E finalmente la Motobefana è arrivata ad Amatrice!


di Riccardo Matesic mercoledì, 11 gennaio 2017
Non sono bastati il gelo artico e la neve a fermare la Motobefana di solidarietà. Una delegazione dei motociclisti che avrebbero dovuto partecipare all'evento ha comunque raggiunto il comune terremotato consegnando 3 metri cubi di regali ai bambini e un assegno di 6.790 euro



Che avventura!
Inizia così il report di Fabio Porzi, il presidente del Moto Club I Patitori di Latina, su questa sfortunata ma bella Motobefana della Solidarietà ad Amatrice.

L'evento, come molti di voi sapranno, era stato annullato il 5 gennaio dalla Prefettura di Rieti, a causa del maltempo. Troppo freddo e troppa neve. Però quando si era saputo dell'annullamento c'erano già dei gruppi in viaggio; e nulla vietava di portare i 18 pacchi di regali destinati alle 18 classi di ragazzi.

E così, avute rassicurazioni dall'ANAS sulla percorribilità della via Salaria, ecco venerdì 6 di primo mattino partire una colonna di 40 auto e 15 moto.

Gli ultimi 2 chilometri prima di Amatrice, racconta Fabio, sono stati difficili anche per le auto, vista la gran quantità di neve presente sulla sede stradale. E solo 5 motociclisti sono arrivati a destinazione. Gli altri hanno parcheggiato prima.

Peccato per qualche incomprensione con la Protezione Civile di Amatrice; poi risolta portando i 3 metri cubi di doni nella scuola comunale, dove i ragazzi hanno potuto riceverli però solo lunedì 9 gennaio, dalle mani della “locale befana” Claudia.

La cerimonia ad Amatrice si è conclusa con la deposizione di una corona ai caduti del terremoto da parte dei motociclisti di tutta Italia. E con la consegna di una speciale targa stradale al sindaco: nella ricostruita Amatrice ci sarà una “Via degli Angeli Motociclisti”!

Vista l'impossibilità di svolgere la prevista polentata in loco, questa è stata rimandata a domenica 8, a Doganella di Ninfa, vicino Latina. E qui la festa è continuata, alla presenza di Tiziano e Gabriele, due motociclisti amatriciani che il 24 agosto si sono messi a disposizione con le loro moto per dare soccorso e supporto subito dopo il terremoto. E di Claudia, la befana!

La cifra raccolta sin qui, 6.790 euro, è stata integralmente girata alla “Casa delle donne di Amatrice e Frazioni”, associazione che segue le donne colpite dal terremoto che stanno lottando per non lasciare la loro terra e le loro famiglie.

Resta aperto il conto con Iban trasparente (IT95I0873814700000000037661), sul quale si possono fare donazioni. Sulla pagina Facebook del Moto Club I Patitori verrà annunciata e trasmessa in futuro la diretta del giroconto del totale della somma che verrà raccolta al Comune di Amatrice. Perché, come ci tengono a far notare I Patitori, nulla viene trattenuto delle somme raccolte per beneficenza.

L'intera avventura di questa Motobefana di Solidarietà ad Amatrice è raccontata sul nostro Forum da Fabio, QUI!