I Passi dell'appennino tosco-romagnolo


Testo e foto di Daniele Massari mercoledì, 1 giugno 2005
In giro per i passi che stanno al confine tra Toscana ed Emilia Romagna insieme alle guide d'eccezione dello staff di Curve & Tornanti. Scoprendo che in una manciata di chilometri si possono nascondere autentici scorci di paradiso



esto e foto di Daniele Massari


L'elenco dei passi dell'appennino Tosco-Romagnolo sembra la pagina di un libro di storia, tanto sono celebri alcuni dei tratti d'asfalto su cui i motociclisti si cofrontano a suon di pieghe. Tanto che proporre un articolo di turismo su questa parte d'Italia rischia troppo facilmente di risultare banale.
Non lo è, però, se a guidarci in questa impresa sono Carlo Cianferoni e Gianni Giorgi, i due "volti" di Curve & Tornanti.
Il pretesto è stato il corso di Guida Sicura Su Strada tenuto presso il Centro Tecnico Federale di Polcanto, di cui abbiamo già scritto: in realtà, abbiamo avuto il piacere di trascorrere due giornate assaporando alcuni degli scorci più suggestivi della Penisola, persi tra splendide curve, punti panoramici e trattorie e punti di ristoro dove si respira la passione per il motociclismo e per la cucina casereccia.
 



Così, vi presentiamo questo itinerario turistico piuttosto atipico, in cui non compaiono alcune delle pagine che solitamente caratterizzano questo tipo di articolo, poiché il tempo a nostra disposizione è stato davvero poco, persi com'eravamo ad inseguire il ritmo brioso dei nostri "ciceroni" e divisi tra la voglia e l'esigenza di scattare foto suggestive e quella di abbandonarci del tutto alla passione per la piega tra i tornanti dei passi più famosi d'Italia.





TAGS italia