Moto Guzzi Nevada 750 i.e.


dalla Redazione martedì, 14 dicembre 2004
Un revival che “non se la tira”: la piccola custom italiana è una moto semplice, ma ha carattere ed è molto curata. Il prezzo ingolosisce, soprattutto considerando la componentistica di buon livello






Come scegliere una moto? Il desiderio e la passionalità sono i primi criteri che entrano in gioco.
Ma se si dà ascolto solo a quelli va a finire che spesso ci si pente. La razionalità è il secondo step nel cammino verso il concessionario. Ma cosa chiede la ratio alla propria moto ideale? Innanzitutto di essere facile, maneggevole e sicura.

<b><i>La V35 Custom<br>
<br>
</i></b> La V35 Custom


 
Di prestare un occhio ai consumi, ma anche di avere una storia appassionante da raccontare. Ecco la due ruote del papà.
Se poi ci aggiungiamo all’elenco dei desideri un’esteticamente piacevole, un costo basso e una scarsa attrattiva agli occhi dei ladri (in modo da poterla parcheggiare in strada senza paura), ecco che si intravede la moto del figlio. Un figlio da iniziare alle due ruote attraverso una entry level che piaccia anche al papà: lui è il cliente perfetto per la Nevada.



E’ lei la custom prediletta dai dueruotisti italiani, è lei che accende i dibattiti sui forum degli appassionati dell’Aquila. E’ lei l’ultimo modello uscito, ritoccato da un abile restyling di Moto Guzzi, appena prima di un collasso che si sanerà presto, riportando in alto le ali piumate e fiere della casa di Mandello.



L’abbiamo scelta per accompagnarci su tornanti e rettilinei, ma soprattutto in città dove ciclistica, motore ed assetto vengono messi a dura prova da traffico, rotaie, pavé, e tutti i simpatici automobilisti anziani con l’immancabile cappello, che improvvisano le manovrare più assurde sempre nel momento sbagliato. Del motore ci fidiamo ampiamente, vista la longevità del progetto del bicilindrico a V di 90°, anche se parecchi particolari lo migliorano in termini di erogazione.
6990 euro f.c., sono pochi per un “setteemezzo” e la Nevada ha poche concorrenti dirette.