato già ne conferma il successo non solo in America, ma in tutto il mondo.



Come a suo tempo successe per la MV Agusta F4 Serie Oro, sta già crescendo il mercato nero sulle prenotazioni della nuova Triumph, ma questa è solo la progenitrice di una famiglia di Rocket III, che si allargherà a una versione turistica e ad una “street dragster”. Il modello del debutto costerà in Italia 17.990 €, IVA compresa e sarà disponibile dalla fine di giugno.